Asiatica Film Mediale

La scena post-crediti di Morbius crea 7 domande sull’MCU e buchi di trama

La scena post-crediti di Morbius crea 7 domande sull’MCU e buchi di trama
Erica

Di Erica

01 Aprile 2022, 00:32


Attenzione: SPOILER per Morbius.

La scena post-crediti di Morbius solleva enormi domande sia per l’universo di Spider-Man di Sony che per l’MCU. Le scene a metà e dopo i titoli di coda sono diventate una tradizione nel genere dei supereroi, ispirata dal successo del Marvel Cinematic Universe. La Sony sta essenzialmente tentando di costruire la propria versione del MCU, incentrata su Spider-Man e sui personaggi associati di cui possiedono i diritti. Dato che è così, non sorprende che Morbius presenti sia una scena a metà dei titoli di coda che una scena dopo i titoli di coda.

La scena dei titoli di coda di Morbius si apre con un’inquadratura del cielo notturno che si frattura, un effetto visivo che è chiaramente tratto direttamente da Spider-Man: No Way Home. L’Avvoltoio di Michael Keaton – visto l’ultima volta in Spider-Man: Homecoming – brilla in una cella di prigione; è stato trasportato dall’MCU nella realtà di Morbius. Questo è seguito da un bollettino di notizie che annuncia che un uomo di nome Adrian Toomes è apparso casualmente in una cella di prigione e si sta tenendo un’udienza di emergenza sul suo rilascio, dato che non c’è motivo per lui di essere in prigione in questa realtà. Questa è seguita da una scena post-crediti in cui Michael Morbius viene avvicinato da Toomes, che è vestito di nuovo come l’Avvoltoio. Vulture afferma di non sapere come sia finito in questo mondo, ma è convinto che abbia qualcosa a che fare con Spider-Man. Quindi offre a Morbius la possibilità di lavorare con lui come parte di una squadra, perché crede che insieme “potrebbero fare del bene”.

Le scene post-crediti negli universi condivisi tendono a riguardare l’impostazione e quella di Morbius non fa certamente eccezione. Molti spettatori rimarranno un po’ sorpresi, tuttavia, dato che i concetti in gioco in queste scene – il multiverso e persino l’esistenza di Spider-Man – non sono affatto segnalati dal film principale. Di conseguenza, sollevano più domande che risposte e lasciano persino irrisolti alcuni archi di personaggi principali da parte di Morbius.

Perché Morbius non si è ucciso (e ora è un assassino)?

Morbius ha affrontato il suo protagonista con una scelta non invidiabile. Il sangue sintetico aveva tenuto sotto controllo l’appetito di Morbius, ma stava perdendo la sua efficacia; all’inizio una dose di sangue sintetico poteva tenerlo sazio per oltre sei ore, ma alla fine del film ha funzionato solo per poco più di quattro. Riconoscendo che presto la sua fame di sangue reale sarebbe diventata insaziabile, Morbius preparò due dosi di una tossina progettata per uccidere sia la parte umana che quella di pipistrello del suo DNA. Ha usato una delle dosi su Milo di Matt Smith e ha pianificato di usare l’altra su se stesso. La scena post-crediti di Morbius è ambientata qualche tempo dopo, ma non accenna nemmeno alla risoluzione di questo dilemma; perché Morbius ha scelto di non suicidarsi? E data questa scelta, è stato costretto a passare all’ingestione di sangue umano? Quest’ultimo sembra improbabile, perché Vulture suggerisce che non è stato troppo difficile contattare Michael Morbius, il che implica che non è più un uomo ricercato. L’FBI ha correttamente dedotto che Milo fosse responsabile di molti dei recenti omicidi, quindi Morbius deve essere stato scagionato, ma sicuramente si troverebbe più nei guai se avesse iniziato a nutrirsi costantemente di umani. A questo punto, non è chiaro se si tratti di un buco nella trama o semplicemente di un dettaglio che Sony intende spiegare in seguito, mentre continuano a costruire il loro universo condiviso.

Cosa sta preparando la scena dei titoli di coda di Morbius con Vulture

I dirigenti della Sony Pictures hanno sempre sognato il proprio film di squadra con i personaggi secondari di Spider-Man: un film I Sinistri Sei, in cui i loro singoli protagonisti si alleano per dare la caccia a Spider-Man. I titoli di coda di Morbius passano dal film principale alla configurazione esplicita per i Sinistri Sei, con l’Avvoltoio di Michael Keaton che interpreta la figura di Nick Fury che invita Michael Morbius nella squadra. È ragionevole presumere che anche Venom sarà a bordo e il prossimo film Kraven the Hunter metterà in atto un altro pezzo chiave. Alla domanda sulla possibilità dei Sei Sinistri, il regista di Morbius Daniel Espinosa sembrava ammettere apertamente che questo fosse in lavorazione. “Sembra sicuramente un inizio”, ha confermato. È interessante notare che questo si basa sui piani che Sony aveva in atto dall’inizio degli anni 2010, quando lo studio inizialmente ha provato a far ripartire i Sinister Six attraverso i film di The Amazing Spider-Man. In effetti, la scena dei titoli di coda di The Amazing Spider-Man 2 ha chiaramente creato il team di Sinister Six.

Come e perché l’avvoltoio è stato trasportato nell’universo di Morbius?

Il problema fondamentale con i Sinistri Sei, ovviamente, deriva dal fatto che Vulture in realtà non dovrebbe essere affatto in questa realtà. L’effetto energetico associato al trasporto di Vulture in questo universo è lo stesso di quello visto in Spider-Man: No Way Home, il che presumibilmente significa che Vulture dovrebbe aver saltato dimensioni a causa dell’incantesimo del Dottor Strange nell’atto finale. È possibile che il fatto che Vulture conoscesse l’identità segreta di Spider-Man prima che Mysterio la rivelasse al mondo abbia portato la magia in qualche modo a fallire, lasciandolo deviato in un’altra linea temporale. In alternativa, è anche possibile che il dottor Strange sapesse molto meno della magia che stava usando di quanto credesse e che innumerevoli esseri fossero stati mescolati tra gli universi. Ironia della sorte, c’è un senso in cui questo significa che Vulture è diventato ciò che Mysterio fingeva di essere in Spider-Man: Far From Home: un rifugiato interdimensionale che è saltato da una linea temporale all’altra.

Perché Vulture vuole vendicarsi di Spider-Man dopo il ritorno a casa?

Tuttavia, l’incantesimo del dottor Strange sembra aver operato la sua magia su Vulture; sembra aver dimenticato ciò che sapeva di Spider-Man, anche se ha la persistente sensazione di sapere qualcosa. Questo è probabilmente il motivo per cui Vulture ha dedotto che la sua gita interdimensionale è dovuta a Spider-Man; e potrebbe benissimo spiegare perché Vulture vuole vendicarsi di Spider-Man, perché incolpa il supereroe per averlo strappato dal suo stesso universo. È facile dimenticare che, in Spider-Man: Homecoming, Vulture ha giustificato i suoi crimini perché credeva che stesse cercando di mantenere la sua famiglia finanziariamente sicura; questa era la perfetta svolta da cattivo di Spider-Man, centrale nella motivazione di Vulture. Ora, Vulture è stato strappato via dalla sua famiglia, letteralmente gettato in un altro universo. Senza dubbio Vulture aveva sempre sperato che ci fosse una possibilità di riconciliarsi con sua moglie e sua figlia, ma ora sembra impossibile, perché sono letteralmente in linee temporali diverse.

In che modo Vulture ha ottenuto un nuovo abito?

Nell’MCU, la tecnologia Vulture di Adrian Toomes è stata derivata dalla tecnologia Chitauri decodificata. La scena post-crediti di Morbius rivela che Vulture ha creato una nuova tuta nell’universo di Spider-Man di Sony, anche se il design è notevolmente diverso, risultando un po’ più grezzo. Chiaramente Vulture ha già iniziato a stabilire connessioni e ha un aiuto tecnico. Ma la grande domanda è da dove provenga la tecnologia, dal momento che non sembra che i Chitauri abbiano mai invaso New York nell’universo Venom/Morbius. Sarà interessante vedere come le nuove ali di Vulture si confrontano con quelle che possedeva nell’MCU e quali sono i loro punti di forza e limiti rispetto alla sua tuta originale.

Chi è Spider-Man nell’universo di Morbius?

Morbius si svolge nello stesso universo di Venom, e ora è chiaro che esiste davvero uno Spider-Man nell’universo di Morbius. Spider-Man è solo menzionato, non mostrato, il che significa che ci saranno senza dubbio intense speculazioni su quale Spider-Man sia. Sebbene sia possibile che la Sony introduca un nuovissimo Spider-Man live-action, potrebbero anche scegliere di rispondere alla pressione dei fan riportando Andrew Garfield. Ci sarebbe un certo grado di ironia nel fatto che l’Uomo Ragno di Andrew Garfield venga coinvolto nei piani di Sony Sinister Six, perché l’entusiasmo di Sony di procedere in quella direzione è stato uno dei motivi principali per cui The Amazing Spider-Man 2 ha fallito e Garfield è stato ritirato come Spider-Man . Secondo il regista di Morbius Daniel Espinosa, gli spettatori dovrebbero trovare la risposta a questa domanda molto presto.

Chi altro si unirà ai Sinistri Sei dopo i post-crediti di Morbius?

Ora è possibile identificare quattro potenziali membri dei Sinister Six di Sony. Venom: I post-crediti di Let There Be Carnage hanno potenzialmente messo il simbionte schiavo della lingua in rotta di collisione con la versione del suo universo di Spider-Man, data la reazione del simbionte al filmato del wall-crawler; Morbius crea sia Vulture che Michael Morbius stesso; e un film di Kraven è in lavorazione con Aaron Taylor-Johnson, che è tradizionalmente un membro della squadra nei fumetti. Al momento, sembra esserci una sorta di riff di “Dark Avengers” sulla squadra; Vulture è la figura di Nick Fury, il ricco (e pubblicamente noto) Morbius è un analogo di Tony Stark e Venom è ovviamente un oscuro Spider-Man. È possibile che anche Madame Web di Dakota Johnson faccia parte del gruppo, dato che Madame Web è apparentemente la risposta di Sony a Doctor Strange. Se Madame Web fa davvero parte della squadra, allora solo un altro membro dei Sinistri Sei deve essere presentato. La scena post-crediti di Morbius lascia davvero molte domande senza risposta.

Date di uscita chiave Kraven the Hunter (2023)Data di uscita: 13 gennaio 2023 Madame WebData di uscita: 31 marzo 2022


Potrebbe interessarti

Il trailer del documentario di Abercrombie & Fitch esplora l’ascesa e la caduta del marchio
Il trailer del documentario di Abercrombie & Fitch esplora l’ascesa e la caduta del marchio

Netflix ha rilasciato il trailer ufficiale del loro prossimo film documentario, White Hot: The Rise & Fall of Abercrombie & Fitch. Diretto e prodotto dalla regista di Jagged della HBO Alison Klayman, il documentario seguirà il fenomeno della cultura pop del marchio di abbigliamento tutto americano, accusato di promuovere l’elitarismo e l’esclusione, dalla fine degli […]

La star di Outlander Sam Heughan ricorda l’audizione di Superman Returns
La star di Outlander Sam Heughan ricorda l’audizione di Superman Returns

La star di Outlander Sam Heughan ricorda di aver fatto l’audizione per Superman Returns del 2006. L’attore scozzese è meglio conosciuto per il suo ruolo da protagonista nel ruolo di Jamie Fraser nel dramma storico di Starz Outlander, presentato per la prima volta nel 2014 ed è attualmente nel bel mezzo della sua sesta stagione. […]