Notizie FilmIn che modo Tom Cruise ha influenzato la morte...

In che modo Tom Cruise ha influenzato la morte di Mission: La prima squadra di Impossible

-


Il coinvolgimento di Tom Cruise in Mission: Impossible ha portato a una delle decisioni più scioccanti del film. Prima di diventare un importante franchise cinematografico, Mission: Impossible era una popolare serie televisiva incentrata su una piccola squadra segreta di agenti segreti del governo che intraprende una serie di missioni per un’organizzazione nota come Impossible Mission Force, o in breve IMF. La serie comprendeva attori come Greg Morris, Peter Lupus, Peter Graves, Martin Landau, Lesley Ann Warren, Sam Elliot e Leonard Nimoy.

Nel 1996, Cruise ha realizzato Mission: Impossible, il primo film della sua nuova società di produzione Cruise/Wagner Productions con il leggendario regista Brian De Palma al timone. Mentre la serie televisiva era conosciuta come un pezzo d’insieme, Mission: Impossible il film ha sovvertito le aspettative del pubblico che si aspettava un film basato sulla squadra con la decisione di uccidere la squadra nella sequenza di apertura del film, lasciando il personaggio di Cruise Ethan Hunt come l’unico sopravvissuto . Per scioccare davvero il pubblico, De Palma ha scelto attori famosi come Kristin Scott Thomas ed Emilio Esteves come parte della squadra che muore all’inizio di Mission: Impossible.

In una recente apparizione sul podcast Script Apart, lo sceneggiatore di Mission: Impossible David Koepp ha rivelato che la decisione di uccidere la squadra all’inizio di Mission: Impossible era dovuta, in un certo senso, a Cruise. Secondo Koepp (tramite CBR), De Palma ha avuto l’idea di uccidere tutti perché il film doveva concentrarsi su Cruise come una star del cinema in contrasto con la natura corale della serie originale. Koepp dice:

“C’è un difetto fondamentale in Mission: Impossible come film con Tom Cruise, come concept. È un’idea che non dovrebbe funzionare. [laughs], ma è essenzialmente un insieme, questa è la sua stessa natura. È un film di squadra se è basato su [original 1960s Mission: Impossible] show televisivo. Quindi, per questo film corale, l’unico pezzo del casting è la più grande star del cinema del mondo con una personalità incredibilmente dominante. Quindi, semplicemente non funzionerà, quindi l’idea di Brian era “Dobbiamo uccidere tutti”. Ed è un buon punto. Questo è il suo approccio su un certo numero di film, ma in questo in particolare ha funzionato davvero. Dice: “Guarda, è un ensemble, quindi dobbiamo iniziare come un ensemble, uccidere tutti, quindi ne abbiamo solo uno rimasto, e lui è la star, e lascia che crei un’altra squadra. Ma lo orienteremo sempre attorno a lui”, che è stata un’idea brillante”.

Con Mission: Impossible 2 e Mission: Impossible III, sembra che l’idea di De Palma abbia contribuito alla continua tendenza di Hunt a dare una nuova squadra ad ogni film; Luther (Ving Rhames) è stato l’unico vero membro del cast di ritorno per un po’ di tempo. Eppure, a partire da Mission: Impossible – Ghost Protocol, è avvenuto un cambiamento dietro le quinte. In origine, il film doveva essere l’ultimo film di Cruise e Jeremy Renner avrebbe dovuto rilevare il franchise come nuovo personaggio William Brandt. Inoltre, è stata posta maggiore attenzione sulla squadra poiché Simon Pegg ha ripreso il ruolo di Benji in Mission: Impossible III. Eppure, Ghost Protocol è stato un enorme successo e ha permesso a Cruise di rimanere a bordo del franchise in futuro. A quel punto, sembra probabile che Mission: Impossible fosse considerato un successo sufficiente per andare oltre il fare affidamento solo sul potere stellare di Cruise.

I successivi sequel di Mission: Impossible diretti da Christopher McQuarrie hanno visto una maggiore enfasi sulla continuità e Hunt ha costruito una squadra affidabile. La squadra di Hunt ora include Luther, Benji, Brandt e Ilsa Faust, interpretata da Rebecca Ferguson. I prossimi due film, Mission: Impossible – Dead Reckoning Part One e Part Two, concluderanno il franchise e riportare tutto al punto di partenza vedrà Henry Czerny riprendere il ruolo del regista del FMI Eugene Kittridge. Mission: Impossible è passato dall’essere una serie televisiva corale a un progetto da star solista per Cruise, per poi tornare a essere un pezzo corale, anche se in forma di franchise cinematografico. Tuttavia, nessuno può negare che il potere stellare di Cruise abbia contribuito a portare il franchise a quello che è oggi, quindi l’idea di De Palma si è rivelata davvero per il bene superiore.

Fonte: Script Apart (tramite CBR)

Date di rilascio chiave

  • Mission: Impossible – Dead Reckoning Part One (2023)Data di uscita: 14 luglio 2023
  • Mission: Impossible 8 (2024)Data di uscita: 28 giugno 2024

Ultime News

Tom Holland annuncia la rottura dai social media per la sua salute mentale

Ancora fresco di conclusione della sua trilogia di Spider-Man di grande successo, Tom Holland si è rivolto a...

I poster dei fan di Captain America e Thor ti faranno ricordare la fase 1

I poster dei fan di Thor e Captain America: The First Avenger creati da Nicolas Tetreault-Abel hanno alimentato...

She-Hulk Star ha l’idea perfetta per un crossover Meta Deadpool

La star di She-Hulk: Attorney At Law, Tatiana Maslany, condivide la sua idea per un meta crossover con...

Better Call Saul Series Finale Suggerimenti per il titolo del finale di Saul Goodman

Questo articolo copre una storia in via di sviluppo. Continua a controllare con noi poiché aggiungeremo ulteriori...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te