Asiatica Film Mediale

Il creatore di Midnight Club spiega Anya Twist dell’episodio 7

Il creatore di Midnight Club spiega Anya Twist dell’episodio 7
Debora

Di Debora

11 Ottobre 2022, 18:51


Attenzione: questo articolo contiene spoiler per la prima stagione di The Midnight Club. Mike Flanagan, che ha co-creato The Midnight Club con Leah Fong, fa luce su quella svolta a sorpresa che coinvolge Anya. Un adattamento del libro del 1994 di Christopher Pike, The Midnight Club vede Flanagan tornare su Netflix con un’altra inquietante saga soprannaturale. Questa volta, è rivolto a un pubblico più giovane poiché la storia segue un gruppo di adolescenti malati terminali in un ospizio che si incontrano di notte per connettersi e raccontarsi storie spaventose. Ma, come molte delle narrazioni che Flanagan aiuta a portare sullo schermo, c’è dell’altro che sta accadendo appena sotto la superficie.

Questo è evidente durante l’episodio 7 di The Midnight Club, che arriva dopo che gli adolescenti hanno eseguito un rituale nel tentativo di salvare Anya (Ruth Codd). All’inizio sembra che il rituale abbia funzionato. Anya torna alla sua vita normale, anche se è emotivamente sconvolta dal fatto che nessuno dei suoi amici è sopravvissuto alle loro malattie. Ma man mano che l’episodio procede, diventa chiaro che Anya sta semplicemente sognando. I personaggi delle storie dei suoi amici spuntano tutt’intorno a lei, perforando la normalità e preparando il terreno affinché Anya apparentemente accetti la sua morte.

Nei commenti condivisi con TVLine, Flanagan ha parlato dell’episodio rivoluzionario di Midnight Club e di come ha preso ispirazione dal dramma seminale della HBO Six Feet Under. Il co-creatore ha elogiato molto Codd, mentre ha anche discusso di come suo fratello, Jamie, si sia lanciato appassionatamente per la storia anche se Flanagan inizialmente pensava che fosse un rischio. I commenti di Flanagan sono inclusi di seguito.

Ruth schiaccia quell’episodio. Nel libro, Anya muore nell’ospizio e basta. È molto triste, ma stavamo parlando di una delle mie serie preferite di tutti i tempi, Six Feet Under, che penso sia ancora oggi il miglior finale di serie che abbia mai visto in vita mia. C’è un episodio notevole in cui [Peter Krause’s] Nate è in sala operatoria e va sotto, e loro fanno un lampo in avanti come se l’operazione fosse finita. Poi quella realtà inizia a sgretolarsi e diventa incredibile.

Mi è saltato addosso quando è andato in onda per la prima volta come: “Questa è una delle migliori ore di televisione che abbia mai visto”. E così, ci siamo resi conto che avevamo l’opportunità di avere un episodio in cui la storia di serie B non era tanto qualcosa che veniva raccontata attorno al fuoco. Era qualcosa che qualcuno stava vivendo e che, nel modo in cui tutte le storie raccontate dai ragazzi si influenzano a vicenda, abbiamo pensato che ci fosse la possibilità di mettere insieme quei fili e vedere come queste cose esistessero nella mente di Anya in un momento molto specifico. È stato mio fratello Jamie a scrivere quell’episodio, e lo hanno presentato con grande passione nella stanza degli sceneggiatori su come vivere l’esperienza di Anya. È stata una grande scommessa. Rompe il formato per noi in grande stile. Inizialmente era come ‘Non so se funzionerà’, ma abbiamo incoraggiato Jamie a provarci.

The Midnight Club tornerà per la stagione 2?

Sebbene il finale di The Midnight Club abbia risposto ad alcune domande e ne abbia sollevate altre, l’adattamento deve ancora essere rinnovato per una seconda puntata. È improbabile che un annuncio avvenga immediatamente, poiché Netflix raccoglie i dati sugli spettatori e decide quale sia la migliore linea d’azione. Flanagan ha promesso che, tuttavia, i fan dello show alla fine avranno chiarezza sulle loro domande persistenti – anche senza un rinnovo, il co-creatore ha indicato che avrebbe pubblicato la continuazione pianificata su Twitter.

Per alcuni fan, c’è speranza che la continuazione possa includere Anya. La performance di Codd è memorabile. Come gran parte di The Midnight Club, è profondamente emozionante. Ma, in un certo senso, la sua storia è stata raccontata in un modo elegante che può trovare risonanza con chiunque abbia subito una perdita. E poiché la serie è così dipendente dalle storie terrificanti che i suoi personaggi intrecciano, ci sarebbe un modo per riportare indietro Codd senza annullare l’arco narrativo di Anya.

Fonte: Linea TV


Potrebbe interessarti

La nuova clip di Black Adam rivela il potere del sinistro Doctor Fate Helmet
La nuova clip di Black Adam rivela il potere del sinistro Doctor Fate Helmet

Un nuovo video di Black Adam prende in giro i poteri mistici dell’Elmo del Fato. Il film DCEU in uscita è molto atteso in quanto segna il debutto di supereroi della superstar più bancabile di Hollywood, Dwayne “The Rock” Johnson. Johnson è stato incaricato di interpretare Black Adam dal 2014. Inizialmente, c’erano dei piani per […]

Quanto è potente il lupo mannaro di notte rispetto ad altri personaggi del MCU?
Quanto è potente il lupo mannaro di notte rispetto ad altri personaggi del MCU?

Attenzione: Spoiler per Werewolf by Night Il modo in cui Jack Russell ha combattuto in Werewolf By Night solleva dubbi su come si sarebbe accumulato contro gli eroi e i cattivi del MCU. Con una combinazione di rapidità e brutalità, il primo lupo mannaro in assoluto del MCU ha facilmente fatto a pezzi gli scagnozzi […]