Asiatica Film Mediale

Il vero significato dietro il titolo dell’episodio “Breaking Bad” di Better Call Saul

Il vero significato dietro il titolo dell’episodio “Breaking Bad” di Better Call Saul
Debora

Di Debora

02 Agosto 2022, 20:59


Better Call Saul stagione 6, il titolo dell’episodio “Breaking Bad” dell’episodio 11 colpisce più di un solo livello. Per le sue prime nove puntate, la sesta stagione di Better Call Saul ha seguito uno schema di denominazione rigoroso: “Wine & Roses”, “Point & Shoot”, “Fun & Games”, ecc. Better Call Saul ha rotto quello schema una volta che il retroscena di Jimmy McGill è terminato , e l’episodio 10 incentrato sui geni era semplicemente intitolato “Nippy” dopo che il finto cane smarrito era solito attirare l’attenzione della povera Marion. Gli spettatori sono stati lasciati a riflettere se l’episodio 11 avrebbe ripreso il normale servizio o continuato con i titoli su misura.

Quasi trollando una base di fan in trepidante attesa dei cameo annunciati di Walter White e Jesse Pinkman, Thomas Schnauz (produttore esecutivo) ha confermato che Better Call Saul stagione 6, l’episodio 11 sarebbe stato intitolato “Breaking Bad” dopo l’iconica serie genitore che per prima ha introdotto Saul Goodman di Bob Odenkirk al mondo. In apparenza, il motivo alla base del titolo è chiaro: è qui che Better Call Saul entra ufficialmente nel territorio di Breaking Bad, incrociando la stagione 2 della serie originale. A un esame più attento, tuttavia, il titolo dell’episodio 11 di Better Call Saul, stagione 6, ha senso su altri due livelli.

La tanto acclamata puntata inizia con Saul Goodman che viene trascinato nel deserto da Walt e Jesse, un momento ricreato dalla stagione 2 di Breaking Bad. Quel particolare episodio è stato chiamato “Better Call Saul” e ha dato vita a un personaggio che avrebbe ispirato un tutta la serie spin-off. Come detto spinoff riporta Jimmy McGill nel retro del camper di Walt e Jesse e verso una fossa scavata frettolosamente, i titoli degli episodi sono magnificamente capovolti. La scena del rapimento nel deserto di Saul si è svolta originariamente nell’episodio di Breaking Bad “Better Call Saul”. La scena del rapimento nel deserto ora continua nell’episodio “Breaking Bad” di Better Call Saul.

In che modo il titolo “Breaking Bad” di Call Saul si collega alla linea temporale di Gene

E non è tutto: Better Call Saul stagione 6, il titolo “Breaking Bad” dell’episodio 11 parla anche direttamente degli eventi nella sequenza temporale di Gene Takavic. Alla fine di “Nippy”, Gene aveva riscoperto il suo personaggio di “Slippin’ Jimmy”, ma ha resistito alla tentazione di acquistare una combinazione di camicia e cravatta “Saul Goodman”, e ha detto in modo assertivo a Jeff e Buddy che la loro squadra criminale era fatto – non diventare avido. La determinazione di Gene dura per tutti i 15 minuti prima che torni nel garage di Marion a parlare del Jeff di Pat Healy in una nuova truffa.

Una classica truffa in cui i ricchi vengono drogati e derubati, il piano si rivela un enorme successo, ma quando Gene incontra un bersaglio in cura per il cancro, si trova di fronte a un bivio. Derubare quest’uomo gravemente malato o annullare il lavoro? Nonostante le forti proteste di Buddy (e le proteste non così rumorose di Jeff), Gene insiste in modo rialzista che la truffa vada avanti, ignorando l’enorme mucchio di ragioni morali e pratiche per lasciare in pace il malato di cancro.

A questo punto, Gene ha lasciato la Slippin’ Jimmy Station ed è rotolato a capofitto nel Saul Goodman Canyon, rifiutandosi di tracciare una linea etica sulla sabbia. Dopo aver vissuto una vita tranquilla e senza crimini come manager di Cinnabon (poi facendo una rapina in un centro commerciale senza che nessuno si faccia male), Gene Takavic è finalmente andato male, dando a Better Call Saul la stagione 6, il titolo dell’episodio 11 un significato ancora più profondo oltre a segnalare l’arrivo di Walt & Jesse e rendere omaggio a Breaking Bad stagione 2.

Better Call Saul continua lunedì su AMC.

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

Le canzoni Disney classiche ottengono esilaranti aggiornamenti con classificazione R in un nuovo video
Le canzoni Disney classiche ottengono esilaranti aggiornamenti con classificazione R in un nuovo video

In un nuovo esilarante video, le classiche canzoni Disney vengono aggiornate con nuovissimi testi classificati R. Da quando il leggendario animatore Walt Disney ha creato per la prima volta la sua compagnia nel 1923, lo studio ha prodotto contenuti adatti alle famiglie che evitano qualsiasi manifestazione di violenza grottesca e sessualità palese. Sebbene la società […]

Il trailer della quarta stagione di Atlanta dice addio alla stagione più radicata di sempre
Il trailer della quarta stagione di Atlanta dice addio alla stagione più radicata di sempre

Il trailer completo della stagione 4 di Atlanta anticipa l’addio con i piedi per terra dello show. Dopo un’assenza prolungata, a causa dei ritardi di COVID-19 e di altri fattori, la stagione 3 di Atlanta è stata presentata per la prima volta all’inizio di quest’anno. Sebbene la terza puntata abbia ottenuto elogi, finendo in diverse […]