Asiatica Film Mediale

Il sequel di Jon Snow può finalmente utilizzare 1 personaggio chiave del libro che è stato tagliato in modo errato

Il sequel di Jon Snow può finalmente utilizzare 1 personaggio chiave del libro che è stato tagliato in modo errato
Debora

Di Debora

17 Luglio 2022, 19:18


Sebbene Il Trono di Spade abbia superato i libri di George RR Martin molto prima che finisse, il sequel di Jon Snow potrebbe comunque utilizzare un personaggio di Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco che la serie HBO non ha utilizzato. Secondo quanto riferito, un sequel di Jon Snow è in fase di sviluppo presso la HBO, che vedrebbe Kit Harington riprendere il ruolo. È una mossa sorprendente, dato che il finale di Game of Thrones ha avvolto la storia di Jon Snow in modo piuttosto accurato, e l’attenzione sugli spinoff è stata posta molto prima della sequenza temporale di Jon, Daenerys Targaryen e altri. Nonostante ciò, tuttavia, ci sono alcune direzioni intriganti in cui potrebbe entrare.

Il Trono di Spade ha per lo più superato i libri di Martin nella sesta stagione (sebbene anche prima stesse apportando maggiori modifiche e tagli), che inevitabilmente includevano alterazioni alla storia di Jon Snow. L’elemento più importante – la morte di Jon Snow per mano dei fratelli ribelli dei Guardiani della Notte – è stato mantenuto intatto (anche se di nuovo con alcune deviazioni), ma per il resto ci sono stati cambiamenti più ampi a quella trama. Ciò includeva il taglio di molti aspetti degli stessi Bruti e della loro parte nella storia, con una svolta nel vedere Mance Rayder sopravvivere, il suo corpo si è scambiato con quello di Rattleshirt che muore al suo posto e l’infiltrazione a Grande Inverno, scomparso completamente.

Un’altra storia e personaggio de Il Trono di Spade tagliati dai libri è stata Val, una “principessa” dei Bruti – la sorella della moglie di Mance, che non è arrivata nemmeno all’adattamento – che diventa una figura chiave nell’arco narrativo di Jon. Finora, non è chiaro esattamente dove finirà Val, il che ha reso più facile per Game of Thrones tagliarla; la versione dello show di Jon ha funzionato, ma sarebbe stato ancora più forte con Val lì. Lei rappresenta per lui una tentazione a cui deve resistere, un’opportunità per avere la famiglia e la vita che sognava. Ma è anche un forte legame con i Bruti, le terre in cui ha imparato ad amare per la prima volta e, con lei, potrebbe farlo di nuovo. È un’occasione per un lieto fine che spesso si rifiutava di concedersi, e che avrebbe potuto rendere il suo destino ancora più impattante. Tuttavia, sebbene non possa adattare direttamente la stessa storia, il sequel di Jon Snow di Game of Thrones potrebbe facilmente utilizzare il personaggio di Val, dal momento che i Bruti dovrebbero avere un ruolo importante in esso.

Come può apparire Val nel sequel di Jon Snow di Game Of Thrones

Il Trono di Spade potrebbe aver tagliato la storia del libro, ma ci sono un paio di opzioni su come il sequel di Jon Snow potrebbe includere Val. Jon e Tormund Giantsbane sono andati al nord con la restante banda di Bruti, la maggior parte dei quali è sconosciuta al pubblico. Se il sequel si concentrerà su questa impostazione, allora dovrebbe comunque arricchirne alcuni; presentare Val come qualcuno tra i loro ranghi è un modo semplice per farlo. Sarebbe un po’ sorprendente che il collegamento di Mance Rayder non fosse stato menzionato prima, ma non è impossibile usarlo, altrimenti la maggior parte dei suoi tratti principali rimarrebbero intatti. Potrebbe ancora essere un Bruto feroce, coraggioso, bello e abile che può sia lavorare come personaggio alle sue condizioni che attraverso la sua chimica con Jon Snow. Si dimostra capace come chiunque altro nel conoscere e spaziare nelle terre oltre la Barriera, cosa che potrebbe essere usata a seconda di quali conflitti sorgono e quali minacce emergono nello spinoff di Jon Snow.

In alternativa, Val potrebbe essere posizionato più come una forza antagonista. La domanda su chi sarà il cattivo del sequel di Jon Snow di Game of Thrones è pertinente e il conflitto tra i diversi Bruti è una possibilità. Val è qualcuno che sarebbe rispettato e potrebbe guidare gli altri, e forse anche sfidare l’autorità di Jon, di nuovo con o senza il legame con Mance (anche se questo potrebbe aiutarla a rivendicare). Una battaglia per unire i Bruti, con Jon ancora una volta un outsider (per alcuni), potrebbe far parte della trama dello spinoff, e Val sarebbe un degno avversario per lui in un modo che potrebbe ancora mantenere aspetti della trama del loro libro, ancora una volta consentendo accenni di romanticismo e tentazione. Val è uno dei migliori personaggi nella storia dei libri di Jon Snow, e qualcuno che rafforzerebbe il suo legame con i Bruti e gli fornirebbe un grande ostacolo in qualunque modo lo show la adatti.

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

Il design del Grand Inquisitore Kenobi spiegato dal consiglio del creatore di Clone Wars
Il design del Grand Inquisitore Kenobi spiegato dal consiglio del creatore di Clone Wars

Dave Filoni, creatore di Star Wars: The Clone Wars e Star Wars Rebels, ha dato consigli al team di progettazione di Obi-Wan Kenobi che probabilmente ha influenzato il design live-action del Grande Inquisitore. L’ultima serie live-action di Star Wars ha visto il ritorno di Ewan McGregor nei panni del famoso Jedi per una storia di […]

Il video della seconda stagione di Primal mostra la Spear alla ricerca disperata di Mira
Il video della seconda stagione di Primal mostra la Spear alla ricerca disperata di Mira

Un’anteprima per la seconda stagione di Primal di Genndy Tartakovsky mostra la Spear alla disperata ricerca di Mira. La serie animata di avventura fantasy è stata presentata per la prima volta su Adult Swim nel 2019 ed è incentrata sul legame tra un formidabile uomo delle caverne e un tirannosauro, rispettivamente di nome Spear e […]