Notizie FilmJulie Andrews spiega il problema principale del film The...

Julie Andrews spiega il problema principale del film The Sound Of Music

-


L’iconica attrice Julie Andrews rivela l’unica paura che aveva per il film The Sound of Music. Andrews, che ora ha 86 anni, recita da oltre 70 anni. In quei decenni, ha recitato in una miriade di ruoli, non solo come Maria in The Sound of Music, ma anche come protagonista in Mary Poppins (1964), Eliza Doolittle nella produzione originale di Broadway di My Fair Lady e Millie Dillmount in Thoroughly Millie moderna (1967). Più di recente, Andrews ha doppiato Lady Whistledown in Bridgerton e la mamma di Gru in Minions: The Rise of Gru.

The Sound of Music è diventato un film classico non solo nella filmografia di Andrews, ma uno dei film più amati di tutta la storia del cinema. Da “The Sound of Music” a “Do-Re-Mi”, The Sound of Music è accompagnato da melodie spettacolari. Il film è stato candidato a 10 Oscar, vincendone 5, tra cui Miglior Film e Miglior Regista. Il film è famoso non solo per la sua straordinaria fotografia e le melodie gioiose, ma anche per il dramma sorprendente nell’ultimo atto del film, in cui la famiglia von Trapp deve fuggire dal regime nazista.

La Andrews ora rivela, tuttavia, che molto prima che The Sound of Music ottenesse un tale successo, lei e i suoi colleghi erano trepidanti riguardo al loro approccio alla storia. In una recente intervista con Vanity Fair, Andrews descrive il processo di adattamento del popolare musical teatrale in un film. Andrews ricorda che gran parte del cast e della troupe – incluso il regista Robert Wise, l’attore Christopher Plummer e la stessa Andrews – temevano che The Sound of Music “potrebbe essere piuttosto sdolcinato se [they] non sono stati attenti”. Andrews attribuisce questa paura agli ampi paesaggi, alla musica e alla presenza dei sette bambini nel film. L’attore afferma che ciò che “ha dato al film il suo collante” è stato in definitiva Plummer e la sua brillante interpretazione del capitano Georg von Trapp. Dai un’occhiata alla citazione completa di Andrews di seguito:

“Quando è arrivato il momento di girare il film, penso che la maggior parte di noi abbia pensato che il pezzo avrebbe potuto essere piuttosto sdolcinato se non fossimo stati attenti. So che il nostro regista Robert Wise si sentiva in quel modo, so che il meraviglioso Christopher Plummer si sentiva in quel modo, e sicuramente l’ho fatto anche io. Quindi, ci sono state alcune conversazioni prima di iniziare le riprese, sul modo migliore per sbarazzarsi delle parti davvero zuccherine del film. È principalmente perché con quello splendido scenario, e sette bambini e quella musica gloriosa, se non stavi attento potrebbe essere molto, molto zuccherino. È stato davvero grazie a Chris Plummer, che ha dato al film la sua colla. Era il fermo, severo, il padre dei bambini e l’antagonista con cui dovevo lavorare”.

Avvicinandosi all’intervista con la sua caratteristica grazia, Andrews rende un caloroso omaggio a Plummer, scomparso l’anno scorso all’età di 91 anni. Oltre a lodare Plummer, l’attore svende umilmente il proprio ruolo nel fare di The Sound of Music il film ricco di sfumature che i fan lo sanno oggi. Andrews ha ricevuto una nomination all’Oscar per il ruolo di Maria von Trapp in The Sound of Music, uscito solo un anno dopo la sua interpretazione da Oscar in Mary Poppins. Il contrasto di Maria alla freddezza iniziale del Capitano von Trapp aiuta a conferire al film le sue relazioni dinamiche che hanno portato al suo successo, scongiurando i timori iniziali di Andrews che il film sarebbe stato affogato in un sentimentalismo sdolcinato.

L’intervista di Andrews è uno sguardo affascinante sulla realizzazione di un film musicale che ora ha quasi 60 anni. L’eredità di The Sound of Music sopravvive oggi. È ancora visto da innumerevoli spettatori, sia in streaming che nei cinema, poiché molti luoghi lo mostrano per serate di film classici o speciali di film da cantare insieme. Il lavoro svolto dal team creativo di The Sound of Music per rendere la storia commovente ma non “dolce” ha chiaramente dato i suoi frutti.

Fonte: Vanity Fair

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }

Ultime News

Uruk vs Uruk-hai: come gli Orchi di Rings of Power sono diversi da LOTR

Attenzione: spoiler in vista dell'episodio 6 di The Rings of Power Gli Uruk di The Rings of Power...

Il dettaglio di Isabela di Encanto supporta la teoria del cattivo di Dolores

Sebbene Encanto non abbia un tradizionale cattivo Disney, Dolores Madrigal sembra la più vicina a ricoprire quel ruolo,...

Walking Dead Showrunner anticipa il potenziale di guerra totale della stagione 11C

Spoiler per l'episodio 17 di The Walking Dead qui sotto! La showrunner di The Walking Dead, Angela...

Perché Jackie e Kelso sono insieme in quello spettacolo degli anni ’90 (che dire di Fez?!)

Mila Kunis ha rivelato che Jackie Burkhart e Michael Kelso sono insieme in That '90s Show, che annulla...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te