Asiatica Film Mediale

Indiana Jones 5 ottiene la classificazione di età ideale del franchise cinematografico

Indiana Jones 5 ottiene la classificazione di età ideale del franchise cinematografico
Erica

Di Erica

09 Marzo 2023, 17:01


Indiana Jones e il quadrante del destino ora hanno ufficialmente una classificazione per età MPAA e la valutazione si trova in un punto debole del franchising. Dopo aver iniziato nel 1981 con I predatori dell’arca perduta ed essere tornato per tre sequel, l’intrepido archeologo di Harrison Ford tornerà un’ultima volta con Indiana Jones e il quadrante del destino. Il film in uscita vede il regista James Mangold al timone invece del regista di franchising di lunga data Steven Spielberg, e presenta Indy che affronta i nazisti nell’anno 1969.

Con l’avvicinarsi della data di uscita di Indiana Jones e Dial of Destiny, la MPAA (tramite GamesRadar) ha ora ufficialmente assegnato al sequel una valutazione PG-13, continuando una tendenza di franchising di lunga data. Il film ha ottenuto la valutazione per “sequenze di violenza e azione, linguaggio e fumo”. Questa valutazione, e il ragionamento alla base, è simile alle valutazioni ottenute da tutte le puntate del franchising passate, oltre a Raiders of the Lost Ark.

Il franchising di Indiana Jones ha una storia di classificazione dell’età MPAA unica

I predatori dell’arca perduta ha guadagnato solo un punteggio PG, nonostante presentasse alcuni intensi momenti di azione e violenza e presentasse una sequenza climatica particolarmente cruenta. Ciò è in parte dovuto al fatto che la classificazione PG-13 in realtà non esisteva al momento dell’uscita del film. Indiana Jones and the Temple of Doom del 1984 presenta un tono più cupo e una sequenza particolarmente inquietante in cui il cuore che batte ancora di un uomo viene graficamente strappato dal suo petto prima che l’uomo venga bruciato vivo.

Sebbene il film successivo fosse inizialmente classificato come PG, una protesta dei genitori ha portato Spielberg a fare un cambiamento significativo. Dopo la risposta a Indiana Jones e l’argomento più maturo di Temple of Doom, Spielberg ha usato il suo potere a Hollywood per creare una classificazione per età tra PG e R. Così, è nata la classificazione per età PG-13, e da allora è diventata il go – all’obiettivo di valutazione di molti successi d’azione di Hollywood.

Anche Indiana Jones e il tempio maledetto e Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo sono stati entrambi classificati PG-13, ma entrambi i film presentavano una violenza generalmente meno intensa ed esplicita rispetto alle due voci originali. Non è chiaro fino a che punto Indiana Jones e il quadrante del destino spingeranno il suo rating PG-13, ma finora ogni puntata del franchise ha incluso una straordinaria sequenza di morte. Con una valutazione PG-13, è possibile che il cattivo di Mads Mikkelsen, Voller, incontri una fine orribile.

Fonte: MPAA (tramite GamesRadar)

Date di rilascio principali

  • Indiana Jones e il quadrante del destino Data di rilascio: 2023-06-30


Potrebbe interessarti

Scream 6 ottiene le migliori recensioni del franchise Ghostface dal 1997
Scream 6 ottiene le migliori recensioni del franchise Ghostface dal 1997

Scream 6 ha ricevuto il miglior punteggio di Rotten Tomatoes per il franchise sin dai primi giorni alla fine degli anni ’90. Il film, che è un seguito diretto del quinto film, Scream del 2022, segue la storia dei quattro sopravvissuti principali del film precedente, l’ex sorella Sam (Melissa Barrera) e Tara Carpenter (Jenna Ortega) […]

Perché Florence Pugh preferisce piangere nei suoi film e sceglie solo ruoli spaventosi
Perché Florence Pugh preferisce piangere nei suoi film e sceglie solo ruoli spaventosi

Florence Pugh ha spiegato la sua predilezione per i ruoli intensi. L’attore è salito alla ribalta per la prima volta grazie a un forte 2019 che includeva un ruolo da protagonista nel film horror di Ari Aster Midsommar. Quell’anno l’ha vista anche interpretare Amy March in Piccole donne, un ruolo che le è valso una […]