Asiatica Film Mediale

In che modo LOTR: La Terra di Mezzo di Rings of Power è diversa dai film

In che modo LOTR: La Terra di Mezzo di Rings of Power è diversa dai film
Debora

Di Debora

10 Maggio 2022, 23:04


Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere, l’imminente serie prequel di Amazon Prime Video de Il Signore degli Anelli, presenterà una Terra di Mezzo diversa da quella rappresentata nei primi film di Peter Jackson. Nella trilogia originale de Il Signore degli Anelli, così come nella trilogia successiva de Lo Hobbit, realizzare pienamente il mondo creato da JRR Tolkien nei suoi romanzi ad alto contenuto fantasy con lo stesso nome si è rivelata un’impresa enorme per Jackson. I film hanno incassato miliardi al botteghino e hanno vinto numerosi premi, tra cui l’Oscar al miglior film per Il Signore degli Anelli: Il ritorno del re.

Il libro e i film de Il Signore degli Anelli si sono svolti in un mondo immaginario chiamato Terra di Mezzo, un mondo fantastico di ispirazione medievale composto da varie creature mitiche e razze di esseri come Nani, Elfi e Hobbit. I film di Jackson sono stati originariamente girati sul posto in set costruiti in Nuova Zelanda, nonché nei suoi parchi nazionali e foreste. Il villaggio Hobbit della Contea rimane ancora oggi e funge da importante attrazione turistica per i fan di tutto il mondo.

Ora, Empire incontra il concept artist di The Rings of Power John Howe e parla del mondo della prossima serie prequel de Il Signore degli Anelli. Ambientato migliaia di anni prima degli eventi de Lo Hobbit e Il Signore degli Anelli, il nuovo programma televisivo ritrarrà una versione della Terra di Mezzo che deve ancora essere rappresentata sullo schermo. La serie conterrà racconti della Seconda Era della terra, prima delle guerre che hanno segnato la Terra di Mezzo, come si vede nella serie di film della Terza Era di Jackson. Lo spettacolo si concentrerà sull’ascesa del Signore Oscuro Sauron, sulla forgiatura degli Anelli del Potere e sulla distruzione del prospero regno di Númenor. Leggi cosa dice Howe sulla diversa versione della Terra di Mezzo in The Rings of Power di seguito:

Questa non è la Terra di Mezzo che ricordi. Questo è un mondo molto vivace. Gli elfi non sono nascosti a Bosco Atro o indugiano a Gran Burrone. Sono impegnati a costruire regni. Il regno nanico di Moria non è una miniera abbandonata e i Grey Havens non sono ancora una città abbandonata. Mi è piaciuto avere l’opportunità di esplorare quella storia invisibile.

Stiamo finalmente navigando sugli oceani della Terra di Mezzo. [The Elves] sono scoraggianti e intraprendenti e stanno quasi colonizzando il mondo. Erano molto divertenti da immaginare. È qualcosa che né il Signore degli Anelli né i film di Hobbit sono andati vicino.

Le miniere di Moria sono state viste brevemente in una sequenza tesa in Il Signore degli Anelli: La Compagnia dell’Anello, in cui la Compagnia ha viaggiato attraverso le rovine sotterranee di una grande città nanica un tempo. La serie televisiva promette uno sguardo a come appariva la città prima che fosse distrutta e infestata da orchi e altre creature. Howe condivide anche il fatto che il pubblico vedrà le vite degli Elfi prima della loro esistenza protetta nascosta nell’oscura foresta di Bosco Atro. Gli elfi viaggeranno per i mari del mondo, rivelando una più vasta e vibrante Terra di Mezzo.

Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere si preannuncia come un’esperienza nella Terra di Mezzo che potrebbe rivaleggiare con quella delle acclamate trilogie di film di Jackson. Quei film stabiliscono un livello elevato per adattare fedelmente l’esperienza che Tolkien ha sapientemente realizzato nella sua serie di romanzi di fama mondiale. Sebbene la produzione della serie sia stata ritardata a causa della pandemia di COVID-19 in corso, The Rings of Power sarà presentato in anteprima su Amazon Prime Video il 2 settembre.

Fonte: Impero

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

L’attore della Silicon Valley si unisce al programma televisivo Stallone Mob
L’attore della Silicon Valley si unisce al programma televisivo Stallone Mob

Martin Starr, che ha interpretato Gilfoyle in Silicon Valley, si recherà in Oklahoma per recitare nel nuovo spettacolo di Tyler Sheridan Tulsa King, dove reciterà al fianco di Sylvester Stallone. Originariamente intitolato Kansas City, Tulsa King è il prossimo di una lunga serie di spettacoli che Sheridan ha rilasciato su Paramount+, come Yellowstone e la […]

Teoria di Doctor Who: Ncuti Gatwa NON è il quattordicesimo dottore
Teoria di Doctor Who: Ncuti Gatwa NON è il quattordicesimo dottore

Ncuti Gatwa è ufficialmente il nuovo Dottore di Doctor Who, ma è il Quattordicesimo Dottore o una rigenerazione da un’altra parte della linea temporale? La conferma della partenza di Doctor Who di Jodie Whittaker ha suscitato mesi di speculazioni su quale attore avrebbe interpretato il prossimo ruolo dell’iconico Time Lord, con Hugh Grant tra le […]