Asiatica Film Mediale

Il modo sottile in cui Gus di Breaking Bad è così terrificante secondo Esposito

Il modo sottile in cui Gus di Breaking Bad è così terrificante secondo Esposito
Debora

Di Debora

06 Febbraio 2023, 05:31


La star di Breaking Bad e Better Call Saul, Giancarlo Esposito, spiega il modo attento in cui ha reso il suo cattivo Gus Fring così terrificante. Breaking Bad è stato presentato per la prima volta su AMC nel 2008 ed è andato in onda sulla rete per 62 episodi in cinque stagioni. Lo spettacolo ha visto l’insegnante di chimica del liceo Walter White (Brian Cranston) cucinare meth con il suo ex studente Jesse Pinkman (Aaron Paul) dopo aver scoperto la sua diagnosi di cancro. Questi eventi preparano il terreno per l’eventuale incontro del duo con il boss della droga di Esposito. La serie creata da Vince Gilligan ha ottenuto uno spin-off, Better Call Saul, nel 2015, in cui anche Esposito è stato protagonista.

In una recente intervista con GQ, Esposito condivide il modo sottile in cui ha reso Gus Fring di Breaking Bad così terrificante.

Il veterano attore cattivo afferma che il tempo trascorso sul palco gioca un ruolo importante nella sua tecnica di recitazione, che consiste nel rallentare i suoi tempi. Conclude dicendo che i migliori attori non fanno niente, ma pensano e progettano. Dai un’occhiata ai commenti di Esposito su come ha interpretato Gus qui sotto.

“Quindi per me, il mio contributo è stato, mi sono reso conto, non puoi scherzare con le parole, erano buone. Come rallento il mio tempismo. Come rallento il mio tempismo, così posso sentire di più, così posso essere contemplativo, così posso permettere allo spazio di influenzarmi? Quando qualcuno mi dice qualcosa, non rispondo subito. Lo ascolterei davvero, lo studierei… I migliori attori non fanno niente. Devi pensare e proiettarlo”.

Spiegazione dei ruoli da cattivo di Giancarlo Esposito

Esposito ha avuto molto successo negli ultimi anni con i suoi agghiaccianti metodi di recitazione e abilità nei ruoli da cattivo. Breaking Bad lo ha visto incarnare Gus Fring e la sua recitazione, combinata con la brillantezza in ogni altra area della produzione della serie, ha portato lo spettacolo a livelli notevoli. I recenti commenti di Esposito mettono in prospettiva le sue interpretazioni e informano il personaggio che ha interpretato. La natura tranquilla e misteriosa di Gus lo ha reso un cattivo eccezionale e davvero imprevedibile.

I ruoli da cattivo di Esposito condividono molte somiglianze con Christoph Waltz, un altro straordinario caratterista che spesso utilizza una tecnica simile ai suoi personaggi. Tuttavia, i cattivi di Esposito hanno un raggio d’azione e sono stratificati con i loro retroscena, il che mette molta pressione sull’attore per interpretare correttamente quei sentimenti sfumati. In Breaking Bad, ciò si ottiene in parte attraverso le sue lunghe pause mentre elabora e valuta mentalmente tutto ciò che accade intorno a lui. È chiaro che ha molte cose che gli passano per la testa, e questo dà l’impressione di una mente metodica.

Moff Gideon in The Mandalorian è un cattivo più tradizionale, ma come Gus, anche Gideon ha un passato che rimane con lui durante gli eventi dello spettacolo. Lo Stan Edgar di Esposito in The Boys spesso sembra la versione dirigenziale aziendale di una mentalità di Gus Fring. Entrambi sono ugualmente calcolati, ma operano in modi e ambienti drasticamente diversi. Il viaggio di recitazione di Esposito è diventato leggendario e la star di Breaking Bad tornerà sullo schermo con la stagione 3 di The Mandalorian il 1 marzo.

Fonte: Gq


Potrebbe interessarti

Spiegazione del finale dell’episodio 4 di The Last Of Us
Spiegazione del finale dell’episodio 4 di The Last Of Us

Avvertimento! Questo articolo contiene spoiler sia per l’episodio 4 di The Last of Us che per il gioco originale. grandi domande per lo spettacolo in futuro. L’episodio 4 di The Last of Us ha iniziato ad adattare una sezione iconica del gioco in cui Joel ed Ellie entrano in conflitto con gli spietati cacciatori. Nel […]

Potenziale finestra di rilascio della stagione 5 di Stranger Things suggerita da Star
Potenziale finestra di rilascio della stagione 5 di Stranger Things suggerita da Star

Mentre il pubblico attende con impazienza il capitolo finale dello show, Finn Wolfhard ha un’idea della finestra di uscita della quinta stagione di Stranger Things. Wolfhard recita nell’amata serie horror di fantascienza di Netflix nei panni di Mike Wheeler, il leader de facto del gruppo di giovani protagonisti di Hawkins che proteggono la loro città […]