Asiatica Film Mediale

Il video dietro le quinte degli acrobati di John Wick 4 mostra il doppio di Keanu Reeves che viene lanciato contro una macchina.

Il video dietro le quinte degli acrobati di John Wick 4 mostra il doppio di Keanu Reeves che viene lanciato contro una macchina.
Erica

Di Erica

26 Aprile 2023, 14:44



Un nuovo video dietro le quinte di John Wick: Chapter 4 offre uno sguardo ad un violento incidente automobilistico che il controfigura di Keanu Reeves ha subito per la sequenza dell’Arc de Triomphe del film. Rilasciato il mese scorso con entusiasmo da parte del pubblico e della critica, John Wick: Chapter 4 porta avanti la storia dell’assassino interpretato da Reeves mentre si scontra contro l’Alta Tavola. Diretto ancora una volta da Chad Stahelsk, il sequel presenta le migliori scene d’azione della serie, inclusi alcuni momenti salienti a Parigi.

Vincent Bouillon, il controfigura di Reeves per il film, condivide ora uno sguardo dietro le quinte su come è stato girato un incidente automobilistico durante la sequenza dell’Arc de Triomphe di John Wick: Chapter 4.

Mentre cerca di raggiungere la Sacré-Cœur per il suo duello contro il Marchese (Bill Skarsgård), Wick viene raggiunto da onde di assassini, che lo portano infine all’Arc de Triomphe. La sequenza è una delle più memorabili del film, con molta azione automobilistica e il gun fu caratteristico della serie, gran parte del quale è stato effettivamente girato in modo pratico, come si vede nel video qui sopra.

Parte del motivo per cui la serie di John Wick è diventata così popolare, oltre alla sua incredibile coreografia d’azione, è perché Reeves interpreta molte delle scene di combattimento da solo.

Nonostante l’impegno di Reeves nell’allenamento per mesi prima di ogni film, imparando a sparare, guidare e combattere a mani nude per diventare la macchina da uccidere definitiva sul grande schermo, ci sono sequenze che, per un motivo o per un altro, richiedono un controfigura.

Spesso, un controfigura viene chiamato per una sequenza per motivi di assicurazione, poiché anche se una star è disposta a interpretare la scena da sola, il rischio di lesioni e una successiva interruzione della produzione (che costerebbe milioni) è troppo grande. L’incidente del furgone in John Wick: Chapter 4, ad esempio, è chiaramente troppo pericoloso per Reeves per farlo da solo, date la velocità del veicolo e la violenza dell’impatto.

La sequenza delle scale di John Wick: Chapter 4, quando Wick viene gettato giù dalla scala a chiocciola di 222 gradini che porta alla Sacré-Cœur, è un’altra scena che ha richiesto l’aiuto di Bouillon. Dopo essersi fatto strada in cima, Wick (Bouillon) viene gettato giù dall’inizio alla fine in una scena che mette in evidenza ogni urto e abrasione. Anche se Reeves ha dimostrato di essere una vera e propria stella d’azione negli ultimi decenni, ci sono evidentemente alcuni momenti in John Wick: Chapter 4 (e nella serie in generale) che richiedono l’uso di un controfigura addestrato come Bouillon.


Potrebbe interessarti

“E Io, Rocket”: commovente clip di Guardians of the Galaxy 3 rivela l’origine del nome di Rocket Raccoon
“E Io, Rocket”: commovente clip di Guardians of the Galaxy 3 rivela l’origine del nome di Rocket Raccoon

Un nuovo video di Guardians of the Galaxy Vol. 3 rivela le origini del nome di Rocket Raccoon. Circa una settimana prima della sua uscita, Marvel Studios sta facendo gli ultimi sforzi di marketing per il terzo e ultimo capitolo della trilogia diretta da James Gunn. Mentre il regista e il cast principale partecipano ai […]

“Lungamente atteso e così ben meritato”: Carrie Fisher onorata sulla Hollywood Walk of Fame.
“Lungamente atteso e così ben meritato”: Carrie Fisher onorata sulla Hollywood Walk of Fame.

La grande Carrie Fisher, scomparsa il 27 dicembre 2016, darà il suo nome ad una stella sulla celebre Hollywood Walk of Fame. Conosciuta in tutto il mondo per il suo ruolo di Principessa (poi Generale) Leia nella trilogia originale di Star Wars, Fisher era un’icona di Hollywood. Ora, finalmente, riceverà l’onore postumo di una stella […]