Asiatica Film Mediale

Kellan Lutz ha quasi lasciato Twilight prima di Breaking Dawn, parte 1

Kellan Lutz ha quasi lasciato Twilight prima di Breaking Dawn, parte 1
Erica

Di Erica

08 Aprile 2022, 14:48


La star di Twilight Kellan Lutz ha rivelato di essere quasi uscito dalla serie prima delle riprese di Breaking Dawn – Parte 1. La saga di Twilight, basata sull’omonimo romanzo rosa di vampiri per giovani adulti bestseller di Stephenie Meyer, è stato presentato per la prima volta nel 2008 ed è andato in onda per un totale di cinque film. La serie segue lo sbocciare dell’amore tra l’adolescente emarginata Bella Swan (Kristen Stewart) e il vampiro di 108 anni Edward Cullen (Robert Pattinson). Sebbene ci siano solo cinque libri di Twilight, la voce finale, intitolata Breaking Dawn, è stata infine divisa in due lungometraggi, un approccio originato da Harry Potter e i Doni della Morte e successivamente ripetuto da The Hunger Games: Mockingjay.

Twilight ha reso protagonisti i giovani membri del cast che hanno dato vita al libro, in particolare il triangolo amoroso dei protagonisti romantici Taylor Lautner, Pattinson e Stewart. Tuttavia, ha avuto lo stesso effetto anche sugli attori che interpretano la famiglia allargata Cullen: Nikki Reed, Ashley Greene, Jackson Rathbone e Lutz. Lutz ha interpretato Emmett Cullen, il bell’uomo muscoloso il cui potere vampirico era la super forza.

Lutz è apparso in un recente episodio del podcast The Twilight Effect, che è ospitato da Greene (che interpretava sua sorella sullo schermo, Alice Cullen) e dalla superfan di Twilight Melanie Howe. Durante l’intervista, hanno avuto una sincera discussione sulle sfide delle riprese della Saga di Twilight, che includeva ore solitarie trascorse seduti e aspettando nel trailer con il trucco completo da vampiro. Lutz, che ha una personalità particolarmente attiva, l’ha trovato “schiacciante” e “quasi non ha fatto Breaking Dawn” perché i lunghi tempi di attesa avevano sminuito la sua “passione, il luccichio nei miei occhi…” Leggi il suo completo citazione di seguito:

“Ero semplicemente felice di essere lì, specialmente in Twilight. Ovviamente, mentre gli altri film andavano avanti e dovevamo solo aspettare, quasi non ho fatto i film di Breaking Dawn perché ero tipo ‘Ragazzi, mentalmente ho bisogno di essere fare qualcosa” ed è stato estenuante. Ho solo una vita e se vivo solo fino a trent’anni, ho passato solo un paio di mesi [waiting on set]. Il mio agente era tipo “Ma tutti i soldi che stai facendo?” e io sono tipo, non puoi portarlo con te. Non mi interessano davvero i soldi. Ho lavorato abbastanza. Sono grato che abbiamo fatto i film, ma sono arrivato al punto in cui la mia passione, il luccichio nei miei occhi non c’era più e questo è preoccupante quando ti disinnamora di quello che fai”.

In precedenza, nell’intervista, Lutz aveva spiegato come il progetto su cui stava lavorando direttamente prima di essere scelto per Twilight fosse la miniserie TV Generation Kill. Quel progetto era interpretato da Alexander Skarsgård, James Ransone e Lee Tergesen e ha seguito un giornalista di Rolling Stone in prima linea a Bagdhad nel 2003. In completo contrasto con l’esperienza dell’attore durante le riprese di Twilight, durante quelle riprese, Lutz e il resto del cast hanno trascorso mesi in Sud Africa, dividendo il loro tempo tra un programma di riprese molto attivo e ricco di azione e l’essere un gruppo turbolento di giovani uomini in giro in un paese straniero.

Ha senso che passare da quel livello di energia al più a basso impatto di Twilight sarebbe stridente. Questo sarebbe particolarmente difficile dato che Emmett è un personaggio minore che non ha molto da fare da un film all’altro, a differenza dei protagonisti del franchise. Mentre i fan della serie di Twilight si sarebbero sicuramente ribellati alla rifusione di Lutz (ammette anche che i fan sono il motivo principale per cui è rimasto fedele all’argomento), ha senso il motivo per cui l’attore potrebbe aver dubitato di entrare nel suo quinto anno nella stessa situazione. Fortunatamente, Lutz si è fermato a concludere la saga di Twilight a prescindere, e ha interrotto l’arco narrativo del suo amato personaggio.

Fonte: L’effetto crepuscolo

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

Miss Congeniality 2 non sarebbe dovuto succedere, dice Sandra Bullock
Miss Congeniality 2 non sarebbe dovuto succedere, dice Sandra Bullock

La star Sandra Bullock dice che Miss Congeniality 2: Armed and Fabulous non sarebbe dovuto succedere, ma ha una ragione per non pentirsi di aver realizzato il sequel. La commedia del 2005 riprende qualche tempo dopo gli eventi della prima Miss Congeniality, quando l’agente dell’FBI di Bullock, Gracie Hart, sta lottando per adattarsi alla vita […]

Quanto è potente Morbius rispetto a Venom e Spider-Man
Quanto è potente Morbius rispetto a Venom e Spider-Man

Avvertimento! Spoiler avanti per Morbius. Ora che il suo film è uscito e semi-connesso al MCU, il pubblico potrebbe chiedersi se Morbius di Jared Leto sia più forte di Venom di Tom Hardy o Spider-Man di Tom Holland. Il Dr. Michael Morbius di Jared Leto si è unito alla galleria di cattivi multiversali di Spider-Man. […]