Asiatica Film Mediale

Il modo emotivo in cui Andrew Garfield si è preparato per la scena della morte di Gwen

Il modo emotivo in cui Andrew Garfield si è preparato per la scena della morte di Gwen
Erica

Di Erica

03 Novembre 2022, 15:56


Mentre si preparavano per il finale di The Amazing Spider-Man 2, Andrew Garfield ed Emma Stone hanno fatto di tutto per catturare completamente il crepacuore della tragica morte di Gwen Stacy. Nonostante il tempo trascorso da Garfield nell’iconico costume in The Amazing Spider-Man e il suo sequel abbia ricevuto recensioni contrastanti dalla critica, c’è ancora molto amore per i progetti tra i fan della Marvel. Gran parte di questo affetto è dovuto allo stesso Garfield, che rimane una star altrettanto popolare nel ruolo di Tom Holland e Tobey Maguire.

A coronare la calorosa accoglienza che Garfield ha ricevuto dai fan dopo la sua prima apparizione nei panni di Spidey è stata la sua meravigliosa chimica con Stone, che interpretava l’interesse amoroso di Peter Parker, Gwen Stacy. I due colleghi, che sono stati coinvolti sentimentalmente durante le riprese di The Amazing Spider-Man, sono stati subito amati dai fan per la loro naturale e sincera connessione sullo schermo. Il modo perfetto con cui hanno portato in vita due iconici personaggi Marvel sul grande schermo ha reso la morte di Gwen (per mano del migliore amico corrotto di Peter, Harry Osborn, non meno) assolutamente devastante per la maggior parte degli spettatori.

Ora, il supervisore degli effetti visivi di The Amazing Spider-Man 2, Jerome ChenIn, rivela i metodi utilizzati sia da Garfield che da Stone per catturare in modo appropriato la sequenza sconvolgente nel nuovo libro di Sean O’Connell, With Great Power: How Spider-Man Conquered Hollywood during the Golden Age di Comic Book Blockbusters (tramite CBR). Per tradurre completamente l’agonia che Peter Garfield ha provato per la perdita catastrofica, sia lui che Stone hanno deciso di non vedersi per una settimana prima di girare la sequenza. Dai un’occhiata al passaggio del libro qui sotto:

Ricordo quando stavano girando quella scena, Andrew e [Gwen Stacy actor] Emma [Stone] deliberatamente non si vedevano per una settimana. Andrew disse: ‘Non voglio vederti! Quando entri in quella scena, devi fingere di essere morto per me.’ Era molto tranquillo. I set erano quasi sempre molto silenziosi. [Director] marc [Webb] gli piace lavorare molto concentrato. Quindi era molto tranquillo, un set completamente chiuso. E ricordo solo che Andrew è entrato e ha pianto in modo incontrollabile. Erano ore di quello. È stato estenuante ma potente.

Come la morte di Gwen avrebbe influenzato Amazing Spider-Man 3

Nonostante gli immensi sforzi di Garfield nel ruolo del protagonista, The Amazing Spider-Man 2 non ha mai ricevuto un seguito per concludere una potenziale trilogia. Ciò ha lasciato gli effetti più diretti della morte di Gwen sullo Spidey di Garfield in qualche modo ambigui, con la scena finale del film che sottolineava che sarebbe tornato alla lotta al crimine senza rivelare completamente le cicatrici psicologiche che potrebbero rimanere dalla sua perdita. Non solo dalla scena della caduta fatale di Gwen, ma anche dalle descrizioni dell’intensa emozione di Garfield durante la sua creazione, è plausibile che un Spider-Man molto più danneggiato possa essere apparso in The Amazing Spider-Man 3.

Tornando al ruolo l’anno scorso per il trionfo assoluto del MCU Spider-Man: No Way Home, lo Spidey di Garfield ha collaborato insieme alle varianti di Holland e Maguire dell’eroe oscillante, il che ha dato qualche suggerimento su dove potrebbe essere andato il suo personaggio The Amazing Spider-Man 3. Spiegando quasi al suo io più giovane mentre un vendicativo Holland cercava di dare la caccia al Green Goblin di Willem Dafoe per l’omicidio di zia May, il Peter di Garfield ha ammesso di essere caduto nell’amarezza e nella violenza contro i suoi nemici dopo la morte di Gwen. Per quanto oscuramente intrigante possa essere stato vedere una versione di Spider-Man che non ha tirato i pugni, potrebbe anche essere sembrato in qualche modo contraddittorio rispetto a ciò che rende l’eroe così speciale per i fan. Spidey è sempre stato e rimane ancora una visione di scegliere la strada giusta, indipendentemente dalle battute d’arresto che hanno rovinato la sua vita; Garfield che ha salvato MJ in redenzione per la perdita di Gwen è stata una conclusione molto più adatta alla storia del suo personaggio di una caduta nella disperazione. Poi di nuovo, con quanto rimane popolare Spider-Man di Garfield, sempre capace di momenti potenti come in The Amazing Spider-Man 2, i fan potrebbero ancora vedere una continuazione del suo arco narrativo.

Fonte: With Great Power: come Spider-Man ha conquistato Hollywood durante l’età d’oro dei blockbuster di fumetti (tramite CBR)


Potrebbe interessarti

Godzilla Movie dello studio giapponese originale ottiene una data di uscita a sorpresa
Godzilla Movie dello studio giapponese originale ottiene una data di uscita a sorpresa

Toho ha annunciato la data di uscita di un nuovo film live-action di Godzilla, ed è sorprendentemente presto. La società, che è stata coinvolta nel franchise da quando ha prodotto il primo film di Godzilla nel 1954, ha finora contribuito alla serie con 29 film giapponesi live-action. I fan dividono in gran parte questi film […]

Come Millie Bobby Brown ha preso in giro Henry Cavill sul set di Enola Holmes 2
Come Millie Bobby Brown ha preso in giro Henry Cavill sul set di Enola Holmes 2

Mentre l’uscita di Enola Holmes 2 si avvicina, la star Millie Bobby Brown rivela come avrebbe costantemente preso in giro il co-protagonista Henry Cavill sul set. Pubblicato su Netflix nel 2020, il primo Enola Holmes ha colpito il pubblico e la critica allo stesso modo, raccontando la storia della sorellina di Sherlock Holmes (Cavill), Enola […]