Notizie Serie TVLa perdita di abbonati di Netflix è davvero così...

La perdita di abbonati di Netflix è davvero così grave?

-


Netflix ha registrato un calo di abbonati di un milione di abbonati nel secondo trimestre del 2022, ma queste perdite potrebbero non essere poi così gravi. La società ha senza dubbio un enorme successo, lanciando numerose serie originali come i successi globali Stranger Things e Bridgerton, oltre a sfornare film vincitori di Oscar come Roma e Marriage Story. Solo negli Stati Uniti e in Canada, 75 milioni su un totale di 142 milioni di famiglie hanno abbonamenti a Netflix (tramite The Guardian).

Netflix ha suonato nel 2022 con circa 222 milioni di abbonati, ma ha perso 600.000 solo negli Stati Uniti e in Canada dopo l’aumento dei prezzi di gennaio. Poi, nel marzo dello stesso anno, Netflix ha ritirato il suo servizio dalla Russia a sostegno dell’Ucraina, perdendo altri 700.000 abbonati. Ad aprile, la società ha registrato perdite complessive di 200.000 abbonamenti per il primo trimestre. Queste perdite hanno provocato un forte calo dei prezzi delle azioni e 150 dipendenti Netflix sono stati licenziati per tagliare i costi.

Nel suo secondo trimestre, Netflix ha perso altri 970.000 abbonamenti, anche se questo è stato migliore dei due milioni originariamente stimati (tramite IndieWire). Ciò è probabilmente dovuto al fenomenale successo del rilascio del volume 1 della stagione 4 di Stranger Things di maggio. Questa stagione della serie di successo ha generato 1,3 miliardi di ore di streaming nel suo primo mese, battendo i record di spettatori come la più grande stagione di Netflix di uno spettacolo in lingua inglese di sempre. Di conseguenza, nonostante sia ancora in rosso, la perdita di abbonati di Netflix potrebbe non essere poi così grave. La società sostiene ancora oltre 220 milioni di abbonati globali e prevede addirittura che ne aggiungerà un altro milione nel prossimo trimestre.

Perché Netflix sta perdendo abbonati

Quando la pandemia ha colpito per la prima volta nel 2020, Netflix era ai massimi storici poiché le persone bloccate a casa avevano poche opzioni per l’intrattenimento. Ora che le persone stanno tornando alle attività di persona, tuttavia, Netflix sta lottando per attirare nuove iscrizioni e mantenere i suoi membri attuali, soprattutto perché il costo della vita aumenta e le persone riducono le spese inutili. Ciò ha portato Netflix a perdere abbonati, uno spostamento favorito dall’aumento del suo costo di abbonamento a $ 15,49 negli Stati Uniti rispetto agli $ 11 che costava nel 2019. Gli aumenti di prezzo che Netflix ha implementato sono rischiosi, soprattutto perché ora è più costoso dei suoi principali concorrenti Apple TV, Amazon Prime e Disney+.

Inoltre, le persone spesso si abbonano a più servizi di streaming, ma nel ridurre, si attengono a qualsiasi azienda offra i loro contenuti preferiti. Un esempio di ciò è Disney+, che offre contenuti esclusivi in ​​franchising come Star Wars e Marvel, che risuona con un vasto pubblico e spesso gli utenti sono anche molto fedeli a questo tipo di contenuti. Inoltre, con contenuti come il film di Natale di Netflix Princess Switch 3 in streaming su Hulu e Amazon Prime Video, alcuni dei contenuti originali del servizio stanno cannibalizzando il proprio fascino attraverso altre piattaforme. Aziende come HBO e Paramount hanno persino lanciato i propri servizi di streaming, rimuovendo di conseguenza i propri contenuti da Netflix.

Netflix è stato anche recentemente criticato dagli abbonati per essersi concentrato maggiormente sulla quantità, non sulla qualità dei suoi nuovi contenuti in streaming. Che sia giustificato o meno, negli ultimi anni Netflix ha sviluppato una reputazione per gli spettacoli di debutto che attirano abbonati ma poi cancellano la serie dopo alcune stagioni. E mentre la maggior parte delle persone si attiene ai contenuti premium, come i suoi grandi successi come Stranger Things e Bridgerton, questi non sono sempre sufficienti per gli utenti per giustificare la permanenza con il servizio.

La perdita di abbonati di Netflix è così grave?

Netflix vanta ancora 220 milioni di abbonati, molti più dei suoi concorrenti Amazon Prime Video e Disney+, rispettivamente con 200 milioni e 130 milioni di abbonati (tramite IndieWire). Inoltre, i nuovi abbonati continuano ad aderire alla piattaforma, di solito da dati demografici con gusti diversi rispetto agli abbonati esistenti. Ciò consente a Netflix di mostrare i contenuti esistenti a un nuovo pubblico, ma anche di presentare nuovo materiale a un pubblico più ampio in futuro. La società prevede inoltre di aggiungere un altro milione di abbonati nel suo terzo trimestre, indicando che le loro perdite si stanno stabilizzando. Ciò lascia un’opportunità per continuare a rallentare il loro declino e attuare i cambiamenti cruciali necessari per riprendersi.

Come Netflix sta cercando di fermare la sua perdita di abbonati

Netflix ha alcune idee per prevenire l’inevitabile perdita di più abbonati e incoraggiare nuove iscrizioni. Il primo è ridurre la condivisione delle password, che, attualmente, consente a circa 100 milioni di famiglie di trasmettere gratuitamente i propri contenuti (tramite CNN Business). L’azienda spera di lanciare un’offerta user-friendly in cui gli utenti possono pagare per aggiungere profili extra ai propri account per utenti al di fuori della propria famiglia. Attualmente, stanno già addebitando $ 2- $ 3 in più per account aggiuntivi in ​​Cile, Costa Rica e Perù. Questa idea potrebbe funzionare in teoria, ma è difficile da rafforzare e l’azienda finora non è riuscita a impedire la condivisione delle password.

Netflix spera anche di fermare la perdita di abbonati offrendo agli utenti un abbonamento a un prezzo inferiore già nel 2023. Questo abbonamento comporterebbe l’aggiunta di pubblicità da parte di Netflix ai suoi contenuti, mirati e personalizzati per ciascun abbonato. Netflix collaborerà con Microsoft per sviluppare questo nuovo livello pubblicitario (tramite CNN Business). Mentre i prezzi più bassi possono attirare nuovi e vecchi utenti sulla piattaforma, a Netflix potrebbero essere addebitati premi dagli studi il cui contenuto ora avrebbe pubblicità. Inoltre, alcuni studi potrebbero opporsi alla pubblicità nei loro contenuti, il che significa che l’abbonamento a basso costo escluderebbe alcune serie e film. Il prezzo specifico per il prossimo livello incentrato sulla pubblicità è sconosciuto al momento.

Un altro modo significativo in cui Netflix spera di mantenere e guadagnare nuovi abbonati è creare marchi simili a franchising simili ai suoi concorrenti e concentrarsi su versioni di più alto profilo. La società spera di trasformare i suoi spettacoli e film più grandi in universi più ampi in cui non solo possono espandere i contenuti ma anche vendere prodotti commerciabili, come il merchandising Hellfire Club reso popolare dalla stagione 4 di Stranger Things. La scorsa stagione di Stranger Things ha anche preso in giro futuri spin-off , proprio come lo spin-off coreano di Money Heist che è stato rilasciato all’inizio di quest’anno dopo il mega successo del dramma coreano Squid Game, lo spettacolo più visto di Netflix. Inoltre, Netflix sta trasformando alcuni dei suoi film in franchise, tra cui Enola Holmes, Knives Out ed Extraction, che sono tutti destinati a vedere dei sequel.

Netflix sta utilizzando anche alcuni altri metodi per trattenere gli abbonati, inclusa la suddivisione dei contenuti, come la suddivisione in due volumi della stagione 4 di Stranger Things, come un modo intelligente per trattenere gli abbonati su più trimestri. Stranger Things Volume 2 ha anche infranto le regole dello streaming con i suoi due episodi della durata di un film, mostrando che il servizio sta anche cercando di concentrarsi sui contenuti di qualità in sé piuttosto che sulla struttura stereotipata che di solito segue con le sue serie degne di nota. Netflix si sta anche concentrando su importanti adattamenti di libri come il thriller di spionaggio “The Grey Man” e il manga giapponese “One Piece”. L’azienda ha persino assunto dei book scout interni per trovare opere di qualità da adattare, piuttosto che avere agenti o editori esterni che propongono il proprio materiale.

Cosa significa la perdita di abbonati di Netflix per altri servizi di streaming

I servizi di streaming come Disney+ hanno il notevole vantaggio degli utenti dedicati al franchising, come quelli che amano Star Wars e Marvel. Mentre Netflix è uno streamer senza molto su cui fare affidamento oltre agli abbonamenti, altre società come Amazon hanno anche altre attività e flussi di entrate su cui fare affidamento. Inoltre, quando gli abbonati lasceranno Netflix, probabilmente cercheranno alternative più economiche (o migliori), lasciando la porta aperta ad altri servizi di streaming per coinvolgerli. Disney+ ha battuto i propri record di spettatori, in parte grazie agli 8 milioni di nuovi abbonati che ha guadagnato nel secondo trimestre (tramite The Wall Street Journal). Esiste la possibilità che alcuni servizi si uniscano, offrendo bundle di servizi per compensare i costi per gli utenti che utilizzano regolarmente più piattaforme. Al contrario, i servizi potrebbero anche iniziare a offrire contenuti che possono essere pagati separatamente da un abbonamento, consentendo alle persone di pagare specificamente per ciò che vogliono guardare.

Con Netflix leader dei servizi di streaming per così tanto tempo, sembrava inevitabile che la società avrebbe visto perdite di qualche tipo, poiché c’è solo un modo per andare dall’alto. Tuttavia, la perdita di abbonati di Netflix non è poi così grave, poiché questa sveglia improvvisa ha dato all’azienda la spinta di cui aveva bisogno per trovare nuovi approcci ai suoi abbonamenti e ai suoi contenuti. Nonostante le sue perdite, Netflix continua a mantenere un numero di abbonati maggiore rispetto alla concorrenza. Solo il tempo dirà se Netflix potrà riprendersi nel terzo trimestre del 2022.

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }

Ultime News

Il poster di Super Mario Bros. rivela il primo sguardo al design 3D di Mario del film

Questo articolo copre una storia in via di sviluppo. Continua a controllare con noi poiché aggiungeremo ulteriori...

La star di Winchester paragona lo spinoff di Supernatural a Breaking Bad

La star di Winchester, Drake Rodger, spiega come lo spin-off di Supernatural sia paragonabile a Breaking Bad. ...

LOTR: Rings Of Power Star analizza la scena di Galadriel e Adar dell’episodio 6

Avvertimento! Spoiler avanti per Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere stagione 1, episodio 6. La...

Uruk vs Uruk-hai: come gli Orchi di Rings of Power sono diversi da LOTR

Attenzione: spoiler in vista dell'episodio 6 di The Rings of Power Gli Uruk di The Rings of Power...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te