Asiatica Film Mediale

Il doppiaggio inglese Princess Mononoke ha ottenuto una versione limitata per un motivo valido

Il doppiaggio inglese Princess Mononoke ha ottenuto una versione limitata per un motivo valido
Erica

Di Erica

07 Aprile 2022, 13:33


Lo scrittore Neil Gaiman rivela che il doppiaggio inglese della principessa Mononoke ha avuto un cinema limitato per una valida ragione in mezzo a disaccordi con lo studio. L’epopea fantasy storica ha segnato la nona uscita dal celebre studio di animazione Studio Ghibli di Hayao Miyazaki dopo altri successi come Grave of the Fireflies, My Neighbor Totoro e Kiki’s Delivery Service. Miyazaki è stato sceneggiatore e regista di Princess Mononoke, ambientato nel periodo Muromachi in Giappone e incentrato su un giovane principe che si trova nel mezzo di una guerra tra gli dei della foresta e una città mineraria umana.

La principessa Mononoke ha ricevuto recensioni entusiastiche dalla critica al momento della sua uscita per le immagini mozzafiato di Ghibli, la storia complessa e per adulti del film e il suo senso unico di costruzione del mondo. Dopo l’acquisizione da parte della Disney dei diritti mondiali sui progetti dello studio a metà degli anni ’90, Princess Mononoke è diventata la seconda uscita nelle sale Ghibli dopo l’acclamato Kiki’s Delivery Service. Sebbene l’epopea animata abbia ricevuto lo stesso plauso della critica per l’avventura magica, alla fine avrebbe sottoperformato al botteghino e avrebbe fatto deragliare molti futuri piani di uscita nelle sale per Disney e Ghibli, inclusa la cancellazione del doppiaggio inglese di Castle in the Sky che sarebbe stato distribuito sul grande schermo.

In risposta a un fan che ha condiviso il suo amore per il film su Twitter, Neil Gaiman ha rivelato perché il doppiaggio inglese della principessa Mononoke è stato originariamente distribuito nelle sale nel 1999. L’autore/sceneggiatore ha spiegato che la strategia di rilascio di Miramax derivava dal rifiuto di Miyazaki di tagliare il film in studio le richieste del co-fondatore Harvey Weinstein. Vedi la spiegazione di Gaiman di seguito:

Mi piace che le persone possano vederlo nei cinema. (La versione originale doveva essere in molti cinema negli Stati Uniti, ma è stata cambiata in una “versione limitata” quando il signor Miyazaki ha rifiutato di tagliarla su richiesta di Harvey Weinstein.) https://t.co/dREoTVpViI

— Neil Gaiman (@neilhimself) 4 aprile 2022

Clicca qui per vedere il post originale

Nel corso degli anni, lo Studio Ghibli si è fatto un nome con la sua politica di “no-edits” nelle licenze di film ad altri paesi. Ciò è avvenuto per la prima volta dopo l’uscita negli Stati Uniti di Nausicaä of the Valley of the Wind, che è stato pesantemente modificato per essere commercializzato come film d’avventura per famiglie dalla Disney e successivamente ha attenuato gran parte dei suoi temi ambientalisti. La principessa Mononoke ha segnato uno dei più grandi esempi della loro politica al lavoro poiché Miyazaki ha rifiutato di aderire alle modifiche suggerite da Weinstein per rendere il film più commerciabile.

Il produttore di Miyazaki ha inviato a Weinstein un regalo speciale di un’autentica spada katana prima dell’uscita del doppiaggio inglese della principessa Mononoke con una nota che diceva semplicemente “nessun taglio”, che Gaiman suggerisce abbia portato all’uscita nelle sale limitate del film. Sebbene l’uscita limitata alla fine abbia funzionato contro il favore del film per i suoi ritorni al botteghino, Miyazaki è stato valido nell’assicurare che la sua visione della storia e dei suoi temi ambientalisti rimanessero intatti, e le principali vendite sui media domestici del film alla fine hanno dimostrato che il regista ha ragione. -produttore hollywoodiano caduto in disgrazia. Il pubblico può rivisitare entrambe le versioni di Princess Mononoke in streaming su HBO Max ora.

Fonte: Neil Gaiman/Twitter

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

Sandra Bullock dice che la scena della sanguisuga di The Lost City dimostra che è sottovalutata
Sandra Bullock dice che la scena della sanguisuga di The Lost City dimostra che è sottovalutata

Sandra Bullock crede che un particolare segmento del suo ultimo film, The Lost City, mostri quanto sia talentuosa come attrice. La città perduta è una commedia ricca di azione che segue le avventure di una scrittrice, interpretata da Bullock, che viene rapita per la sua presunta conoscenza dell’ubicazione dell’antico tesoro menzionato in uno dei suoi […]

Wanda è più potente del dottor Strange?  Nemmeno Sam Raimi lo sa
Wanda è più potente del dottor Strange? Nemmeno Sam Raimi lo sa

Il regista di Doctor Strange in the Multiverse of Madness, Sam Raimi, valuta se Scarlet Witch (Elizabeth Olsen) sia più forte di Doctor Strange (Benedict Cumberbatch). I portatori di magia e i pilastri dell’MCU non si sono incontrati correttamente nonostante entrambi abbiano combattuto contro Thanos (Josh Brolin) in Vendicatori: Infinity War e Vendicatori: Fine del […]