Notizie FilmIl Maui Film Festival annuncia la lista dei film...

Il Maui Film Festival annuncia la lista dei film e i premiati del 2021

-

- Advertisment -spot_img


Il premiato “The Rumba Kings” di Alan Brain per il 2021 e “Broken Molds” di Jace Panebianco saranno tra i film presentati al Maui Film Festival, che ospiterà gli ospiti in un’area all’aperto, con posti a sedere in stile pod, dal 17 al 21 novembre al Maui Arts and Cultural Center di Kahului. Ci sono 13 anteprime tra i film in programma.

Anche se il festival ha disposto che gli ospiti mostrino una prova di vaccinazione, per coloro che desiderano partecipare virtualmente, 90 lungometraggi e cortometraggi sono disponibili per lo streaming. Questi includono le proiezioni del 17 novembre: “River” di Emily Sky, che esplora lo spazio e il tempo attraverso sei continenti; “Broken Molds” di Panebianco, che segue la storia delle origini del windsurf, e “Waterman” di Isaac Halasima, un documentario narrato da Jason Mamoa, che racconta la storia del cinque volte medaglia d’oro olimpica Paoa Kahanamoku.

Peggy Callahan e Louie Psihoyos “Mission Joy,” esplora l’amicizia tra l’arcivescovo Desmond Tutu e il Dalai Lama, e il documentario di Frauke Sandig, “Aware,” segue sei ricercatori che si avvicinano alla coscienza da prospettive diverse, si dipanerà il 18 novembre.

Il 19 novembre sarà proiettato “Coffee Wars” di Randall Miller, che segue un barista che cerca di rimanere a galla gestendo un’attività, e il documentario “The Rumba Kings”, che approfondisce la musica congolese e le sue origini rumba – combattendo l’oppressione del Belgio durante la colonizzazione della Repubblica Democratica del Congo. I film del 20 novembre includono “Sweetwater” di Chasing Bliss, che segue la grandezza dell’oceano e coloro che traggono la loro energia da esso; “Ma Belle, My Beauty” di Marion Hill, che segue una riunione tra due donne con un passato romantico nel sud della Francia; e “Summertime” di Carlos López Estrada, sulle vite intersecate di 25 Angelenos.

A chiudere il festival, il 20 novembre, ci sono “Ground Swell” di Paul Taublieb, che racconta i più famosi spot di grandi onde del pianeta; “To Which We Belong” di Pamela Tanner Boll e Lindsay Richardson, un documentario che segue agricoltori e allevatori che si lasciano alle spalle le pratiche tradizionali; e “Descent” di Nays Baghai, che segue gli effetti curativi dell’immersione in acqua fredda dopo un trauma.

“Le sfide della pandemia hanno portato all’anno più difficile e imprevedibile, non solo per il Maui Film Festival ma per il mondo intero”, ha detto Barry Rivers, direttore del festival. “Immaginate di costruire l’Empire State Building sulle sabbie mobili. Questo è più o meno l’atmosfera che si respira. Siamo grati per il sostegno di così tante persone che hanno condiviso il nostro impegno a riportare il nostro rocket di un festival del cinema. Siamo pronti ad abbracciare il momento, decollare e dirigerci verso le stelle”.

Il festival intende onorare Tiffany Shlain con il premio inaugurale Creating the Future il 18 novembre. Lei è la creatrice dei Webby Awards e co-fondatrice dell’Academy of Digital Arts & Sciences. Kate Nash sarà premiata con il Rising Star Award 2021 la sera seguente. La star di “Coffee Wars” è un’affermata cantautrice. Il produttore vincitore di Grammy Mark Johnson sarà premiato con il trofeo Music Moves Mountains il 20 novembre.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Latest news

Benedict Cumberbatch e Jane Campion parlano di “The Power of the Dog”.

Non solo Benedict Cumberbatch si è sottoposto all'analisi dei sogni per prepararsi al suo ruolo in "Il potere...

Deckert raccoglie il titolo della competizione IDFA “Eat Your Catfish

L'agente di vendita internazionale Deckert Distribution ha acquisito i diritti mondiali di "Eat Your Catfish", diretto da Adam...

‘Essere i Ricardos’: Nicole Kidman nel ruolo di Lucille Ball

Being the Ricardos" di Aaron Sorkin ha conquistato il Westwood Village sabato sera, quando sia la stampa che...

Recensione di ‘Sing 2’: Un bis ingraziante per il toon degli animali canterini

Buster Moon ha un sogno: essere il koala di maggior successo nello showbiz. In "Sing", è riuscito a...
- Advertisement -spot_imgspot_img

Frances McDormand potrebbe fare la storia degli Oscar per la ‘Tragedia di Macbeth

A24 e Apple Original Films fanno il doppio lavoro sull'adattamento di William Shakespeare de "La tragedia di Macbeth"...

Il vincitore ungherese del premio MTV sulla vita sotto la legge LGBTQ del paese

Viktória Radványi, la vincitrice ungherese degli MTV EMAs Generation Change Award, ha rivelato un quadro straordinario della vita...

Must read

- Advertisement -spot_imgspot_img

You might also likeRELATED
Recommended to you