Asiatica Film Mediale

Jacob Elordi difende l’euforia dalle critiche sulle cattive condizioni di lavoro

Jacob Elordi difende l’euforia dalle critiche sulle cattive condizioni di lavoro
Debora

Di Debora

08 Agosto 2022, 19:41


Jacob Elordi difende Euphoria dalle accuse di cattive condizioni di lavoro. Elordi interpreta Nate Jacobs nel popolare film drammatico per adolescenti della HBO, con il suo personaggio che entra regolarmente in acque molto fangose ​​in trame che coinvolgono brutte rotture, genitori peggiori e tradimenti imperdonabili. Come parte della seconda stagione della serie 2, Nate è stato coinvolto in un triangolo amoroso tra l’ex fiamma Maddy Perez (Alexa Demie) e l’attuale fidanzata Cassie Howard (Sydney Sweeney) che ha diviso il pubblico.

Tuttavia, anche la stagione 2 di Euphoria è stata al centro delle polemiche dietro la telecamera. A marzo, un rapporto di ampio respiro ha dipinto il set di Euphoria come un ambiente di lavoro tossico. Diversi membri della troupe ed comparse hanno parlato delle loro esperienze infernali durante le riprese, dicendo che non sono stati forniti loro pasti adeguati e pause per il bagno. Altre lamentele hanno menzionato come le riprese dello spettacolo potrebbero durare 18 ore, iniziando al tramonto e proseguendo fino all’alba. Queste lunghe ore sono state attribuite, in parte, al fatto che il creatore di Euphoria Sam Levinson a volte arrivava sul set senza un piano chiaro su come voleva che si svolgesse il processo di ripresa.

In un profilo per GQ UK, Elordi ha parlato della sua esperienza lavorando su Euphoria. L’attore ha definito il fatto di essere sul set della serie HBO una “delizia assoluta”. Ha sottolineato che non vuole minimizzare l’esperienza di qualcun altro, spiegando che come attore gli piace la sensazione di lavorare instancabilmente per dare la sua migliore interpretazione. Nota anche che ci vuole molto lavoro e molti cercano di trasformare Euphoria nel successo di cui tutti parlano. La citazione di Elordi è inclusa di seguito.

“Per me, lavorare su quel set è un vero piacere. Quando lavoro con Sam, sono in trincea con lui, e mi fido di lui, e lavoro fino all’osso per lui. Penso di aver letto persone che dicevano: “Senti, è una brutta immagine da impostare, non dovresti lavorare fino all’osso per l’arte”. Fanculo. Mi fa piacere. … Quello che tutti vedono in televisione, le inquadrature di cui parlano le persone, i sentimenti che provano, la conversazione intorno allo show, è perché alcune riprese richiedono 30 o più riprese.

Da parte sua, HBO ha difeso Euphoria dalle accuse di un ambiente tossico. Il canale via cavo ha notato che la produzione era pienamente conforme a tutte le linee guida di sicurezza e ai protocolli di gilda, osservando che non era raro che le serie drammatiche avessero riprese complesse e che i protocolli COVID aggiungessero un “livello aggiuntivo”. La HBO ha concluso la sua dichiarazione menzionando che “non sono mai state sollevate richieste formali”. In ogni caso, è stata solo una delle controversie che circondano Euphoria stagione 2. Si vociferava anche di tensioni che avrebbero influenzato la scrittura dei personaggi secondari e discussioni sul fatto che la dipendenza dello show dalle scene di nudo fosse sempre necessaria.

In questo contesto, è importante ricordare che l’esperienza di un singolo attore non parla per tutti. Probabilmente non parla per la totalità di ciò che pensa Elordi, poiché in precedenza si riferiva a una lunga ripresa come “essere all’inferno”; facendo eco ai membri dell’equipaggio anonimi. Lavorare su una serie popolare e impegnativa come Euphoria è un’esperienza unica che raccoglierà uno stuolo di emozioni contrastanti. Più importante che concentrarsi su una singola testimonianza positiva, non importa quanto valida, è assicurarsi che nessuno si senta irragionevolmente sovraccaricato di lavoro e trascurato.

Fonte: GQ Regno Unito

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

Rivelati i dettagli della storia dello spinoff di Rick & Michonne di The Walking Dead
Rivelati i dettagli della storia dello spinoff di Rick & Michonne di The Walking Dead

Lo showrunner Scott M. Gimple rivela nuovi dettagli sulla storia dell’attesissimo spin-off Rick e Michonne The Walking Dead. Presentato per la prima volta su AMC nel 2010, The Walking Dead è ora nel bel mezzo della sua undicesima e ultima stagione. Sebbene la maggior parte dei personaggi originali non siano più nello show, il pubblico […]

Il rinnovo della stagione 4 di Harley Quinn sembra confermato da HBO Max
Il rinnovo della stagione 4 di Harley Quinn sembra confermato da HBO Max

La stagione 4 di Harley Quinn è stata apparentemente confermata da HBO Max anche se la stagione 3 della serie non è ancora andata in onda sul servizio di streaming. Agosto è diventato un mese controverso per la neonata Warner Bros. Discovery. Nonostante siano passati solo pochi mesi dalla sua grande fusione, ci sono stati […]