Asiatica Film Mediale

Knock At The Cabin Quasi non presentava la tradizione di M. Night Shyamalan

Knock At The Cabin Quasi non presentava la tradizione di M. Night Shyamalan
Erica

Di Erica

04 Febbraio 2023, 00:45


Sebbene non sia la prima volta che accade, M. Night Shyamalan rivela che Knock at the Cabin quasi non includeva una sua grande tradizione. Basato sul romanzo di Paul G. Tremblay, il film horror psicologico è incentrato su una famiglia di tre persone che si dirige verso una capanna sperduta per un fine settimana, trovandosi minacciata da un gruppo di quattro sconosciuti che affermano di essere in missione per fermare l’apocalisse, che richiede che uno della famiglia si sacrifichi. Dave Bautista guida il cast di Knock at the Cabin insieme a Jonathan Groff, Ben Aldridge, Nikki Amuka-Bird, Kristen Cui, Abby Quinn e Rupert Grint.

In una recente intervista con Collider per discutere del suo film appena uscito, M. Night Shyamalan ha parlato della realizzazione di Knock at the Cabin. Quando gli è stato chiesto del suo cameo nel film, lo sceneggiatore/regista ha rivelato che quasi non sarebbe stato realizzato, spiegando come il suo montatore ha sostenuto di mantenere la tradizione di Shyamalan. Guarda cosa ha condiviso Shyamalan di seguito:

A volte non sono nei film perché proprio non posso, non mi sembra giusto. E questo ho pensato, di sicuro, non ci sarò. Questo è quello che pensavo di sicuro. E poi in pre-produzione, ero tipo “Sai una cosa? Ho un’idea divertente”. E poi a tutti è piaciuto così tanto il concetto. Ero tipo “Va bene, andiamo a sparare”. È stata la prima cosa che abbiamo girato, questa cosa che è in Knock at the Cabin. E io ero tipo “Questo non finirà mai nel film”. E lo ha fatto. E l’editore ha detto: “Lo adoro. È così divertente”. E io ero tipo “Sei sicuro?”

Spiegazione della storia dei cammei di Shyamalan

Con Knock at the Cabin, Shyamalan segna il suo quindicesimo lungometraggio dietro la macchina da presa, ma anche la sua dodicesima volta davanti alla macchina da presa per uno dei suoi progetti. Tornando al suo debutto alla regia Praying With Anger, Shyamalan è apparso in quasi tutti i suoi film, con una varietà di importanza per le varie storie. The Sixth Sense non solo ha segnato il suo primo film importante, ma anche il suo primo vero cameo, apparendo come Lynn del medico Toni Collette porta Cole di Haley Joel Osment per vedere le sue ferite e “incubi”.

Shyamalan manterrà questa tradizione con il suo prossimo film, Unbreakable, che appare come uno spacciatore nello stadio di calcio visitato nel film, che in seguito avrebbe riconciliato per essere una guardia di sicurezza di nome Jai vista in Split and Glass. Lo sceneggiatore/regista si sarebbe assegnato un ruolo un po’ più importante nel suo film successivo, Signs, nei panni di un veterinario locale responsabile della morte della moglie di Mel Gibson prima dell’inizio del film, che ha anche intrappolato con successo un alieno nella sua casa. Il suo ruolo più importante sarebbe arrivato in Lady in the Water del 2006 in cui avremmo interpretato Vick Ran, un inquilino che lavora a un romanzo intitolato The Cookbook che si rivela essere un profeta in grado di tradurre i messaggi dalla storia di Bryce Dallas Howard.

Dopo apparizioni minori in The Happening e The Last Airbender, Shyamalan avrebbe ridotto la sua tradizione di cameo con After Earth del 2013 e il suo film di ritorno del 2015, The Visit. Dopo aver concluso la sua trilogia di Eastrail 177 con Glass, è apparso di nuovo in Old nei panni dell’autista dell’autobus dell’hotel che trasporta gli ospiti alla malevola spiaggia isolata mentre monitora il loro rapido processo di invecchiamento. I fan del regista e dei suoi subdoli cameo possono recarsi nei cinema per assistere alla sua ultima apparizione sullo schermo con Knock at the Cabin ora disponibile.

Fonte: Collider


Potrebbe interessarti

La celebrità della commedia romantica di Matthew McConaughey è tutta merito di un indovino
La celebrità della commedia romantica di Matthew McConaughey è tutta merito di un indovino

Pur avendo lasciato il genere alle spalle, Matthew McConaughey ricorda come ci fosse un indovino dietro il successo della sua commedia romantica. Dopo aver trovato successo con il suo lavoro in modo più drammatico con A Time to Kill di Joel Schumacher e Amistad di Steven Spielberg negli anni ’90, tra gli altri, McConaughey ha […]

Il nuovo poster del film di Super Mario mostra diverse galassie Nintendo
Il nuovo poster del film di Super Mario mostra diverse galassie Nintendo

È stato rilasciato il trailer ufficiale del prossimo film di Super Mario Bros. The Super Mario Bros. Movie è un film d’animazione scritto dallo sceneggiatore di Minions: The Rise of Gru Matthew Fogel e diretto da Aaron Horvath e Michael Jelenic. Il film ha un cast stellare di doppiatori, tra cui Chris Pratt, Anya Taylor-Joy, […]