Asiatica Film Mediale

La pubblicità originale del film di Cenerentola si rivela un’idea sbagliata della Disney

La pubblicità originale del film di Cenerentola si rivela un’idea sbagliata della Disney
Erica

Di Erica

06 Ottobre 2022, 13:38


La logica alla base del marketing di Cenerentola degli anni ’50 dissipa un malinteso sui film Disney. La società è stata responsabile di molti dei film d’animazione più amati negli ultimi decenni. Classici come Cenerentola e La bella addormentata nel bosco, così come progetti più recenti come i film Tangled e Frozen, sono diventati pilastri della cultura pop. Tali film hanno posizionato la Disney come un’influenza leader e di lunga durata sull’industria dell’intrattenimento in generale. Eppure, nonostante il successo della compagnia e la celebre traiettoria cinematografica, c’è un malinteso occasionale sui suoi film: l’idea che siano solo per bambini.

Il sentimento è in qualche modo comprensibile, date le ambientazioni colorate dei film, le trame stravaganti e i personaggi adatti ai bambini. Tuttavia, quasi tutti i progetti per il grande schermo dello studio (animati e live-action) sono stati sviluppati per essere apprezzati anche dagli adulti e la campagna promozionale per l’originale Cenerentola lo dimostra. Il libro di Emily Zemler, Disney Princess: Beyond the Tiara, traccia la storia dei film delle principesse Disney. La pubblicazione discute la mentalità dietro gli sforzi di marketing di Cenerentola, affermando che è stato pubblicizzato come un “film di appuntamenti” per attirare gli adulti tanto quanto il pubblico più giovane. Per il libro (pag. 78):

“‘Cenerentola’ è stato commercializzato come un film di appuntamenti, con lo slogan “La mezzanotte non colpisce mai quando sei innamorato” e Walt intendeva il film per un pubblico di tutte le età, non solo per i bambini. Questo si è tradotto nel merchandising rilasciato intorno al film , che era rivolto tanto agli adulti quanto ai bambini”.

La storica Stacia Martin ha aggiunto: “Walt [Disney] ha realizzato quelle che secondo lui erano buone storie per tutti. Ha fatto ciò che si adattava ai suoi gusti, e il suo gusto era molto in sintonia con la psiche americana generale dei tempi in cui abitava. Il mercato di questi oggetti era chiunque.” Gli sforzi per rendere i film Disney attraenti per tutti sono stati trasferiti nel merchandising di Cenerentola, che, secondo Beyond the Tiara, è stato progettato per una vasta fascia d’età. Walt Disney e i suoi collaboratori avevano davvero un forte senso di ciò che il pubblico voleva vedere. I film Disney come Cenerentola e Biancaneve sono diventati fenomeni culturali, rimanendo rilevanti anche decenni dopo la loro uscita. L’approccio narrativo universalmente accattivante dell’azienda è rimasto parte integrante del suo modello di business, con lo studio che ha continuato a trovare il successo mainstream grazie il franchise di Frozen, Tangled, Moana e molti altri.

La Disney non è mai stata solo per bambini

I film Disney sono inequivocabilmente adatti alle famiglie, ma come ha dimostrato la strategia di marketing di Cenerentola, non sono mai stati solo per bambini. I film della compagnia hanno sempre avuto un tocco per adulti, evidenziato in parte dalla violenta violenza e dalle morti presenti in artisti del calibro di Tarzan (la morte di Clayton), Brother Bear (Kenai che uccide la madre di Koda) e Alla ricerca di Nemo (la madre di Nemo e fratelli mangiati). Tuttavia, detti momenti sono solo una piccola parte di ciò che rende i film Disney coinvolgenti per gli adulti. I film, ovviamente, sono fatti per il divertimento dei bambini, ma le loro storie e i loro temi sono universali. Progetti come l’originale Little Mermaid, Mulan e Up, ad esempio, riguardano in definitiva le persone che cercano di capire il loro posto nel mondo.

I film Disney mascherano concetti maturi come il trauma e il dolore in stili visivi confortanti in un modo che consente loro di entrare in risonanza con i bambini, avendo anche un impatto sul pubblico più anziano. Dopotutto, la maggior parte dei film dello studio sono versioni potenziate di normali esperienze umane. È quell’approccio narrativo che ha permesso alle offerte dell’azienda di rimanere fondamentali per l’intrattenimento adatto alle famiglie. Anche al di fuori del regno animato, la Disney ha anche costantemente raccontato storie riconoscibili in live-action attraverso Malefica, Enchanted (che sta ottenendo un sequel in Disenchanted) e Crudelia, tra gli altri. Cenerentola è un ottimo esempio della strategia narrativa di successo della Disney. I film dell’azienda raccontano storie riconoscibili consegnate in confezioni colorate per essere apprezzate da un pubblico di tutte le età.


Potrebbe interessarti

Il momento esatto Fast & Furious è diventato davvero ridicolo
Il momento esatto Fast & Furious è diventato davvero ridicolo

Il franchise di Fast & Furious è noto per quanto possa essere assurdo, ma c’è un momento particolare che segna la trasformazione della serie. The Fast Saga ha iniziato la sua storia familiare con umili origini nel 2001 Fast and the Furious, mentre la prima modestia della serie è svanita da tempo. Il costante allontanamento […]

Il ruolo del film Dream Marvel di Keanu Reeves è un popolare fan del MCU
Il ruolo del film Dream Marvel di Keanu Reeves è un popolare fan del MCU

Keanu Reeves parla del personaggio che vorrebbe interpretare se si unisse al MCU, e il ruolo dei suoi sogni d’infanzia è qualcuno per cui i fan lo suggeriscono costantemente. Dal 2008, l’MCU è stato il franchise di supereroi interconnessi di maggior successo, portando gli Avengers in vita sul grande schermo. Anche quando i Marvel Studios […]