Asiatica Film Mediale

Il regista di King’s Man ha avuto una risposta perfetta agli infortuni sul set

Il regista di King’s Man ha avuto una risposta perfetta agli infortuni sul set
Erica

Di Erica

27 Dicembre 2021, 00:19


Harris Dickinson condivide uomo del re la risposta del regista Matthew Vaughn agli infortuni sul set. Dickinson interpreta Conrad Oxford nell’ultima puntata del Kingsman franchising. È affiancato dai co-protagonisti Ralph Fiennes, Gemma Arterton, Charles Dance, Rhys Ifans, Djimon Hounsou, Tom Hollander e Matthew Goode. Il terzo film, che funge da prequel ai suoi predecessori, esplora la fondazione del servizio segreto titolare.

Ambientato nella prima guerra mondiale, L’uomo del re segue i membri fondatori dell’organizzazione che in seguito sarebbe stata conosciuta come i Kingsmen. L’ensemble altamente qualificato deve lavorare insieme per interrompere un complotto per uccidere milioni di persone. La produzione del nuovo film è iniziata nel 2018, con l’uscita prevista per novembre 2019. Dopo numerosi ritardi causati dal COVID-19, il film ha finalmente debuttato il 22 dicembre.

Parlando in un’intervista con Slashfilm, Dickinson ha condiviso la sua esperienza lavorando sul uomo del re insieme con Vaughn. Descrivendo un momento memorabile durante la produzione, Dickinson ha rivelato che Vaughn ha reagito con nonchalance a lievi infortuni sul set. Dopo aver inviato al regista una foto delle sue ginocchia piene di vesciche, Dickinson dice che Vaughn ha semplicemente risposto “benvenuto ai Kingsmen”. La citazione completa dell’attore può essere letta di seguito:

La battaglia che ho dovuto affrontare nella Terra di Nessuno è stata al buio e tutti dovevano stare zitti, è stato questo stallo tra i tedeschi e le truppe britanniche… Matthew ha deciso di metterci tutti in kilt, come hanno fatto alcuni reggimenti… in seguito ho appreso che in realtà combattevano in kilt e scaldamuscoli… Facendo una scena di combattimento in quella scena, non puoi prenderti troppo sul serio a causa di quello che indossi. È impossibile andare in giro con il labbro superiore rigido in questo senso. Quindi, è stata dura perché le mie ginocchia si sono sbucciate a pezzi e ricordo di aver mandato a Matthew una foto alla fine di quel paio di settimane con le mie ginocchia piene di vesciche e… quasi come un’ustione da tappeto, e la pelle strappata dalle mie ginocchia. E ricordo di avergli mandato una foto in cerca di un po’ di simpatia, e lui mi ha detto: ‘Ah, sì. Bene, sai, benvenuto a The Kingsman.’”

Kingsman si è rapidamente affermato come uno dei nuovi franchise più popolari degli ultimi anni. Sebbene il prequel abbia finora ricevuto una risposta critica leggermente più deludente, secondo quanto riferito lo sviluppo di due nuovi progetti procede senza ostacoli. Un sequel presumibilmente intitolato Kingsman: Il sangue blu prevede di iniziare la produzione nel settembre del 2022, mentre Vaughn lavora anche a uno spin-off incentrato su Statesman. Date le recensioni contrastanti di The King’s Man, è possibile che gli spin-off possano essere bloccati, ma c’è ancora un chiaro interesse a vedere la storia di Harry Hart e Eggsy continuare.

Benchè L’uomo del re potrebbe non essere riuscito a fare una grande impressione sui critici, sembra aver soddisfatto le aspettative dei fan per il divertimento e l’azione. Con scene di combattimento che erano apparentemente tanto divertenti da filmare quanto da guardare, sembra probabile che gli spettatori si divertiranno ancora nei cinema. In effetti, con i problemi di pandemia ancora abbondanti, film come L’uomo dei re potrebbe fornire un senso di divertimento tanto necessario alla vita delle persone. Sebbene Vaughn avesse sperato di mantenere un livello di autenticità con questo prequel, potrebbe essere L’uomo del re aspetti più fantasiosi che sono più memorabili.

Fonte: Slashfilm

.item-num::after { content: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

L’ex CEO della Disney si congratula con Tom Holland per il successo di No Way Home
L’ex CEO della Disney si congratula con Tom Holland per il successo di No Way Home

Questo post contiene SPOILER per Spider-Man: No Way Home. L’ex CEO Disney della Walt Disney Company Bob Iger si congratula con Tom Holland per il successo di Spider-Man: No Way Home la mattina di Natale. Oltre ad avere il punteggio di pubblico più alto nella storia di Rotten Tomatoes, No Way Home è diventato il […]

L’incantesimo No Way Home di Doctor Strange è ancora più tragico di quanto pensi
L’incantesimo No Way Home di Doctor Strange è ancora più tragico di quanto pensi

Attenzione: quanto segue contiene SPOILER per Spider-Man: No Way Home L’evento minaccioso del multiverso alla fine di Spider-Man: No Way Home potrebbe essere stato evitato dall’incantesimo di Doctor Strange, ma le conseguenze sono ancora più tragiche di quanto suggerisca il finale del film. Tutti nella vita di Peter Parker hanno dimenticato che esiste, ma le […]