Notizie Serie TVIl test Picard di Q nella seconda stagione non...

Il test Picard di Q nella seconda stagione non è proprio per Jean-Luc – Spiegazione della teoria

-


Star Trek: Picard stagione 2 vedrà Q tornare e mettere alla prova Jean-Luc Picard, ma in realtà, potrebbe benissimo mettere alla prova l’umanità stessa. Interpretato da John de Lancie, il personaggio extradimensionale di Star Trek: Picard di nome Q farà il suo ritorno nella stagione 2. Sebbene affermi di testare ancora una volta Jean-Luc Picard, è probabile che abbia in mente uno scopo molto più grande.

La relazione tra Q e il capitano Picard di Patrick Stewart è sempre stata affascinante. C’è un senso in cui sono i “migliori nemici” per eccellenza nella tradizione di Star Trek, con Q che si diletta nel mettere alla prova Jean-Luc – e Picard che supera sempre la sfida a pieni voti. Q ha innegabilmente avuto un impatto drammatico sulla vita di Picard, con Q persino responsabile del primo contatto dell’Enterprise con i Borg, eppure, a modo suo, Picard ha avuto un’influenza altrettanto importante su Q. Ogni volta che Q aveva bisogno di aiuto, di solito perché alcuni dei suoi scherzi avevano causato un po’ troppe polemiche nel Q Continuum – Jean-Luc Picard era sulla sua composizione rapida cosmica.

Detto questo, è del tutto appropriato che Q ritorni in Star Trek: Picard stagione 2. Ancora una volta, Q sta mettendo alla prova Jean-Luc, questa volta riscrivendo la storia intorno a lui per insegnargli qualche lezione esoterica o Altro. Ma ha davvero un’agenda segreta qui?

Tutto ciò che gli spettatori sanno sul test di Q in Star Trek: Picard

Secondo Q, sta dando a Picard una visione della “strada non imboccata”. Q sembra aver cambiato alcuni eventi nella storia della Terra, creando una linea temporale distopica in cui la Federazione e la Flotta Stellare non si sono mai formate. Un trailer della seconda stagione di Star Trek: Picard ha rivelato che la Terra è, in effetti, governata da un regime dispotico governato dallo stesso Jean-Luc Picard. Il regno di questo Picard sembra essere sanguinoso e violento, con alcuni colpi che mostrano un possibile movimento di resistenza brutalmente attaccato. Ma in questa linea temporale, l’umanità ha almeno sconfitto la minaccia dei Borg; la Regina Borg è stata imprigionata, il che significa che l’intero Collettivo è stato distrutto.

Tutte le indicazioni indicano che Picard e l’equipaggio de La Sirena sono stati trasportati nei corpi dei loro doppelganger da questa linea temporale, un’idea che è concettualmente simile alla trama di Guardian of Forever in Star Trek: Discovery stagione 3, in cui la coscienza dell’imperatrice Georgiou abitava il anche una variante della linea temporale alternativa. La sfida che Picard e il suo equipaggio devono affrontare è capire la causa del cambiamento nel tempo, tornare indietro e correggerlo, ripristinando così la sequenza temporale corretta. Sorprendentemente, i trailer suggeriscono che il punto di divergenza è ben oltre la nascita di Picard.

Il test di Q non sembra effettivamente focalizzato su Picard

Un più recente trailer di Star Trek: Picard ha rivelato che Jean-Luc e l’equipaggio de La Sirena saranno costretti a viaggiare indietro nel tempo fino ai giorni nostri, suggerendo che il cambiamento è stato fatto nel 2022 piuttosto che durante la vita di Jean-Luc Picard. Questo è in realtà piuttosto sorprendente; se l’attenzione di Q fosse stata solo su Jean-Luc, allora avrebbe presumibilmente riscritto qualcosa dalla linea temporale di Picard, dandogli una visione dell’uomo che sarebbe potuto diventare se avesse girato a sinistra invece che a destra, forse si fosse sposato invece di rimanere single . Invece, Q sembra mettere alla prova l’umanità stessa, riscrivendo alcuni eventi storici (per Picard) per creare una nuova linea temporale divergente, in cui l’intera razza umana è andata in una direzione molto diversa. Quando Q si riferisce alla “strada non imboccata”, non sta parlando della vita di Picard, piuttosto, si riferisce all’umanità stessa. Tutto questo dovrebbe far luce su alcuni aspetti della natura umana.

Eppure, nonostante tutto, la posta in gioco è chiaramente ancora molto personale per Jean-Luc Picard. In un’intervista con SFX Magazine, gli showrunner Terry Matalas e Akiva Goldsman hanno rivelato che qualunque cosa Q stia facendo avrà un profondo impatto su Picard. “È una storia di viaggi nel tempo e tutti i buoni racconti di viaggi nel tempo sono emotivi nella loro essenza e parlano di qualcosa che sta accadendo con il tuo personaggio principale”, ha spiegato Matalas. “Suonerà straordinariamente facile”, ha aggiunto Goldsman, “ma l’idea della seconda stagione di Picard è che l’unica cosa che in realtà trascende il tempo – e non intendo il viaggio nel tempo da solo, intendo anche il tempo emotivo, il tipo di nel tempo che viene dal trauma, l’unica cosa che trascende il tempo e che guarisce è l’amore”. Ma in che modo lo strano test di Q rivelerebbe questa verità?

Il test di Q serve a ricordare a Picard il bene della Federazione

È probabile che il vero scopo di Q sia costringere Jean-Luc Picard a riconoscere alcune dure verità sulla natura umana. Vuole che Picard veda che l’umanità è fondamentalmente imperfetta, e basterebbe la minima spinta per inviare la storia lungo un percorso in cui la Terra è diventata il centro di un impero galattico piuttosto che una Federazione. A prima vista sembrerebbe un messaggio piuttosto pessimistico, ma in realtà è ottimista perché ricorda a Picard l’importanza della scelta. La Federazione è stata il risultato di innumerevoli scelte, alcune piccole e apparentemente insignificanti, altre enormi per dimensioni e portata. Picard alla fine si ritirò dalla Federazione, rinunciando ai suoi ideali perché era andata così lontano da tutto ciò di cui credeva fosse capace; eppure, nonostante tutto, il declino non è inevitabile. Proprio come le scelte individuali hanno creato la Federazione, così le scelte di ogni persona possono mantenerla e riscattarla – e Picard stesso può lavorare per ripristinare la Federazione che ama.

Q è praticamente onnipotente e vede i segreti del cuore umano. È significativo che non sia mai venuto da Jean-Luc prima d’ora, durante il lungo esilio autoimposto dell’ex capitano dell’Enterprise nella sua vigna; anzi, è tornato solo quando Jean-Luc ha ricominciato a sperare, osando di nuovo sognare. Q può essersi sempre presentato come uno scettico quando si trattava dei modi della Federazione, ma c’era sempre un divertente senso di speranza in lui, come se desiderasse essere smentito. Quindi, sarebbe molto ironico per Q essere quello che continua il restauro di Jean-Luc in Star Trek: Picard stagione 2, aiutandolo a diventare di nuovo un vero credente.

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }

Ultime News

La star della seconda stagione di Loki prende in giro la storia post-TVA di Ravonna

La star della seconda stagione di Loki, Gugu Mbatha-Raw, anticipa cosa ci aspetta per il suo personaggio Ravonna...

Il finale del 1899 ha fatto sì che una stella prendesse a pugni il marito quando l’ha letta

Attenzione: questo post contiene spoiler per la prima stagione del 1899. L'attore Gabby Wong di Yuk Je rivela...

Il fan poster di Crystal Lake immagina il Jason del prequel di venerdì 13

Un poster di un fan di Crystal Lake ritrae l'iconico venerdì 13 slasher, Jason Voorhees, come se stesso...

Joker 2 Art immagina il costume da Harley Quinn di Lady Gaga

La fan art di Joker: Folie à Deux crea un rendering di Lady Gaga nei panni di Harley...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te