Asiatica Film Mediale

Il film di Barbie si basa in parte su un libro di grande successo, rivela Greta Gerwig.

Il film di Barbie si basa in parte su un libro di grande successo, rivela Greta Gerwig.
Erica

Di Erica

25 Maggio 2023, 13:16



La trama del film su Barbie è basata su un libro di successo, Greta Gerwig rivela. Il tanto chiacchierato film su Barbie è diretto dalla sceneggiatrice-regista candidata all’Oscar, nota per Lady Bird e Piccole donne del 2019, che ha co-scritto la sceneggiatura con il suo frequente collaboratore Noah Baumbach. Oltre al fatto che la Barbie di Margot Robbie e il Ken di Ryan Gosling lasciano Barbieland in cerca della vera felicità nel mondo reale, non si sa molto altro sulla storia del film su Barbie.

Parlando con Vogue per il loro recente profilo su Robbie, Gerwig ha rivelato un dettaglio significativo sulla trama del film su Barbie. Il film si basa in parte sul libro di successo Reviving Ophelia, che Gerwig ha letto quando era bambina. La regista afferma che il libro di non-fiction del 1994, che esamina il repentino cambiamento che avviene nelle ragazze quando passano all’adolescenza e cedono alle pressioni della società, ha parzialmente ispirato l’arco narrativo del film.
Il libro è stato scritto da Mary Pipher e pubblicato nel 1994 con il titolo completo di Reviving Ophelia: Saving the Selves of Adolescent Girls: l’opera di non-fiction esamina gli effetti di diverse pressioni sociali sulle ragazze adolescenti utilizzando casi studio dell’esperienza dell’autore come terapista. Il titolo si riferisce al personaggio di Ofelia dalla tragedia di Shakespeare Amleto e, in tutto il libro, Pipher fa dei paralleli tra la tragica storia di Ofelia e le difficoltà che le ragazze adolescenti affrontano nella società contemporanea.

Anche se il film su Barbie non riguarda direttamente l’adolescenza, Barbie ha una realizzazione simile di “Oh, non sono abbastanza brava” quando viene esiliata da Barbieland per essere una bambola meno perfetta. Accompagnata da Ken, viaggia nel mondo reale alla ricerca della felicità, che probabilmente verrà raggiunta trovando il suo vero senso di sé, considerato da Pipher come una delle chiavi per superare le sfide affrontate dalle ragazze adolescenti. Anche se potrebbe sembrare una commedia di pesci fuor d’acqua sulla superficie, sembra che Gerwig abbia adottato un approccio riflessivo e sensibile al film su Barbie come uno studio di personaggi genuino.

Fonte: Vogue.


Potrebbe interessarti

“Bad Boys 4 Castights Fan Favorite Better Call Saul Star In Mystery Role” – “Bad Boys 4 sceglie il fan preferito della serie Better Call Saul per un ruolo misterioso”
“Bad Boys 4 Castights Fan Favorite Better Call Saul Star In Mystery Role” – “Bad Boys 4 sceglie il fan preferito della serie Better Call Saul per un ruolo misterioso”

Bad Boys 4 sta completando il suo cast con una star amata dai fan di Better Call Saul. Will Smith e Martin Lawrence torneranno come i detective scompagnati Mike Lowrey e Marcus Burnett in un quarto film di Bad Boys ancora senza titolo, la cui trama è ancora segreta. Adil El Arbi e Bilall Fallah, […]

“Tim Allen ripensa alla controversia della sostituzione di Lightyear 1 anno dopo, con Toy Story 5 confermato”
“Tim Allen ripensa alla controversia della sostituzione di Lightyear 1 anno dopo, con Toy Story 5 confermato”

Tim Allen spiega la sua confusione riguardo a Lightyear, elogiando comunque la stella del film, Chris Evans. Allen ha prestato la voce a Buzz Lightyear nei primi quattro film di Toy Story, interpretando il giocattolo astronauta. Con l’espansione dell’universo Toy Story con Lightyear, uscito nel 2022, anche il cast vocale si è ampliato. Invece di […]