Asiatica Film Mediale

Il finale originale (e tragico) di Transformers 7: rivelati i cupi destini alternativi di Optimus e Mirage.

Il finale originale (e tragico) di Transformers 7: rivelati i cupi destini alternativi di Optimus e Mirage.
Erica

Di Erica

13 Giugno 2023, 20:20



L’articolo contiene importanti spoiler per Transformers: Rise of the Beasts. Due eroi Autobot sono sfuggiti per poco a destini tragici, poiché il regista di Transformers: Rise of the Beasts, Steven Caple Jr., rivela che la fine originale del film aveva visto Optimus Prime e Mirage in situazioni cupe. Il settimo film della serie live-action di Transformers e il secondo capitolo di una nuova continuità vedono gli Autobot intrappolati tra un nuovo conflitto che coinvolge nuove fazioni Cybertrniane mentre emerge una minaccia che devasta i pianeti dalle tenebre dello spazio. Peter Cullen ha ripreso il suo ruolo di leader Autobot Optimus Prime, mentre il nuovo arrivato nella serie, Pete Davidson, ha fornito la voce di Mirage.

Mentre Transformers: Rise of the Beasts trionfava nel suo weekend di apertura, il regista Caple Jr. ha spiegato a The Hollywood Reporter che l’ultimo episodio avrebbe potuto offrire conclusioni più amare e cupe per due Cybertroniani centrali. Ha dettagliato che la fine originale del film vedeva Mirage cadere per le ferite che Scourge (Peter Dinklage) gli aveva inflitto mentre Optimus veniva trascinato nel portale in collasso della chiave di Transwarp. Tuttavia, le reazioni del pubblico di prova hanno portato Caple Jr. a ripensare a quella fine. Leggi la sua risposta completa qui sotto:

“Ci sono state alcune cose che ho imparato, ma una grande è che dopo il 2020, la gente voleva decisamente finali più felici. Volevo fare qualcosa di più incoraggiante, ma avevo anche una versione più cupa di questo film.
C’era una versione del film in cui Prime andava nello spazio. Penso che vedrete ciò anche nei tagli eliminati, ma quando effettivamente distrusse la chiave [Transwarp], fu risucchiato nel portale e finì con Unicron. C’era anche un momento in cui Mirage non tornò. Quindi personalmente pensavo che il film fosse buono; stavamo ancora ottenendo valutazioni abbastanza buone per questo, ma qualcosa mancava. E quando ho capito che non c’era un applauso o un urlo alla vittoria, mi è sembrato un po’ deplorevole. Quindi volevamo che i protagonisti vincessero: Optimus Prime, Noah, Elena.
E così sono tornato indietro e mi sono assicurato che avessimo queste vittorie in tutto il film perché sembrava un po’ triste. E in generale, scopri cosa fa ridere e cosa no. È sempre difficile perché è sempre un pubblico diverso ogni volta. Alcune persone ridono alla battuta di Marky Mark, ma poi altre no. Quindi non si sa mai con il pubblico, ma per un film che verrà visto in tutto il mondo, volevo che ci fosse qualcosa per tutti. Quindi abbiamo mantenuto viva questa idea in tutto il film, e le proiezioni di prova hanno aiutato molto con questo.”

Mentre il taglio finale di Transformers: Rise of the Beast aveva una conclusione molto più soddisfacente e più felice, la conclusione alternativa avrebbe potuto sollevare alcune domande canoniche a causa della sua possibile comparazione con altri film della serie. In particolare, il fato di Optimus è simile a come è stato introdotto in Transformers: L’ultimo cavaliere del 2017, dove il leader Autobot è stato perso nello spazio fino a quando non è stato trovato da Quintessa (Gemma Chan). Il film del 2017 avrebbe inoltre introdotto Unicron nella continuity del franchise di Michael Bay, il che avrebbe potuto portare ulteriori confronti tra i film.

Nel frattempo, la fine di Mirage in Transformers: Rise of the Beast probabilmente ha lasciato il pubblico deluso dalla decisione di ucciderlo così presto nella nuova continuità. Grazie alle interpretazioni di Anthony Ramos e Davidson, Noah e Mirage sono diventati una dinamica tra fan favorite nelle comunità online, e il duo team-up del’endosuit ha anche permesso ai fan di lunga data di Transformers di vedere finalmente alcuni elementi classici del franchise portati sul grande schermo. Inoltre, la sequenza finale a sorpresa di GI Joe di Noah e la scena di metà dei titoli di coda che mostra che ha riparato il suo alleato Autobot hanno aperto nuove potenzialità su dove i due personaggi possano andare nei prossimi episodi.

Con Optimus che rimane un favorito dei fan e Mirage che potrebbe essere una delle figure più importanti del franchise, è chiaro che la decisione di Caple Jr. di lasciare al pubblico una conclusione speranzosa è stata la migliore. Non solo ha creato una conclusione che piaceva al pubblico, ma ha evitato di ripetere le decisioni prese da Bay, che avrebbero potuto guadagnare al film una critica. Transformers: Rise of the Beasts continua a rappresentare un futuro luminoso per la nuova fase della serie.

Fonte: The Hollywood Reporter


Potrebbe interessarti

James Gunn conferma il primo personaggio del film dell’universo DC
James Gunn conferma il primo personaggio del film dell’universo DC

In seguito all’incertezza su se Blue Beetle sarà collegato o meno all’Universo DC, James Gunn fa chiarezza sul futuro del giovane eroe. Con DC Studios al lavoro su diversi film e programmi TV per l’imminente Universo DC, una nuova era sta arrivando grazie a Gunn e al suo co-CEO, Peter Safran. Il film The Flash […]

La scena d’azione iconica in stile Hotline Miami di John Wick 4 è stata quasi tagliata dallo studio.
La scena d’azione iconica in stile Hotline Miami di John Wick 4 è stata quasi tagliata dallo studio.

Nonostante sia stato lodato per le sue sequenze d’azione, il coordinatore degli stunt per John Wick: Capitolo 4, Scott Rogers, ha rivelato che lo studio ha voluto tagliare una delle sue più grandi scene d’azione. La saga di John Wick è diventata iconica per le sue scene d’azione, perlopiù incentrate sul combattimento corpo a corpo […]