Asiatica Film Mediale

Il regista di Coraline riacquista i diritti cinematografici cancellati dalla Disney

Il regista di Coraline riacquista i diritti cinematografici cancellati dalla Disney
Erica

Di Erica

07 Novembre 2022, 17:37


Il regista di Coraline Henry Selick rivela di aver riacquistato i diritti del suo film cancellato The Shadow King dalla Disney. L’animazione stop-motion è una forma d’arte difficile ma bella che viene usata raramente nei film, ma quando viene utilizzata cattura l’attenzione del pubblico. Henry Selick è diventato uno dei pochi registi che ancora lo sostiene e produce film che mostrano gli elementi complessi che aiutano a raccontare le sue storie. Dopo aver ottenuto il suo primo grande successo dirigendo The Nightmare Before Christmas, Selick ha continuato il suo lavoro con film come James e la pesca gigante, Coraline e Wendell & Wild.

Tra i successi di Selick, tuttavia, ha avuto un film che non è riuscito a decollare: The Shadow King. Selick è stato avvicinato da John Lasseter dopo che quest’ultimo aveva visto Coraline e sperava di ottenere un nuovo film realizzato con lo stile surreale del regista in primo piano. Sfortunatamente, il film soffrirebbe di problemi di budget, differenze creative e uno studio che non sapeva come gestire un film così strano. A un certo punto, il famoso studio di animazione stop-motion Laika ha quasi salvato The Shadow King, ma questo accordo è fallito. Alla fine, Selick ha mantenuto quel poco che restava di The Shadow King e sembrava essersi lasciato alle spalle il progetto fallito.

Dopo l’uscita di Wendell & Wild, Selick si è seduto con Double Toasted, tramite YouTube, e ha parlato della sua carriera. Tra le cose citate c’è il fatto che Selick ha riacquistato i diritti de Il Re Ombra dalla Disney ed è quindi libero di farne quello che vuole. Il più delle volte, i creatori sono bloccati con la consapevolezza che tutto ciò che fanno mentre lavorano per uno studio è strettamente di proprietà di quello studio, anche se detto progetto non viene sviluppato. Ora, però, Selick è tra i pochi creatori che sono effettivamente riusciti a riacquistare i diritti sul proprio lavoro. Leggi i commenti di Selick sulla riconquista dei diritti su The Shadow King, di seguito:

“Indovina un po’? Ho riavuto i diritti dalla Disney e forse se… [Wendell & Wild] è considerato un successo, forse farò rivivere The Shadow King… Sarebbe diverso, sarebbe come la mia storia originale, che dicevano di amare, ma poi ha cambiato tutto… nella mia mente era una specie di Dumbo dal tono più scuro. Sai, Dumbo è preso in giro per le sue grandi orecchie e si scopre, ‘mio dio, quell’elefante può volare’, beh, questo era un bambino con le mani deformi e forse non sono così carini come le orecchie grandi e quello era il loro problema , ma è una cosa davvero incasinata. Una ragazza ombra vivente gli insegnerà come usare quelle mani non solo per creare le più grandi ombre delle mani del mondo, ma anche le ombre delle mani che possono prendere vita. Ho pensato che fosse una bella storia e lo penso ancora.

C’è una buona possibilità che il Re Ombra possa essere resuscitato

The Shadow King è incentrato su un giovane ragazzo di nome Hap con la capacità di modellare le sue dita nella forma che vuole. Hap vuole diventare un creatore di marionette delle ombre, ma non è in grado di creare ombre convincenti finché non incontra una misteriosa Ragazza Ombra. Gli insegna come creare ombrelli che prendono vita, portando infine Hap e suo fratello a essere coinvolti in una guerra per il Mondo delle Ombre. La storia è esattamente il tipo di idea selvaggiamente originale che ci si aspetta da Selick, ed è facile vedere come il suo stile surreale di stop-motion si presterebbe perfettamente.

Ora che Selick ha i diritti su The Shadow King, ci sono ottime possibilità che voglia fare un altro tentativo. Anche se è un peccato che le cose non abbiano funzionato con la Disney, forse portarlo a un altro distributore come Netflix può aiutare a far rivivere il progetto. In origine, il cast di The Shadow King includeva Jaden Betts nei panni di Hap oltre a Brendan Gleeson, Jeffrey Tambor e Catherine O’Hara. Sebbene sia possibile che il cast vocale possa tornare, è altrettanto probabile che Selick voglia ricominciare con un nuovo cast che lavora sulla sua sceneggiatura originale. Con l’ultimo film di Selick, Wendell & Wild, che ha già ottenuto elogi sia dalla critica che dal pubblico, Selick è sicuro di fare presto un altro film in stop-motion, e potrebbe benissimo essere il suo The Shadow King a lungo inattivo.

Fonte: Doppio Tostato/YouTube


Potrebbe interessarti

Young Avengers giustifica (quasi) il ritardo del film da solista MCU di Black Widow
Young Avengers giustifica (quasi) il ritardo del film da solista MCU di Black Widow

Scarlett Johansson è apparsa per la prima volta nel MCU nel 2010 Iron Man 2, ma non ha ottenuto il suo film da solista Black Widow fino al 2021, tuttavia, questo potrebbe aver funzionato come il modo migliore per iniziare a presentare i Marvel Studios Young Avengers. Natasha Romanoff ricopriva la posizione privilegiata di essere […]

Spider-Man 4 di Raimi ha quasi interpretato Angelina Jolie nei panni della figlia di Vulture
Spider-Man 4 di Raimi ha quasi interpretato Angelina Jolie nei panni della figlia di Vulture

Se il film Spider-Man 4 di Sam Raimi avesse superato le fasi di sviluppo, il pubblico avrebbe potuto vedere Angelina Jolie nei panni della figlia dell’Avvoltoio. Il regno del regista sull’universo di Spider-Man è purtroppo terminato dopo Spider-Man 3, che ha visto Peter Parker affrontare il suo lato oscuro mentre si scontrava con il simbionte […]