Asiatica Film Mediale

Il videogioco Oregon Trail è in fase di sviluppo come film musicale

Il videogioco Oregon Trail è in fase di sviluppo come film musicale
Erica

Di Erica

06 Ottobre 2022, 04:12


Il videogioco Oregon Trail vedrà ora una rinascita insolita grazie a un adattamento musicale del film. L’Oregon Trail è stato originariamente concepito come una serie di videogiochi educativi nel 1971. Il gioco è decollato in popolarità, guadagnando un seguito soprattutto negli anni ’90. Ha continuato ad essere popolare nei primi anni 2000, giocato sui computer di casa o sui desktop delle scuole. L’Oregon Trail continua ad essere seguito oggi attraverso i meme delle sue linee classiche.

L’obiettivo di The Oregon Trail è semplice. L’attore principale è un capo vagone del 19° secolo che guida i coloni attraverso il Missouri fino all’Oregon. Durante il loro viaggio, affronteranno vari ostacoli, tra cui il passaggio attraverso l’acqua, il tempo inclemente, gli aggressori e le malattie. L’Oregon Trail divenne noto per la sua schiettezza nella sua accuratezza fattuale riguardo alle minacce di malattia nel periodo di tempo. I membri dell’insediamento possono e muoiono, e quando lo fanno, sullo schermo lampeggiano battute semplici come “Sei morto di dissenteria”.

Secondo Collider, The Oregon Trail è ora destinato a diventare un film musicale. Lyle, Lyle, il team di regia di Crocodile Josh Gordon e Will Speck dicono all’outlet che hanno già un piano in atto. Gordon e Speck condividono l’amore per The Oregon Trail con il duo di autori di canzoni superstar Benj Pasek e Justin Paul. I quattro creatori hanno deciso di voler collaborare per creare un adattamento musicale del gioco educativo. Gordon e Speck vogliono esplorare il potenziale comico di The Oregon Trail e potrebbero rendere il film classificato PG-13 o R per dare un tono adeguato al pubblico.

Un sentiero musicale dell’Oregon può funzionare?

Gordon e Speck non sono estranei al genere musicale. Il duo di registi ha recentemente intrapreso l’adattamento di Lyle, Lyle, Crocodile, che uscirà nelle sale alla fine di questa settimana. Un adattamento musicale di The Oregon Trail, tuttavia, sarebbe un gioco con la palla completamente diverso, soprattutto nel modo in cui lo descrivono Gordon e Speck. A differenza di Lyle, Lyle, Crocodile, che è un adattamento di un libro per bambini adatto alle famiglie, classificato come PG, il punteggio PG-13 o addirittura R di The Oregon Trail lo farebbe allontanare in modo significativo dal contenuto del suo materiale originale.

Tuttavia, questo non è necessariamente un cattivo approccio a un adattamento dell’Oregon Trail. Sebbene oggi sia possibile giocare a The Oregon Trail su alcuni siti online, il gioco è in gran parte obsoleto rispetto alla sua forma originale. I suoi ex giocatori ora hanno per lo più tra i 30 ei 40 anni. Adottare un approccio ironico, quasi satirico a un adattamento di The Oregon Trail potrebbe essere una mossa fantastica per Gordon e Speck. Inoltre, hanno due cantautori stellari al loro angolo con Pasek e Paul, il team creativo dietro progetti come The Greatest Showman e Dear Evan Hansen. Hanno vinto numerosi premi per il loro lavoro collaborativo nella scrittura di canzoni sia per il cinema che per il palcoscenico. Con questa squadra di amanti dell’Oregon Trail che si unisce, forse un adattamento del tanto adorato videogioco può accumulare tanto seguito di culto quanto il gioco stesso.

Fonte: Collider


Potrebbe interessarti

Il direttore del telefono di Mr. Harrigan condivide il coinvolgimento di Stephen King
Il direttore del telefono di Mr. Harrigan condivide il coinvolgimento di Stephen King

Il regista di Mr. Harrigan’s Phone, John Lee Hancock, rivela che Stephen King è stato molto coinvolto in questo particolare adattamento cinematografico del suo lavoro. Mr. Harrigan’s Phone è stato presentato in anteprima su Netflix il 5 ottobre ed è un adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di King dalla sua raccolta If It Bleeds. Il film […]

Perché Christian Bale non era preoccupato di essere scelto come Batman
Perché Christian Bale non era preoccupato di essere scelto come Batman

Christian Bale spiega perché non era preoccupato di essere interpretato come Batman dopo la trilogia del Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan. Ora ampiamente acclamato, Bale ha iniziato come attore bambino in diversi film di alto profilo alla fine degli anni ’80, tra cui L’impero del sole di Steven Spielberg e l’adattamento shakespeariano di Kenneth Branagh […]