Asiatica Film Mediale

La famigerata truffatrice Anna Delvey spiega perché non guarderà L’invenzione di Anna di Netflix

La famigerata truffatrice Anna Delvey spiega perché non guarderà L’invenzione di Anna di Netflix
Debora

Di Debora

04 Febbraio 2022, 16:37


Mentre l’attesa è alta per la miniserie di Netflix, Inventing Anna, l’individuo che ha ispirato l’intera serie, Anna Sorokin (alias Anna Delvey), non si sintonizzerà poiché rimane sotto la custodia di ICE. Inventing Anna è una miniserie drammatica in arrivo che indagherà sul caso reale di Delvey, un famigerato truffatore che ha rubato milioni alle élite di New York. La serie sarà presentata in anteprima su Netflix l’11 febbraio 2022. La star di Ozark, Julia Garner, interpreterà Delvey per la serie e sarà affiancata dai membri del cast Anna Chlumsky, Anna Deavere Smith, Anders Holm e Katie Lowes.

Diretto da Shonda Rimes, Inventing Anna è basato sull’articolo “Come Anna Delvey ha ingannato i Party People di New York” di Jessica Pressler. Ci vuole uno sguardo più approfondito sull’ascesa e la caduta di Sorokin, che si atteggiava a un’erede miliardaria tedesca di nome Delvey per rubare milioni. Dopo aver finto di essere un’ereditiera tedesca e aver truffato denaro dalla società d’élite di New York, le bugie di Delvey l’hanno raggiunta, portandola all’arresto e alla condanna per otto accuse di furto e furto. La famigerata truffatrice è stata condannata a 4-12 anni di carcere ed è stata rilasciata nel febbraio del 2021. Tuttavia, a causa del ritardo del visto, è stata rapidamente portata in custodia ICE, dove rimane oggi.

In un saggio pubblicato da Insider, Delvey ha spiegato perché non si sintonizzerà su Inventing Anna. Delvey ha spiegato che mentre il mondo osserva la visione romanzata di Garner sulla vita di Delvey, è ancora seduta in una cella nella prigione di Orange County. Nonostante la sua eccessiva estensione del visto sia fuori dal suo controllo, rimane in custodia, senza un chiaro percorso per il rilascio. Mentre Delvey è stata visitata da Garner mentre era in prigione e mentre è curiosa di inventare la versione di Anna sulla sua storia, semplicemente “non può fare a meno di sentirsi un ripensamento”. Inventare Anna potrebbe raccontare la sua storia, ma non mostra la continuazione della sua vita sotto la custodia del GHIACCIO. Dai un’occhiata alla sua dichiarazione di seguito:

Quindi no, non sembra che guarderò “Inventing Anna” a breve. Anche se dovessi tirare le fila e farlo accadere, nulla del vedere una versione romanzata di me stesso in questo ambiente di manicomio criminale suona allettante per me. Per molto tempo ho sperato che prima dell’uscita di “Inventing Anna”, sarei andato avanti con la mia vita. Ho immaginato che lo spettacolo fosse una sorta di conclusione che riassume e chiude un lungo capitolo che era giunto al termine. Dopo quasi quattro anni di lavoro e ore di conversazioni telefoniche e visite dopo, lo spettacolo è basato sulla mia storia e raccontato dal punto di vista di un giornalista. E mentre sono curioso di vedere come hanno interpretato tutta la ricerca e i materiali forniti, non posso fare a meno di sentirmi come un ripensamento, la cupa ironia di essere confinato in una cella dell’ennesimo orribile centro di correzione perso tra le righe, il storia che si ripete.

La Delvey continua nel suo saggio per dipingere un quadro abbastanza cupo di come appare la sua custodia ICE di fronte all’isolamento COVID-19. Secondo Delvey, è l’unica donna in custodia ICE all’interno dell’intera prigione di Orange County. A causa dell’isolamento in quarantena, passa settimane alla volta senza che venga fatta uscire dalla sua cella, che ha definito una “capsula di Petri per virus e batteri”. La prigione è a corto di personale e non vede un vero dottore da oltre quattro anni. Delvey ha detto che anche gli spettatori di Inventing Anna non vedranno la sua nuova abitudine di mordersi la pelle intorno alle unghie per cercare di passare il tempo in un altro giorno di isolamento.

La spiegazione di Delvey sul perché non guarderà Inventing Anna di Netflix è abbastanza comprensibile. Lo spettacolo catturerà la sua storia incredibilmente vera di essere una truffatrice, ma non catturerà esattamente dove si trova ora. Quando lo spettacolo era in fase di sviluppo, Delvey pensava che quando fosse uscito sarebbe stata fuori di prigione e sarebbe andata avanti con la sua vita. Tuttavia, il ritardo del suo visto e la sua custodia presso l’ICE hanno posto un altro ostacolo al suo rilascio anche dopo aver pagato la sua restituzione e aver scontato la pena detentiva. Naturalmente, Delvey non vuole guardare Inventing Anna, sapendo che la sua storia romanzata catturerà l’attenzione della società, mentre nella vita reale rimane apparentemente dimenticata sotto la custodia del GHIACCIO. Mentre lo scandalo di Delvey affascinerà senza dubbio gli spettatori di Inventing Anna, resta da vedere quanta attenzione attirerà la sua continua situazione.

Fonte: Insider

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

Macaulay Culkin sta realizzando una serie di documentari di viaggio sulla crisi di mezza età
Macaulay Culkin sta realizzando una serie di documentari di viaggio sulla crisi di mezza età

La star di Home Alone, Macaulay Culkin, sta sviluppando documentari di viaggio sulla crisi di mezza età. Culkin è un attore, musicista ed ex star bambino americano, noto soprattutto per il suo ruolo nel classico film di Natale Home Alone nel 1990. Dopo essere diventato una delle star bambine di maggior successo degli anni ’90, […]

Il ruolo di Daphne nella seconda stagione di Bridgerton spiegato da Phoebe Dynevor
Il ruolo di Daphne nella seconda stagione di Bridgerton spiegato da Phoebe Dynevor

La star di Bridgerton, Phoebe Dynevor, ha rivelato che Daphne ha una ritrovata fiducia ed è “la roccia dei fratelli” nella prossima seconda stagione dello show Netflix di successo. Avendo avuto una delle uscite in streaming di maggior successo di tutti i tempi, Bridgerton tornerà sugli schermi il mese prossimo, dopo aver incantato i fan […]