Asiatica Film Mediale

Il tempio dell’aria occidentale di ATLA viene ricreato in modo sorprendente in Unreal Engine 5

Il tempio dell’aria occidentale di ATLA viene ricreato in modo sorprendente in Unreal Engine 5
Debora

Di Debora

08 Agosto 2022, 21:24


Avatar: The Last Airbender’s Western Air Temple è stato ricreato in modo straordinario utilizzando Unreal Engine 5. Avatar: The Last Airbender è una serie animata di successo che è andata avanti dal 2005 al 2008 ottenendo il plauso della critica e rimane adorata anche adesso a oltre un decennio dal suo finale. Da quando la serie è stata completata, i creatori Bryan Konietzko e Michael Dante DiMartino hanno continuato a esplorare l’Universo Avatar con il suo sequel The Legend of Korra, fumetti e romanzi. L’ultimo anno è stato pieno zeppo di notizie su ATLA con i nuovi Avatar Studios che hanno promesso diversi nuovi progetti animati mentre, separatamente, Netflix ha lavorato a un adattamento live-action.

Avatar: The Last Airbender è influenzato da molte culture asiatiche (in particolare cinese, giapponese e indiana) e da varie culture indigene di tutto il mondo. Non solo questo è rappresentato nei personaggi, ma si riflette anche nello stile artistico ispirato agli anime e nelle scelte di design prese durante la serie. Uno degli esempi più maestosi di questo è il Western Air Temple, dove Aang e i suoi amici si rifugiano nell’episodio 12 della terza stagione. Il design del tempio prende influenza dai tetti dei monasteri bhutanesi come Paro Taktsang (un sacro buddista dell’Himalaya Vajrayana sito situato sulla scogliera dell’alta valle di Paro in Bhutan) e l’architettura tibetana.

Ora, Avatar: Il tempio dell’aria occidentale di The Last Airbender è stato reinventato da Leo Torres su YouTube. Utilizzando Unreal Engine 5, l’artista ha creato una versione iperrealistica del Western Air Temple del cartone animato, immerso nella luce del sole e nella splendida vegetazione. Dai un’occhiata al design mozzafiato dei fan di Torres di seguito:

Clicca qui per vedere il post originale.

Unreal Engine 5 è la versione più aggiornata del popolare motore di creazione di giochi di Epic Games, rilasciata nel 1998. Dopo la sua presentazione iniziale nel 2020, Unreal Engine 5 era quindi disponibile per tutti nell’aprile di quest’anno. Da allora, il motore di gioco è stato utilizzato da molti per immaginare nuovi progetti come un gioco della trilogia de Il Signore degli Anelli e una rimasterizzazione di God of War. Il suo rilascio è stato effettuato con un modello di pagamento delle royalty in cui i creatori possono creare e progettare e sono tenuti a pagare le royalty a Epic Games solo se il loro progetto realizza un profitto.

Mentre i fan di Avatar: The Last Airbender sembrano amare vedere nuovi contenuti, evidenti dalle reazioni positive alle creazioni dei fan come quella sopra, non è sempre così. Dopo il famoso tentativo poco brillante di M. Night Shyamalan di creare un live-action Avatar: The Last Airbender nel 2010, i fan sono stati, comprensibilmente, preoccupati per il nuovo adattamento di Netflix. Nonostante il cast talentuoso e diversificato e la troupe dedicata, alcuni fan sono ancora preoccupati che i loro personaggi preferiti vengano massacrati ancora una volta. Tuttavia, creazioni iperrealistiche come quella sopra possono dare ai fan un’idea di quanto sia incredibile un mondo di Avatar: The Last Airbender nella vita reale può guardare avanti rispetto all’uscita dello spettacolo di Netflix.

Fonte: Leo Torres/YouTube

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

Disaccoppiato: qual è la trapunta di Mike References?
Disaccoppiato: qual è la trapunta di Mike References?

In Uncoupled di Netflix, Michael (Neil Patrick Harris) fa un commento disinvolto sul fatto di non avere rapporti sessuali non protetti perché tutto ciò a cui riesce a pensare è il suo “nome su quella trapunta” e il ragazzo più giovane con cui sta non sa di cosa sta parlando. La scena si svolge in […]

House Of The Dragon Star ha rifiutato perché aveva i draghi
House Of The Dragon Star ha rifiutato perché aveva i draghi

Paddy Considine, che interpreta Re Viserys Targaryen in La casa del drago della HBO, ha rifiutato l’opportunità di recitare in Game of Thrones perché aveva dei draghi. La prossima serie di Miguel Sapcochnik e Ryan Condal debutterà il 21 agosto e fungerà da prequel di Game of Thrones. Laddove quest’ultima serie era basata sui romanzi […]