Asiatica Film Mediale

Il massimo del gladiatore era una persona reale? Spiegazione delle influenze storiche

Il massimo del gladiatore era una persona reale?  Spiegazione delle influenze storiche
Erica

Di Erica

26 Marzo 2022, 21:06


Pubblicato nel 2000, Il gladiatore di Ridley Scott è un film epico sulla vendetta, la perdita e la giustizia. Racconta la storia del generale romano trasformato in gladiatore Maximus Decimus Meridius (interpretato da Russell Crowe) che cerca di vendicare la morte della sua famiglia dopo essere stata uccisa dal figlio malvagio dell’imperatore, Commodo (interpretato da Joaquin Phoenix). Sebbene il film sia basato su eventi storici e presenti anche personaggi storici reali, il personaggio principale Massimo era una fusione di diversi personaggi storici romani.

Ambientato nel 180 d.C., Il Gladiatore mostra un pozzo di profondità storica. Il film mostra il mondo dei gladiatori, i giochi politici e le campagne militari che erano comuni in quel periodo. Le figure storiche chiave del film includono l’imperatore romano Marco Aurelio, il suo suddetto figlio Commodo e la figlia Lucilla. Tuttavia, il personaggio principale Maximus è completamente immaginario. Invece, la creazione di questo personaggio è influenzata da diversi personaggi storici, in particolare generali romani, nonché dagli stessi gladiatori e dalla vita che conducevano.

Una delle maggiori influenze per il personaggio di Massimo fu il generale romano Marcus Nonius Macrinus. Marco era un generale, statista e consigliere durante il regno di Marco Aurelio, in modo simile a come Massimo era un generale e consigliere di Marco Aurelio nel film. Inoltre, sia Massimo che Marco erano ammirati e benvoluti dall’imperatore. Un’altra influenza è Avidius Cassius, un generale romano che ottenne importanza sotto Marco Aurelio e, a un certo punto, si dichiarò imperatore dopo aver ricevuto notizie – anche se false – della morte di Aurelio. Una terza influenza, sebbene minore, è il lottatore Narciso, che fu l’assassino nella vita reale di Commodo dopo essere diventato imperatore. Per inciso, nella prima bozza di Gladiator, Massimo sarebbe stato originariamente chiamato Narciso. Ovviamente Massimo si ispirò anche al grande guerriero Spartaco. Sia Massimo che Spartaco erano schiavi che divennero famosi gladiatori ed entrambi pianificarono una rivolta contro lo stato romano, cercando di rovesciare la corruzione.

Il personaggio di Massimo è influenzato anche dalla vita dei gladiatori. Come con Massimo, la maggior parte dei gladiatori erano schiavi e prigionieri di guerra o avevano precedenti criminali. I gladiatori erano classificati in vari gruppi in base al tipo di arma che usavano e all’armatura che indossavano. Alcuni dei più noti includono i Sanniti (singolare: sannita), che erano i più pesantemente corazzati e portavano le classiche spade corte da gladius, Murmillones (singolare: Myrmillo), o gli “uomini pesce”, che erano corazzati e con uno stile simile, Traci (singolare: Thraex), che brandiva pugnali ricurvi a forma di scimitarra chiamati sica, e i Retiarii (singolare: Retiarius), che usavano una grande rete e un tridente come armi (tramite Il Colosseo).

Dal design dell’armatura di Massimo al piccolo scudo rotondo e alla spada corta che portava, si può supporre che Massimo fosse un gladiatore di Hoplomaco. Era anche comune vedere i diversi tipi di gladiatori accoppiati o posti come avversari, come si vedeva quando Massimo combatteva contro gli Essedarius, gladiatori che guidavano i carri. Come mostrato nel primo combattimento di Massimo come gladiatore, alcune battaglie nell’arena sono servite come rievocazioni di battaglie popolari in cui l’esercito romano è emerso vittorioso. Altri combattenti nell’arena erano i Bestiarii, che combattevano contro animali selvatici, ad esempio leoni e tigri.

Sebbene sia un personaggio immaginario, è chiaro che Massimo del Gladiatore è fortemente ispirato da diverse figure storiche romane e dalla vita di un gladiatore nei tempi antichi. Attraverso queste influenze, gli spettatori sono in grado di dare un’occhiata a com’era per una persona nell’antica Roma. Inoltre, le caratteristiche che compongono Massimo in Gladiatore servono anche come simbolo di giustizia e rettitudine in mezzo alla corruzione.

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

La scena del drago climatico di Shang-Chi è stata ispirata da Attack on Titan
La scena del drago climatico di Shang-Chi è stata ispirata da Attack on Titan

La sequenza culminante di Shang-Chi e la leggenda dei dieci anelli che coinvolge un drago gigante è stata in parte ispirata da una scena del popolare anime Attack on Titan. Uscito nel 2021, Shang-Chi è stato il secondo lungometraggio della quarta fase del Marvel Cinematic Universe. Il film è incentrato su Simu Liu nei panni […]

Il team di MCU Secret Avengers risolverebbe 2 grandi problemi Marvel
Il team di MCU Secret Avengers risolverebbe 2 grandi problemi Marvel

L’introduzione da parte dell’MCU di un nuovo team di Secret Avengers risolverebbe 2 problemi principali: lo squilibrio di potere tra alcuni eroi Marvel e l’ingiustizia in corso subita dalla vicedirettrice dello SHIELD di Cobie Smulders, Maria Hill. Potrebbe riapparire ancora una volta insieme a Nick Fury di Samuel L. Jackson nel prossimo programma televisivo Secret […]