Notizie Serie TVLa peggiore coinquilina di sempre: tutte le persone uccise...

La peggiore coinquilina di sempre: tutte le persone uccise da Dorothea Puente (e come l’ha fatto)

-


Attenzione: questo articolo contiene dettagli grafici relativi a vari omicidi.

L’ultimo documentario sul vero crimine di Netflix, Worst Roommate Ever, cataloga gli orribili crimini della prolifica serial killer Dorothea Puente, ma quante vittime ha avuto e come ha fatto questa donna anziana apparentemente dolce? Puente è uno dei serial killer più prolifici della storia americana, che gestisce una casa degli orrori in un bungalow vittoriano al 1426 F Street a Sacramento, in California. Il primo episodio de Il peggior coinquilino di sempre di Netflix descrive in dettaglio i crimini di Puente, che ha avuto una serie di sfortunate vittime che hanno incontrato orribili fini.

Dorothea Puente era un punto fermo nella sua comunità: si prendeva cura dei suoi vicini, faceva spesso donazioni in beneficenza e accoglieva coloro che la società aveva messo da parte. Puente sembrava in tutto e per tutto il ruolo della nonna del quartiere, ma in realtà era un’assassina a sangue freddo. Il tipico MO di Puente prevedeva l’avvelenamento, lo strangolamento e il soffocamento di coloro che si imbarcavano con lei per riscuotere gli assegni della previdenza sociale. Puente aveva una storia di approfittarsi di coloro a cui si prendeva cura, scontando un periodo di tre anni in prigione per accuse di furto dopo aver drogato e derubato uno dei suoi imputati, Malcolm McKenzie. Nel 1993, Puente è stata accusata dell’omicidio di nove persone, anche se è stata condannata solo per averne uccisi tre: Dorothy Miller, Benjamin Fink e Leona Carpenter. Puente ha mantenuto la sua innocenza fino alla sua morte in prigione per cause naturali nel 2011 all’età di 82 anni.

I crimini di Puente furono rivelati nel 1988, quando un’indagine della polizia su più pensionanti scomparsi portò alla luce un cimitero verificabile sulla proprietà di Puente. Nel corso delle indagini, sette cadaveri sono stati portati alla luce dalla proprietà di Puente in vari stati di decomposizione. Presto sarebbe stato rivelato che i corpi appartenevano a ex pensionanti, molti dei quali malati, anziani e vulnerabili, che facevano affidamento su Puente per prendersi cura di loro nei momenti di bisogno. Mentre le vittime di Puente soffrivano, ha usato i loro benefici per vivere uno stile di vita sontuoso, comprandosi interventi di chirurgia estetica e alcol costoso. Vale la pena chiedersi se i documenti sui veri crimini di Netflix glorificano l’omicidio, motivo per cui è importante capire che le vittime di Puente erano persone reali.

Ruth Monroe

Ruth Monroe è considerata la prima vittima di omicidio di Puente. Dopo che il marito di Monroe si ammalò terminale nel 1982, Ruth Monroe, 61 anni, si trasferì con la sua migliore amica, Dorothea Puente, per chiedere sostegno. Questa mossa, tuttavia, si è rivelata fatale per Monroe. Appena tre settimane dopo essersi trasferito a Puente, Monroe è stato dichiarato morto per overdose di codeina e paracetamolo. Puente ha detto alla polizia che la sua amica si era suicidata perché era depressa per la malattia terminale del marito: la polizia ha comprato la sua storia e la sua morte è stata ufficialmente dichiarata suicida. I membri della famiglia di Monroe credono che Puente l’abbia drogata, forse facendo scivolare dei farmaci in un bicchiere di alcol. Sebbene Puente sia stata accusata del suo omicidio, la giuria non è stata in grado di condannarla per questo conteggio.

Everson Gilmouth

Durante i tre anni di prigione di Puente, divenne amica di penna di un uomo di nome Everson Gilmouth. La coppia si innamorò durante il suo periodo in prigione e quando Gilmouth si trasferì dall’Oregon alla California per unirsi a lei dopo il suo rilascio nel 1985, stavano già preparando il matrimonio. Tuttavia, le campane nuziali non hanno mai suonato per questa coppia: entro l’anno, Puente stava assumendo un uomo per costruire e smaltire una scatola di legno che in seguito si sarebbe rivelata contenere il corpo di Gilmouth. I resti di Gilmouth furono scoperti il ​​1 gennaio 1986 in una discarica di spazzatura lungo il fiume nella contea di Sutter, in California; tuttavia, non sono stati identificati come suoi per tre anni. L’estrema decomposizione di Gilmouth significa che nessuna causa ufficiale di morte è mai stata dichiarata, ma è probabile che sia stato ucciso dal tipico processo di Dorothea, la droga.

Dorothy Miller

La 64enne Dorothy Miller era un’altra pensionante di Puente quando scomparve nell’ottobre 1987. Come le altre vittime di Puente, Miller morì per overdose di droga, sebbene il suo corpo fosse gravemente decomposto quando fu scavato nel cortile di Puente, tracce di flurazepam sono stati trovati nei suoi resti. Quando il suo corpo è stato scoperto, le braccia di Miller sono state trovate attaccate al petto con del nastro adesivo. Dopo la sua morte, Puente ha utilizzato la carta d’identità del veterano di Miller per ottenere cure mediche. Puente è stato accusato di omicidio di primo grado per la morte di Dorothy Miller.

Benjamin Fink

Benjamin Fink, 55 anni, era uno dei pensionanti di Puente e un alcolizzato segnalato. Fink è stato visto l’ultima volta nell’aprile 1987 prima di scomparire senza lasciare traccia. Prima della sua scomparsa, Puente ha detto a un altro pensionante che stava portando Fink al piano di sopra per “farlo sentire meglio”. Il corpo di Fink sarebbe stato poi portato alla luce da dietro la casa di Puente, vestito solo con un paio di boxer. Come Miller, il suo corpo conteneva tracce di flurazepam. Fink è stato il secondo omicidio di primo grado di cui Puente è stato accusato.

Leona Carpentiere

Leona Carpenter, 78 anni, è stata dimessa dalle cure di Dorothea Puente nel 1987 dopo essere stata dimessa da una visita in ospedale. Dopo aver sofferto sul divano di Puente per sole due settimane, Carpenter non fu mai più visto. Carpenter è morta per overdose di droga, anche se coloro che la conoscevano affermano che era troppo malata per aver acquisito da sola i farmaci che erano stati trovati nel suo sistema. Il suo corpo è stato presto scoperto lungo la recinzione sul retro del cortile di Puente quando un detective le ha strappato il femore dalla terra. Puente alla fine sarebbe stato accusato di omicidio di secondo grado in relazione alla morte di Carpenter.

Alvaro “Bert” Montoya

Alvaro “Bert” Montoya era un uomo di 51 anni che soffriva di schizofrenia. Montoya è stata affidata alle cure di Puente da un’assistente sociale di nome Judy. Quando Bert è scomparso, Judy ha rifiutato di credere a Puente quando ha affermato che Bert era partito di sua spontanea volontà per vivere con la sua famiglia in Messico ed era ancora vivo; Bert non andava d’accordo con la sua famiglia e Judy sapeva che non se ne sarebbe mai andato volentieri con loro. Montoya aveva anche detto ai dipendenti di un centro di disintossicazione locale che Puente lo stava costringendo ad assumere farmaci che non voleva. È stata l’insistenza di Judy che alla fine ha portato la polizia a scavare nel cortile di Puente, rivelando i raccapriccianti segreti che la terra deteneva e Puente come serial killer per rivaleggiare con il figlio di Sam David Berkowitz. Il corpo di Bert è stato trovato sotto un albero di albicocco appena piantato nel cortile laterale di Puente. Puente ha fatto di tutto per nascondere la morte di Montoya, assumendo persino un uomo per fingere di essere il cognato di Montoya per dissipare i sospetti di Judy. Alla fine, però, i tentativi di Puente non sarebbero bastati. Si crede che Bert sia l’ultima vittima di Puente.

Betty Palmer

Betty Palmer era un’altra pensionante scomparsa misteriosamente sotto le cure di Puente. Il 19 agosto 1986, il 77enne è andato a un appuntamento dal medico e non è mai stato più visto. Il suo corpo sarebbe stato trovato senza testa, mani e piedi nel cortile di Dorothea. Mentre Palmer era scomparso, si scoprì che Puente era in possesso di un documento d’identità con il nome di Palmer ma la foto di Puente, un documento d’identità che ha usato per raccogliere i benefici di Palmer.

Giacomo Galoppo

Come Carpenter prima di lui, James Gallop è stato affidato alle mani apparentemente affidabili di Dorothea Puente dopo che gli è stato rimosso un tumore al cervello nel 1987. Dopo aver detto al suo medico che si sarebbe imbarcato con Puente al suo rilascio, Gallop non sarebbe mai stato più visto. Gallop è stato il quinto corpo ad essere identificato dei sette estratti dal cortile di Dorothea, identificato dalle suture metalliche nella sua testa lasciate dal suo intervento chirurgico.

Vera Faye Martin

Vera Faye Martin aveva solo 64 anni quando ha incontrato la morte per mano di Puente, anche se i dettagli non erano tutti coperti nel documentario Netflix sul vero crimine. Dopo essersi trasferito nella pensione di Puente, Martin è misteriosamente scomparsa, proprio come gli altri prima di lei. Tuttavia, un dettaglio sulla morte di Vera si distingue dagli altri: la polizia ritiene che possa essere stata sepolta viva, come dimostrano gli evidenti segni di artigli nella terra che la circonda. Quando il corpo di Vera è stato trovato, il suo orologio da polso stava ancora ticchettando. Di tutti gli episodi del peggior coinquilino di sempre di Netflix, quello di Puente potrebbe essere il più agghiacciante.

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }

Ultime News

L’attore Obi-Wan Kenobi Grand Inquisitor non ha visto Star Wars Rebels

La star di Obi-Wan Kenobi Rupert Friend rivela di non aver visto Star Wars Rebels. Obi-Wan Kenobi,...

Secondo quanto riferito, la nuova serie Disney di Daredevil sarà una continuazione

Un nuovo rapporto indica che il nuovo Daredevil di Disney+ la serie sarà una continuazione dello spettacolo esistente...

Il produttore di Halo difende la scena controversa di Master Chief

Questo articolo contiene spoiler per la stagione 1 di Halo. Il produttore esecutivo di Halo, Kiki Wolfkill, difende quella...

L’attore Adam Warlock di Guardiani della Galassia 3 parla del futuro del suo MCU

Guardiani della Galassia Vol. 3L'attore di Adam Warlock, Will Poulter, parla del futuro del suo personaggio nel...

Da Non Perdere

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

45,6 Miliardi Di Won In Euro Quanti Sono? Squid Game Lo Rivela

È ufficiale: la seconda stagione di Squid Game su...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te