Asiatica Film Mediale

In che modo infrangere una regola televisiva segreta ha aiutato il successo dei Soprano

In che modo infrangere una regola televisiva segreta ha aiutato il successo dei Soprano
Debora

Di Debora

29 Gennaio 2023, 15:39


Il rifiuto di David Chase di aderire a una regola non detta in TV ha contribuito a garantire il successo di The Sopranos. Il dramma sui gangster della HBO è ancora lodato come uno dei più grandi drammi televisivi americani di tutti i tempi e ha perso poco del suo potere negli anni da quando ha concluso la sua corsa. La sua attenzione su personaggi complessi e moralmente compromessi era un terreno relativamente nuovo per la televisione americana alla fine degli anni ’90, e il successo di come David Chase e il suo team di sceneggiatori hanno gestito quei personaggi continua a influenzare i creatori fino ad oggi.

Spettacoli come Breaking Bad, Mad Men e persino Game of Thrones hanno cercato di ripetere il successo di The Sopranos con risultati contrastanti. Tutti questi spettacoli seguono il modello stabilito da David Chase e dal personaggio di Tony Soprano (James Gandolfini). Tuttavia, affinché I Soprano ridefinissero le regole della televisione per le generazioni future, ha dovuto infrangere molte delle regole esistenti della televisione contemporanea. Una delle decisioni creative più importanti che David Chase ha preso all’inizio è stata quella di vietare un comune tropo dello spettacolo, andando contro ciò che stava accadendo altrove in TV alla fine degli anni ’90.

Perché i Soprano hanno bandito “Walk And Talks” (e perché ha aiutato lo spettacolo)

L’uso più famigerato del tropo “Walk and Talk” è in The West Wing di Aaron Sorkin, che è andato in onda sulla NBC nel 1999, lo stesso anno in cui la HBO ha iniziato a trasmettere The Sopranos di David Chase. Lo spettacolo di Sorkin includeva regolarmente lunghe scene in cui il presidente Jed Bartlett (Martin Sheen) e il suo staff vagavano per le sale della Casa Bianca, offrendo un’esposizione scattante. Questi tipi di scene erano amati dai dirigenti della rete perché la telecamera era focalizzata sui personaggi che parlavano, il che significava che veniva prestata meno attenzione alle location, risparmiando così denaro sulla progettazione della produzione e sulla costruzione del set.

Come rivelato nel libro di Brett Martin Difficult Men: Behind the Scenes of a Creative Revolution: From The Sopranos and The Wire to Mad Men and Breaking Bad, secondo quanto riferito David Chase era contrario a questo tipo di scene. In quanto tale, ha vietato loro di recitare in The Sopranos. Ciò ha permesso che le conversazioni si svolgessero in luoghi riconoscibili dei Soprano come le stanze sul retro del Satriale’s Pork Store e lo strip club Bada-Bing. In tandem con gli esterni della vita reale, questa decisione di radicare le conversazioni all’interno di luoghi fissi ha radicato I Soprano in un mondo credibile.

Perché i Soprano hanno infranto così tante regole televisive all’epoca

Il “Walk and Talk” non è stata l’unica regola infranta da The Sopranos. Accoppiare il genere gangster sia con un dramma familiare che con la psichiatria contemporanea ha permesso allo spettacolo di esplorare temi come la mascolinità tossica e la salute mentale maschile. Non c’era nessun altro spettacolo simile in quel momento, e la più grande regola che lo spettacolo ha infranto era nei suoi protagonisti. Mentre la televisione di rete ritraeva regolarmente detective adulteri o alcolizzati in spettacoli come NYPD Blue o Homicide: Life on the Street, erano fondamentalmente dalla parte giusta della legge. Lo stesso non si può dire per artisti del calibro di Paulie Walnuts (Tony Sirico) dei Soprano o Christopher Moltisanti (Michael Imperioli).

David Chase ha rinunciato alle regole restrittive della televisione di rete durante la creazione di The Sopranos perché lo spettacolo non sarebbe stato realizzato con loro. La necessità che le persone cattive vengano punite per le loro azioni – o che i personaggi imparino preziose lezioni morali – semplicemente non si adatterebbe a uno spettacolo così fermamente incentrato sulla criminalità. Quindi David Chase ha stracciato il regolamento quando ha creato I Soprano, e di conseguenza il panorama televisivo è diventato molto più ricco.


Potrebbe interessarti

L’addestramento del cacciatore dei Winchester ha bisogno di un altro personaggio soprannaturale
L’addestramento del cacciatore dei Winchester ha bisogno di un altro personaggio soprannaturale

Sebbene l’addestramento da cacciatore di John Winchester sia in corso da tempo in The Winchesters, stagione 1, manca ancora un personaggio soprannaturale vitale nel viaggio di John. Daniel Elkins, introdotto in Supernatural stagione 1, episodio 20, ha svolto un ruolo fondamentale nell’insegnare a John come cacciare. Quindi, nonostante i progressi di John al fianco di […]

L’attore di Star Wars sostiene l’esplosione della Morte Nera a causa della teoria dei personaggi minori
L’attore di Star Wars sostiene l’esplosione della Morte Nera a causa della teoria dei personaggi minori

Le teorie dei fan di Star Wars circolano sempre, ma il frequente attore del franchise Sam Witwer ha espresso il suo sostegno a una particolare teoria dell’esplosione della Morte Nera. La teoria nasce dal suo ruolo nella più recente serie live-action di Star Wars, Andor. Andor è stato creato dallo showrunner Tony Gilroy e ha […]