Asiatica Film Mediale

Il regista di Gladiator Ridley Scott rivela la sua doccia calda su Joaquin Phoenix come cattivo 23 anni dopo

Il regista di Gladiator Ridley Scott rivela la sua doccia calda su Joaquin Phoenix come cattivo 23 anni dopo
Erica

Di Erica

15 Novembre 2023, 20:22


Sommario

  • Ridley Scott vede Commodus, interpretato da Joaquin Phoenix in Gladiator, come il personaggio più sintonico nel film a causa della sua relazione negligente con il padre.
  • Commodus è stato vittima delle azioni e delle malefatte di suo padre, che alla fine hanno portato al suo comportamento traditore e regicida.
  • Gladiator 2 non includerà i personaggi di Massimo o Commodus, ma si concentrerà invece sul nipote di Commodus, Lucius, mettendolo potenzialmente contro il governo tirannico del co-imperatore Caracalla.

Il regista di Gladiator, Ridley Scott, ha svelato la sua diversa interpretazione del villain Commodus interpretato da Joaquin Phoenix, a distanza di 23 anni dal rilascio del film. Con la sua interpretazione, Phoenix ha ottenuto una nomination come Miglior Attore Non Protagonista alla 73ª edizione degli Academy Awards. Gladiator ha segnato la prima collaborazione tra l’acclamato attore e Scott, che successivamente lo ha scelto come protagonista del suo ultimo epico storico, Napoleon. Nel loro primo lavoro insieme, Phoenix ha interpretato il figlio assetato di potere dell’Imperatore Romano Marco Aurelio, che ha assassinato suo padre per assicurarsi il trono.

Nonostante venga raffigurato come un despota spietato e sociopatico, Scott ha offerto una visione più empatica del personaggio durante una recente intervista con Deadline. Afferma che, proprio come Maximus di Russell Crowe, anche Commodus è stato una vittima tradita e abbandonata dal padre molto tempo prima di commettere l’atto di tradimento regicida. Spiegando che le azioni di Commodus erano il risultato delle azioni e delle malefatte di suo padre, suggerisce che il personaggio interpretato da Phoenix fosse in realtà “il personaggio più sintonico di tutti”. Di seguito la sua spiegazione:

Nel film, ho visto [Commodus] come il personaggio più sintonico di tutti, in Gladiator. Era il frutto di una negligenza totale da parte di un padre che adorava. Poi, alla fine, nel film, il padre gli dice che lo trascurerà ancora di più. Non sarai il principe di Roma. E poi, il padre si rende conto nella sua vecchiaia che ha bisogno di una forma di assolutezza. Così fa qualcosa di fatale. Si inginocchia di fronte al ragazzo chiedendo perdono. Questo è stato fatale perché il ragazzo non aveva mai visto suo padre chiedere quel tipo di intimità. Quindi lo soffoca. Da quel momento in poi, ho pensato che Joaquin fosse la persona più sintonica durante il film. Ciò che ha fatto e ciò che ne è seguito, la sua natura è stata creata dal padre…

Commodus era il figlio trascurato, il prodotto di una negligenza totale. E poi gli viene detto che non può seguirlo e che c’è qualcun altro che prenderà il suo posto? È più di uno schiaffo in testa. È terribile. E in quei giorni, soprattutto quando la successione era così giusta e aspettata…

Massimo e Commodus [erano entrambi vittime]. Non dimenticare, Massimo è una persona che non lo voleva. Voleva solo tornare a casa.

Caracalla, l’Imperatore di Gladiator 2 sarà all’altezza del villain Commodus di Phoenix?

Decenni dopo gli eventi del primo Gladiator, né Maximus di Crowe né Commodus di Phoenix appariranno nel sequel in arrivo. Invece, la storia si concentrerà sul nipote di Commodus, Lucius, ora un uomo adulto interpretato da Paul Mescal. Se la storia della Roma reale di Gladiator è un’indicazione, l’imperatore co-regnante Caracalla (interpretato da Joseph Quinn di Stranger Things) sembra il candidato più probabile per assumere quel ruolo.

Gladiator 2 vedrà il ritorno di Connie Nielsen come Lucilla e Derek Jacobi nel ruolo di Senatore Gracchus.

Nominato co-imperatore insieme al suo fratello minore Geta (interpretato da Fred Hechinger) dopo la morte del padre, l’imperatore Settimio Severo, il governo congiunto dei fratelli era caratterizzato da gelosia, estrema paranoia e ostilità continue che rischiarono di dividere l’Impero Romano a metà. Dopo soli due anni, tuttavia, Caracalla organizzò l’assassinio del fratello e ordinò la brutale uccisione di migliaia di suoi sostenitori. Caracalla vietò persino che il nome di Geta venisse pronunciato, minacciando la punizione con la morte, e cercò di cancellare ogni traccia della sua esistenza dagli annali della storia.

In modo ironico, simile a Commodus del Gladiator originale, le decisioni dell’imperatore Settimio Severo ebbero conseguenze che portarono alla strada tirannica di Caracalla. Resta da vedere se Scott deciderà di ritrarre il personaggio di Quinn in una luce similemente empatica. Se Scott intende attenersi strettamente alla storia originale, questo contesto fornirà una situazione affascinante in cui Lucius di Mescal potrebbe trovarsi a confronto con il governo sociopatico di Caracalla nel prossimo Gladiator 2.

Fonte: Deadline

Informazioni Chiave sul Film Gladiator

Data di Rilascio: 5 Maggio 2000

Regista: Ridley Scott

Cast: Russell Crowe, Derek Jacobi, Oliver Reed, Connie Nielsen, Joaquin Phoenix, Djimon Hounsou, Richard Harris

Rating: R

Durata: 155 minuti

Generi: Azione, Drammatico, Epico, Storico

Sceneggiatori: William Nicholson, John Logan, David Franzoni

Storia di: David Franzoni

Budget: $103 milioni

Studi: DreamWorks Distribution, Universal Pictures, Scott Free Productions, Red Wagon Entertainment

Distribuzione: DreamWorks Distribution, Universal Pictures

Sequel: Gladiator 2

Date di Rilascio Chiave:

  • Gladiator 2: 22 Novembre 2024


Potrebbe interessarti

Il trailer di All Souls promette emozionanti brividi nell’ambito di un nuovo dramma sulla guerra alla droga [ESCLUSIVO].
Il trailer di All Souls promette emozionanti brividi nell’ambito di un nuovo dramma sulla guerra alla droga [ESCLUSIVO].

Riassunto Tutte le Anime è un avvincente thriller ambientato durante la Guerra alla Droga, che esplora il costo umano di questo conflitto attraverso la prospettiva di un giovane informatore segreto. Il film vanta un cast talentuoso, tra cui Mikey Madison, G-Eazy, Samuel Roukin e Zach Villa, che danno vita a una storia avvincente. Con la […]

La rinascita di Star Trek di J.J. Abrams: “Iniziare da capo è stato geniale”, dichiara il popolare scrittore di TNG e DS9
La rinascita di Star Trek di J.J. Abrams: “Iniziare da capo è stato geniale”, dichiara il popolare scrittore di TNG e DS9

Summary – Ronald D. Moore, uno dei più popolari scrittori di Star Trek, ha sostenuto il riavvio della serie da parte di J.J. Abrams come un modo per liberarsi dal canone stabilito e proporre storie fresche. – Moore ha ritenuto che la vasta continuità e storia di Star Trek fossero diventate onerose e difficili da […]