Notizie FilmIl regista del Padrino sfata il mito con cui...

Il regista del Padrino sfata il mito con cui Marlon Brando era difficile da lavorare

-


Il regista del Padrino Francis Ford Coppola parla della sua esperienza con il famoso “difficile lavorare con” Marlon Brando, sostenendo che l’iconica star “ha lavorato in un modo diverso” rispetto agli altri. Il leggendario regista è un cinque volte vincitore di un Oscar e ha diretto quelli che sono considerati alcuni dei più grandi film di tutti i tempi. Oltre ai film Il Padrino, la filmografia di Coppola include l’epopea pionieristica sulla guerra del Vietnam Apocalypse Now e il romanzo gotico Dracula di Bram Stoker. Ha lavorato con alcuni dei più grandi attori del secolo scorso, alcuni dei quali erano già grandi nomi, mentre altri sono stati scelti con saggezza dall’autore prima di raggiungere la celebrità.

Brando era stato addestrato nell’approccio sistematico alla recitazione delineato dall’icona del teatro russo Konstantin Stanislavski. Dopo aver dato fuoco a Broadway con il suo ruolo in Un tram chiamato desiderio, l’attore ha ripreso il ruolo per l’adattamento cinematografico, guadagnandosi la sua prima nomination all’Oscar. Durante gli anni ’50, Brando è stato uno degli attori più acclamati di Hollywood, ma ha subito un calo di forma negli anni ’60. Il suo ritorno è arrivato con Il Padrino di Coppola, e la stella ben pagata è tornata a lavorare con il regista in Apocalypse Now nel 1979. La paga alta e l’etica del lavoro controversa di Brando nei suoi ultimi anni gli hanno fatto guadagnare la reputazione di essere difficile con cui lavorare, ma ha rimane una delle star più influenti mai apparse sul grande schermo.

Ora, parlando con GQ, Coppola risponde alla discussione di lunga data sul lavoro di Brando, definendo la defunta star un “genio” e prendendo in considerazione le sue visioni della vita e dell’esistenza. Alla domanda sulle storie della difficile reputazione di Brando, Coppola sostiene che aveva un modo di lavorare diverso rispetto alla maggior parte degli attori, il che richiedeva un approccio alla regia diverso. Coppola ha una chiara riverenza e predilezione per l’iconico protagonista, e il suo ricordo di lui rimane positivo. Leggi la citazione completa dell’intervista del regista di seguito:

Intendo, [Brando] non era solo un grande attore… era, a parte la recitazione, una specie di genio. […] Non è stato difficile lavorare con lui, ha solo lavorato in un modo diverso. Non gli hai parlato di recitazione o, penso, “la tua motivazione bla bla bla”, non ne hai parlato. In effetti non dovevi nemmeno parlargli, gli avresti semplicemente messo un sostegno in mano e lui l’avrebbe usato per realizzare ciò che volevi veramente.

Brando, scomparso quasi vent’anni fa, si ritrova ancora nei notiziari mentre gli ex co-protagonisti discutono della figura divisiva. Uno dei suoi critici più famosi è stato il compianto Christopher Reeve, la star di Superman che credeva che Brando avesse telefonato nella sua parte nell’epopea dei fumetti. Il talento di Coppola, invece, non è mai stato messo in dubbio, e continua a essere uno dei registi più apprezzati del cinema. La sua carriera è durata oltre cinque decenni, ma il regista non ha intenzione di ritirarsi presto; si dice che il suo prossimo film, Megalopolis, sia un ambizioso progetto di passione, e per finanziarlo ha investito 120 milioni di dollari.

Mentre è facile vedere i difetti in una figura divisiva come Brando, le persone che lo conoscevano meglio possono parlare di quanto fosse davvero talentuoso. L’attore ha lasciato un’eredità duratura nel settore e le sue interpretazioni come Don Corleone ne Il Padrino e il colonnello Kurtz in Apocalypse Now saranno per sempre esempi di alto livello di recitazione cinematografica. Anche se il pubblico non vedrà mai più un nuovo ruolo di Brando, c’è ancora altro in arrivo dal suo ex regista, poiché l’attesissimo Megalopolis è ancora in fase di sviluppo. E, con un cast in crescita che include Cate Blanchett, Oscar Isaac e Zendaya, è chiaro che Coppola non ha perso l’occhio per gli attori di talento.

Fonte: GQ

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }

Erica
Erica
Sono Erica, una donna di mezza età per metà italiana e metà americana, appassionata di cinema americano. Scrivo articoli per Asiatica Film Mediale, ma il mio segreto è che amo scrivere anche poesie. I miei film preferiti sono Il Padrino, Schindler's List e Inception, e un aneddoto che mi riguarda è quando, da piccola, ho visto Jurassic Park al cinema e non ho smesso di urlare fino alla fine del film!

Ultime News

Il Signore degli Anelli: Anelli del Potere, Stagione 3 Ottiene un Promettente Aggiornamento in Nuovo Report

RIASSUNTO I piani per la terza stagione de The Lord of the Rings: The Rings of Power sono già...

The CW’s The Librarians Spinoff Show Casts First Lead Role: Il nuovo spin-off dello show The Librarians su The CW assegna il primo ruolo...

Riassunto Jessica Green è stata scelta per il prossimo spinoff di The Librarians intitolato The Librarians: The...

Kaiju No. 8 chiude la sua uscita con un avvincente anticipo

Sul sito ufficiale dell'adattamento anime del manga scritto e illustrato da Naoya Matsumoto, "Kaiju No. 8" (Kaijuu...

Tony e Ziva tornano nell’universo di NCIS con uno spinoff show su Paramount+.

Riassunto Michael Weatherly e Cote de Pablo saranno protagonisti di un nuovo spin-off di NCIS, incentrato su Tony e...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

Avventuratevi nel cuore pulsante dell'orrore con la nostra raccolta...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te