Asiatica Film Mediale

Il finale della sesta stagione di Peaky Blinders è stato confermato come un episodio lungo un lungometraggio

Il finale della sesta stagione di Peaky Blinders è stato confermato come un episodio lungo un lungometraggio
Debora

Di Debora

24 Marzo 2022, 16:00


La durata della serie finale di Peaky Blinders sarà lunga quanto un lungometraggio. L’episodio 1 della sesta stagione di Peaky Blinders è stato presentato in anteprima il 27 febbraio 2022, inaugurando l’ultima stagione dell’acclamato dramma della BBC. Dopo la sua conclusione, i fan dello show stanno anche anticipando l’uscita di un film spin-off recentemente annunciato dal creatore dello show Steven Knight.

Ambientato all’indomani della prima guerra mondiale a Birmingham, in Inghilterra, Peaky Blinders segue le gesta di una banda vagamente basata sull’omonimo gruppo nella vita reale che era attivo in città. Incentrato principalmente sul capo Tommy Shelby, interpretato da Cillian Murphy, lo spettacolo presenta anche un cast corale che include la defunta Helen McCrory, Paul Anderson e Joe Cole come altri importanti membri della gang. Lo spettacolo è stato presentato in anteprima su BBC Two nel settembre 2013, con la rete che ha spostato lo spettacolo su BBC One per la stagione 5 e ha continuato per la stagione 6 di fine serie di Peaky Blinders.

In un’intervista con RadioTimes.com, il regista dello show, Anthony Byrne, conferma che il finale della sesta stagione di Peaky Blinders rispecchierà un lungometraggio sia in termini di lunghezza che di portata. Con una durata di 81 minuti, Byrne osserva con affetto che l’audace mossa artistica riflette i temi spesso sfacciatamente irriverenti dello spettacolo, definendo la durata “una cosa da fare per Peaky”. Dai un’occhiata al resto del suo commento qui sotto, che si riferisce anche al prossimo spinoff:

Sembra molto, molto diverso dal resto della stagione. Sembra molto, molto diverso da tutto ciò che abbiamo fatto prima. Ha una portata molto epica. Sembra un film – è una specie di prova per il lungometraggio.

A differenza di molti programmi di successo che soffrono di un calo della qualità nelle stagioni successive, Peaky Blinders ha ricevuto continui consensi durante i suoi nove anni. Lo spettacolo ha anche accumulato una lunga lista di attori: una pletora di attori di nome, come Sam Neill, Anya Taylor-Joy e Adrian Brody, guest star nello show, parlando della sua pertinenza e standard di alta qualità. L’addio stravagante sembra solo appropriato, dato che l’episodio ha il compito sia di fare i conti in modo soddisfacente con la sua fine sia di impostare il film che deve ancora venire.

Il successo di Peaky Blinders, tuttavia, va oltre le sue origini relativamente umili come piccolo spettacolo della BBC. In modo affascinante, la sua esplorazione della difficile situazione della classe operaia britannica parla a un aspetto sottorappresentato della società, tanto che l’Office of National Statistics britannico ha ufficialmente confermato il suo impatto culturale rilevabile nel Regno Unito in uno dei suoi rapporti. Inoltre, il successo dello spettacolo in altri paesi illustra l’ampio fascino della sua fondamentale qualità di narrazione. Pertanto, un finale cinematografico e il successivo film spin-off di Peaky Blinders sembrano appropriati e meritati come addio alla serie.

Fonte: RadioTimes.com

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

Ms. Marvel è un progetto MCU nuovo e rinfrescante, afferma Star
Ms. Marvel è un progetto MCU nuovo e rinfrescante, afferma Star

La star della Marvel Matt Lintz descrive il prossimo spettacolo MCU come rinfrescante e nuovo, e crede che il pubblico lo apprezzerà davvero. La prossima settimana segna l’inizio dell’ultimo spettacolo Marvel realizzato per Disney+, Moon Knight con Oscar Isaac. Tuttavia, molti stanno già guardando avanti al prossimo spettacolo sul calendario delle uscite, che è la […]

Roar Trailer: Nicole Kidman mangia fotografie (e altre 7 storie selvagge)
Roar Trailer: Nicole Kidman mangia fotografie (e altre 7 storie selvagge)

Il primo trailer di Roar arriva rivelando la nuova serie antologica femminista costellata di star dai creatori di GLOW Liz Flahive e Carly Mensch. Basato sull’omonima raccolta di racconti di Cecelia Ahern, lo spettacolo esplora le esperienze delle donne nella società moderna attraverso la lente di favole femministe cupamente comiche. Roar abbraccia diversi generi attraverso […]