Asiatica Film Mediale

Il problema più grande della seconda stagione di Bridgerton si è rivelato la migliore lezione MCU di Netflix

Il problema più grande della seconda stagione di Bridgerton si è rivelato la migliore lezione MCU di Netflix
Debora

Di Debora

10 Aprile 2022, 01:45


Avvertimento! SPOILER per Bridgerton stagione 2.

Per la stagione 2 di Bridgerton, lo show Netflix non ha potuto riportare in vita il personaggio più popolare della prima stagione e, per evitare questo errore in futuro, la serie deve imparare dal Marvel Cinematic Universe. Il duca di Hastings, Simon Basset, non riappare nella seconda stagione a causa del suo attore, Regé-Jean Page, che ha rifiutato l’offerta di Netflix di tornare. Il buco nella trama che la sua assenza crea è relativamente minore, ma le future sparizioni dei personaggi potrebbero essere disastrose a meno che Netflix non impari dal sistema contrattuale della Marvel.

Simon non appare nella seconda stagione di Bridgerton poiché Regé-Jean Page si sta concentrando sullo sviluppo della sua carriera cinematografica ed è attualmente una delle scelte preferite da molti per interpretare il prossimo James Bond. Nonostante secondo quanto riferito le sia stata offerta una grossa somma da restituire, la star non fa nemmeno un cameo nella seconda stagione, rendendo le scene di Daphne un po’ imbarazzanti, poiché è strano che non sia accompagnata da suo marito. Ciò è particolarmente evidente durante la scena finale, quando Anthony e Kate celebrano il loro matrimonio con l’intera famiglia Bridgerton, tranne Simon.

Se Bridgerton deve adattare tutti e otto i romanzi di Julia Quinn in stagioni televisive, deve bloccare il cast principale con contratti multi-stagione. Il Marvel Cinematic Universe ha perfezionato questo processo, bloccando attori come Robert Downey Jr e Scarlett Johansson per più film per garantire coerenza all’interno dell’universo ed evitare che i loro personaggi scompaiano quando non avrebbe senso. Bridgerton deve fare lo stesso prima della stagione 3 per evitare assenze future paragonabili a quelle del Duca nella stagione 2.

Per fortuna, gli attori di Anthony e Kate, Jonathan Bailey e Simone Ashley, hanno confermato che torneranno nella terza stagione. Tuttavia, non riuscire a bloccare altri membri principali del cast come Claudia Jessie, che interpreta Eloise, potrebbe creare stagioni successive molto disgiunte. Se i membri principali del cast si rifiutano di tornare a causa del decollo della loro carriera, riscriverli o spiegare casualmente la loro assenza diventerà sempre più fonte di distrazione per lo spettatore.

Man mano che il cast di Bridgerton diventa stelle più grandi, diventa più difficile bloccarsi per un impegno multi-stagionale. Secondo un rapporto (tramite The Hollywood Reporter), a Page è stato offerto $ 50.000 per episodio per tornare nella stagione 2. Ha rifiutato di concentrarsi sulla sua carriera, dimostrando che i soldi non sarebbero sufficienti se il resto del cast diventasse così popolare come lui.

Convincere i membri più importanti del cast di Bridgerton a firmare per le sue otto stagioni complete è l’unico modo per garantire il successo dello spettacolo. Appropriando le tattiche del Marvel Cinematic Universe e ingaggiando attori per più stagioni, gli showrunner possono garantire che personaggi cruciali come Anthony ed Eloise rimangano presenti per l’intera durata dello spettacolo. L’alternativa potrebbe vedere Bridgerton perdere il suo amato cast prima che possa raccontare le storie di tutti e otto i fratelli.

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

Squid Game Stagione 2: Gi-hun e Front Man confermati per il ritorno
Squid Game Stagione 2: Gi-hun e Front Man confermati per il ritorno

Il creatore Hwang Dong-hyuk ha confermato che la seconda stagione di Squid Game vedrà il ritorno di Seong Gi-hun di Lee Jung-jae e Front-Man di Lee Byung-hun. Hwang ha confermato che spera che una seconda stagione venga rilasciata entro il 2024, dopo il suo lavoro su un film ispirato alle opere di Umberto Eco. Lee […]

Il creatore di Cobra Kai anticipa il ritorno di Julie Pierce di Hillary Swank
Il creatore di Cobra Kai anticipa il ritorno di Julie Pierce di Hillary Swank

Il co-creatore di Cobra Kai Hayden Schlossberg anticipa il possibile ritorno di Julie Piece di Hilary Swank da The Next Karate Kid (1994) nelle prossime stagioni del popolare show. Scritta e prodotta da Schlossberg, Jon Hurwitz e Josh Heald, la serie sequel di Karate Kid segue Johnny Lawrence di William Zabka tre decenni dopo la […]