Asiatica Film Mediale

Il nuovo poster del film Weird Al è un perfetto troll di Bohemian Rhapsody

Il nuovo poster del film Weird Al è un perfetto troll di Bohemian Rhapsody
Erica

Di Erica

27 Settembre 2022, 19:39


Una nuova strana locandina del film The Al Yankovic Story parodia perfettamente Bohemian Rhapsody. Il film Roku Original è vagamente basato sulla vita e la carriera di Weird Al Yankovic e racconta il suo primo amore per la fisarmonica, la sua svolta con l’aiuto del dottor Demento, l’amicizia con Madonna e la sua pretesa generale di fama: la capacità di parodiare musica popolare. Lo stesso Weird Al ha scritto la sceneggiatura del film insieme a Eric Appel, che è anche regista.

Daniel Radcliffe di Harry Potter guida il cast di Weird: The Al Yankovic Story nei panni del maestro della parodia. Il bizzarro film biografico vanta anche un eccentrico cast di supporto che include Evan Rachel Wood di Westworld nei panni di Madonna, Rain Wilson di The Office nei panni del dottor Demento, Quinta Brunson di Abbott Elementary nei panni di Oprah Winfrey, Will Forte nei panni di un dirigente discografico, Conan O’Brien. come Andy Warhol, e Jack Black come Wolfman Jack. In quanto film biografico musicale che esagera intenzionalmente e fabbrica a squarciagola momenti della vita di Yankovic, il film biografico funge da parodia degli stessi film biografici musicali popolari.

A circa un mese dall’uscita del film, Roku ha pubblicato un nuovo poster del film Weird: The Al Yankovic Story che è una parodia perfetta di Bohemian Rhapsody. In un confronto affiancato pubblicato su Twitter da @thisisnotahmad, il poster del film Weird Al copia Bohemian Rhapsody su una maglietta degli occhiali da sole di Radcliffe che riflette “Weird” invece di “Queen”, uno slogan che recita “Weird Lives Forever” al posto di “Fearless Lives Forever” e la combinazione di colori generale. Guarda il nuovo poster qui sotto:

Strano: la storia di Al Yankovic è una parodia di biopic musicali

Per un film sul maestro della parodia che sarà esso stesso una satira sul genere biografico, è giusto che la campagna promozionale del film faccia lo stesso. Weird: The Al Yankovic Story è iniziato nel 2010 come un falso trailer pubblicato da Funny or Die, diretto da Appel e parodiato di film biografici musicali più seri come Walk the Line e Ray. Ma dopo il successo al botteghino di film biografici più roboanti come Bohemian Rhapsody e Rocketman, Yankovic e Appel hanno pensato che potesse esserci interesse per un lungometraggio basato sul trailer falso.

Parodizzando i tropi comuni che si trovano nei film biografici musicali, Yankovic e Appel sono stati in grado di cambiare o esagerare i fatti sulla vita del musicista per un effetto comico. È un’idea creativa che si adatta perfettamente all’uomo che il film biografico musicale onora e una premessa intrigante che ha ottenuto ottime recensioni dalla critica. Solo il tempo dirà come risponderà il pubblico a Weird: The Al Yankovic Story quando uscirà il 4 novembre su The Roku Channel.

Fonte: Roku /@thisisnotahmad (Twitter)

Date di rilascio chiave

  • Strano: La storia di Al Yankovic Data di uscita: 04-11-2022


Potrebbe interessarti

Colin Farrell ricorda il divertente incidente dell’asino durante le riprese del nuovo film
Colin Farrell ricorda il divertente incidente dell’asino durante le riprese del nuovo film

Il venerabile attore Colin Farrell ha recentemente ricordato un divertente incidente con un asino durante le riprese del suo nuovo film, The Banshees of Inisherin. Scritto e diretto da Martin McDonagh, il dramma in uscita riunisce l’acclamato regista con le sue star di In Bruges, Farrell e Brendan Gleeson. Il film è stato presentato in […]

Perché le recensioni di Blonde sono così divise
Perché le recensioni di Blonde sono così divise

La bionda ha un’interessante interpretazione centrale di Ana de Armas, ma le recensioni del film nel suo insieme sono state incredibilmente contrastanti. Andrew Dominik è uno stimato regista noto per i suoi drammi polizieschi Chopper, che ha lanciato la carriera di Eric Bana, e il contendente alla Palma d’oro Killing Them Softly, nonché per l’acclamato […]