Asiatica Film Mediale

Il film del 2021 di Michael B. Jordan, elogiato per la scena di guerra “precisa” da un esperto.

Il film del 2021 di Michael B. Jordan, elogiato per la scena di guerra “precisa” da un esperto.
Erica

Di Erica

08 Marzo 2024, 17:08


Riassunto

  • Un esperto elogia la precisione delle scene di guerra di A Journal for Jordan, dando al film un voto di 7/10 per la sua rappresentazione della realtà della guerra in Iraq.
  • Viene discussa la posizione delle IEDs sulle strade irachene, con spiegazioni dettagliate sulla loro evoluzione e sulle tecniche di attivazione.
  • La deludente accoglienza del film ha deluso data la partecipazione di Michael B. Jordan e Denzel Washington.

Il film poco conosciuto del 2021 di Michael B. Jordan viene elogiato per le sue realistiche scene di guerra da un veterano e esperto della guerra in Iraq. Denzel Washington ha assunto il ruolo di regista per il dramma di Jordan, basato sulla storia vera di un soldato schierato in Iraq che tiene un diario per suo figlio neonato. Il film ha fatto poco effetto quando è stato rilasciato, nonostante la partecipazione di Jordan e Washington, incassando solo 6,7 milioni di dollari su un budget di 25 milioni.

A Journal for Jordan potrebbe essere passato inosservato quando è uscito nel 2021, ma almeno un esperto ritiene che il film abbia fatto un buon lavoro nel rappresentare le realtà della guerra in Iraq, dando al film un sette su dieci per l’accuratezza. In un video per Insider, il veterano dell’Iraq Jay Dorleus discute la scena del film in cui un’IED fa esplodere un veicolo militare e dice che hanno in gran parte reso giustizia ai dettagli sul funzionamento di tali armi. Sfoglia i suoi commenti qui sotto (intorno ai 14:38 del video):

Le IED stradali erano molto comuni in Iraq. Eran quasi parte della nostra vita quotidiana. Ci svegliavamo, facevamo colazione e poi andavamo a disinnescare le IED stradali. Quindi avrebbero posizionato queste IED in una varietà di posti e, man mano che la guerra procedeva, le loro tecniche diventavano sempre più complicate. Perché man mano che scoprivamo una tecnica che usavano, loro si adattavano e trovavano un’altra strada. Era come giocare a scacchi.

All’inizio le posizionavano ai bordi delle strade. Poi si sono resi conto che avevamo trovato un modo per rilevarle facilmente ai bordi della strada. Quindi hanno iniziato a metterle al centro delle strade, in buche o in pozzanghere d’acqua. Una volta che abbiamo imparato a disinnescarle in quei punti, hanno iniziato a metterle in condutture di scolo, dove non potevamo nemmeno vederle.

In base a quello che ho visto in questa scena, questa IED era ai bordi della strada, perché quando l’IED è esplosa ha spinto il veicolo e lo ha ribaltato diverse volte. Se fosse stata al centro della strada, avrebbe spinto il veicolo in alto e lo avrebbe semplicemente disintegrato.

Questa IED è stata probabilmente attivata con quello che ci piace chiamare detonazione comandata. Quindi in una situazione come questa nel deserto, hai bisogno di un punto di mira, in modo che tu come cattivo possa stare abbastanza lontano e sapere quando farla esplodere. Quindi, quando il veicolo si avvicina, diciamo che sto usando un palo. Appena il primo veicolo si avvicina a quel punto di mira, che è un palo, poi so che devo farla esplodere.

Probabilmente avevano un cavo di comando srotolato e, non appena hanno visto che il veicolo ha raggiunto quel punto di mira, hanno tirato l’innesco, ed è così che sono riusciti a farla esplodere. Se sei addestrato a cercarlo, puoi letteralmente vedere il cavo, e molte di queste unità avevano problemi perché non avevano l’occhio allenato di un ingegnere di combattimento, come quelli che andavano a scuola per imparare a cercare queste cose. Guidavano semplicemente e poi saltavano in aria.

Darei un sette su dieci a questa scena. La scena dell’IED era precisa. Avrebbero potuto fare un lavoro molto migliore nel seguito dopo l’esplosione dell’IED.

Jordan e Washington devono unirsi di nuovo dopo A Journal for Jordan

Basato sul memoriale A Journal for Jordan: A Story of Love and Honor di Dana Canedy, la collaborazione tra Jordan e Washington sembra avere tutti gli ingredienti per un dramma emozionante. Il film è stato considerato una potenziale candidatura agli Oscar per Jordan, dal momento che è stato rilasciato il giorno di Natale del 2021. Tuttavia, i critici non hanno abboccato, come dimostra la valutazione del 39% su Rotten Tomatoes.

Dato il talento considerevole di entrambi gli attori e ciò che rappresentano nella cultura popolare, sarebbe un peccato se l’insoddisfacente e fallimentare A Journal for Jordan fosse stata l’unica collaborazione tra Jordan e Washington. Ora che Jordan è anche un regista grazie a Creed 3, potrebbe assumere il ruolo di regista in un futuro progetto di Washington. Oppure, ancora più eccitante, i due potrebbero finalmente condividere lo schermo come co-protagonisti. Il prossimo film di vampiri di Jordan, diretto da Ryan Coolger, sarebbe particolarmente affascinante se Washington vi prendesse parte come attore.

A Journal For Jordan è disponibile per lo streaming su Hulu.

L’accoglienza negativa di A Journal for Jordan può solo essere considerata un’occasione mancata, ma speriamo che ci sia una redenzione in arrivo per il suo protagonista e regista. Il film potrebbe contenere una o due scene accurate, come afferma un esperto, ma nel complesso è stato un insuccesso critico e commerciale.

Fonte: Insider/YouTube


Potrebbe interessarti

Mi chiedo se è per questo motivo che l’ha tagliata: Scena eliminata di Dune con Jessica e il Barone Harkonnen dettagliata da Rebecca Ferguson
Mi chiedo se è per questo motivo che l’ha tagliata: Scena eliminata di Dune con Jessica e il Barone Harkonnen dettagliata da Rebecca Ferguson

Avviso: SPOILER in avanti per Dune e Dune: Part Two! Riassunto Una scena tagliata di Dune tra Jessica e Baron Harkonnen amplifica il misterioso legame familiare per Dune: Part Two. Cut della scena mantiene il mistero e evita confusione, preparando una sorprendente svolta tematica per il sequel. La rivelazione dell’eredità Harkonnen di Jessica aggiunge profondità […]

“È un animale diverso”: Le grandi differenze di Furiosa rispetto a Mad Max: Fury Road spiegate dal regista.
“È un animale diverso”: Le grandi differenze di Furiosa rispetto a Mad Max: Fury Road spiegate dal regista.

Furiosa: Una saga di Mad Max – Data di uscita, Cast, Trama, Trailer e Tutto ciò che sappiamo Sommario Furiosa si svolge nel corso di 15 anni, il che è molto diverso dalla linea temporale di pochi giorni di Mad Max: Fury Road . Il regista George Miller definisce il film un ” odissea ” […]