Asiatica Film Mediale

Il regista di Indiana Jones 5 spiega la scelta climatica di Helena nel destino finale.

Il regista di Indiana Jones 5 spiega la scelta climatica di Helena nel destino finale.
Erica

Di Erica

04 Luglio 2023, 17:28



Avviso! Grandi spoiler in arrivo per Indiana Jones e il Disco del Destino.

Il regista di Indiana Jones e il Disco del Destino, James Mangold, spiega la decisione climatica di Helena durante il terzo atto del film. La quinta e ultima volta in cui Harrison Ford interpreta Indy vede l’intrepido archeologo alla ricerca dell’Anticitera, alias il Disco del Destino. Il terzo atto emozionante vede Indy, Helena (Phoebe Waller-Bridge) e Voller (Mads Mikkelsen) viaggiare attraverso una fessura temporale tornando all’Assedio di Siracusa nel 213 a.C., con un Indy ferito che decide di rimanere nel passato anziché tornare al 1969. Tuttavia, Helena lo colpisce e lo riporta indietro comunque.

Mangold offre ora la sua spiegazione sulla decisione di Helena durante il finale di Indiana Jones e il Disco del Destino in un’intervista recente con THR. In definitiva, dice, i due personaggi hanno bisogno l’uno dell’altro. Di seguito puoi leggere il commento completo di Mangold:

“Perché lei lo ama e ha bisogno di un padre. Ha bisogno di lui. Se il film ha qualcosa da dire, è a livello più semplice. Hai un padre che ha perso un figlio e una figlia che ha perso un padre, e entrambi sono diventati persi nel mondo. Helena è persa a causa del cinismo, mentre Indy è perso a causa di una sorta di malessere e di un sentimento di obsolescenza. Quindi per me hanno disperatamente bisogno l’uno dell’altro mentre si combattono per gran parte del film.

Hanno anche disperatamente bisogno dell’influenza reciproca, e non ho mai visto Helena come priva di cuore. L’ho sempre vista ferita dal fatto che Indy sia scomparso dalla sua vita in un certo momento in cui aveva bisogno di qualcuno del genere. Gli dice: ‘Padrino, cosa significa veramente?’ ma lei era la definizione vivente di qualcuno che aveva bisogno di un padrino. Suo padre è morto quando era giovane e il padrino non si è mai fatto vedere.

E così questo film è diventato una possibilità per questo particolare padre di dimostrare di nuovo se stesso, e nel suo modo, uscire dal dolore che provava per la sua stessa perdita.”

La decisione di Helena in Indiana Jones e il Disco del Destino è stata la scelta giusta

Dopo una sequenza di apertura emozionante ambientata nel 1944, che vede Indy combattere i nazisti e trovare ancora una volta il suo apice, c’è un taglio netto al 1969 che mostra una versione molto diversa dell’eroe. Il mondo sta cambiando e Indy si sente come un reliquia stessa – vive da solo e non si sente più a casa nel mondo moderno. Vengono successivamente rivelate ulteriori informazioni su come Jones sia arrivato a questo punto, con suo figlio Mutt (interpretato da Shia LaBeouf) che è stato ucciso durante la guerra del Vietnam, portando successivamente al suo divorzio da Marion (interpretata da Karen Allen).

La scelta di Indy di rimanere nel 213 a.C. durante i momenti finali di Indiana Jones e il Disco del Destino è quindi la sua scelta di cedere al dolore e abbandonare ogni speranza di una vita appagante nel 1969. Dopo che Helena lo riporta indietro, però, si riunisce con Marion e inizia il suo percorso di guarigione. Il finale del film risuona emotivamente, non solo per il recupero del matrimonio di Indy, ma anche perché l’eroe trova una sorta di figlia surrogata in Helena, che ha lei stessa sofferto la mancanza di una figura paterna nella sua vita.

Sebbene ci sarebbe stata una certa poesia nel vedere Indy vivere gli ultimi giorni nella storia dopo averla studiata per tutta la vita, è più significativo che abbracci e riconcili con le persone nella sua vita che l’hanno resa degna di essere vissuta. Questo non solo offre un finale soddisfacente per Indy in Indiana Jones e il Disco del Destino, un eroe che il pubblico ha seguito per oltre quattro decenni, ma dà anche a personaggi come Marion, Helena e persino Sallah (interpretato da John Rhys-Davies) uno sfogo finale soddisfacente.

Fonte: THR


Potrebbe interessarti

David Corenswet e Rachel Brosnahan diventano Superman e Lois nel nuovo trailer per i fan di Superman: Legacy.
David Corenswet e Rachel Brosnahan diventano Superman e Lois nel nuovo trailer per i fan di Superman: Legacy.

Solo poche settimane dopo che David Corenswet e Rachel Brosnahan sono stati scelti come Superman e Lois Lane in Superman: Legacy, è uscito un fan trailer che dà un assaggio di come saranno nei ruoli iconici di DC. DC Studios sta lavorando attivamente al film DC Universe Chapter 1 con Superman: Legacy, che Gunn ha […]

Disney Plus Rimuove un Film di Fantascienza Originale di Appena 7 Settimane dallo Streaming Senza Preavviso.
Disney Plus Rimuove un Film di Fantascienza Originale di Appena 7 Settimane dallo Streaming Senza Preavviso.

Disney Plus ha effettuato un nuovo inaspettato rimozione di contenuti dalla sua libreria, questa volta di un film di fantascienza di sette settimane chiamato Crater. Diretto da Kyle Patrick Alvarez, Crater vede Mckenna Grace, star di Ghostbusters: Afterlife, in una storia su quattro amici che vivono in una colonia mineraria lunare e intraprendono l’esplorazione di […]