Asiatica Film Mediale

Il creatore del programma Netflix cancellato invita i fan a continuare a lottare per la stagione 3.

Il creatore del programma Netflix cancellato invita i fan a continuare a lottare per la stagione 3.
Debora

Di Debora

27 Marzo 2023, 21:56



Il creatore di Warrior Nun, Simon Barry, elogia la campagna per far rivivere la serie per una terza stagione e incoraggia i fan a continuare a spingere avanti. Dopo la sua cancellazione da Netflix nel dicembre 2022, Warrior Nun ha visto un aumento della popolarità online grazie alla campagna #SaveWarriorNun che cerca di far rivivere la serie per una terza stagione. La serie di azione fantasy è conosciuta soprattutto per la rappresentazione di una relazione queer tra i personaggi di Ava e Beatrice, così come le sequenze di azione sfavillanti e temi religiosi.

In un post su Twitter, Simon Barry ha esortato i fan a continuare a lottare per il futuro di Warrior Nun e la sua speranzosa ripresa. Dice che i fan sono la ragione principale per cui lo show ha una possibilità di essere salvato, li incoraggia a non arrendersi. Questo accade dopo che la campagna #SaveWarriorNun ha superato i 100 giorni, una grande pietra miliare che riflette la dedizione del pubblico dello show.

Nonostante sia stata cancellata, Warrior Nun continua a dominare le discussioni riguardanti le recenti cancellazioni di programmi di streaming con un pubblico devoto alle spalle. Uno dei maggiori contributi alla lotta per salvare Warrior Nun sono i cartelloni pubblicitari, con i fan che pagano per avere l’hashtag #SaveWarriorNun esposto in tutto il mondo. Ciò include un cartellone che si trovava fuori dalla sede di Netflix a Los Angeles, tra gennaio e febbraio, che esortava il servizio di streaming a far rivivere Warrior Nun.

Barry ha anche contribuito alla campagna, pubblicando una scena tagliata di Ava e Beatrice a letto, suggerendo la loro nascente relazione dopo che #SaveWarriorNun ha raggiunto i 10 milioni di tweet alla fine di febbraio. Ci sono state anche molte conversazioni con lui e i membri del cast di Warrior Nun su Twitter, che si sono anche impegnati negli sforzi di rinnovo. Barry e coloro che hanno lavorato alla serie cercando di salvarlo insieme ai fan sottolineano quanto Warrior Nun abbia creato una comunità.

Gli sforzi per rendere Warrior Nun stagione 3 una realtà dal dicembre non mostrano alcun segno di rallentamento. La dedizione a salvare la serie è una testimonianza di come le serie TV che sono apprezzate da molti possano creare una base devota disposta a fare qualsiasi cosa per garantire che il loro show resti in vita. Dato l’enorme sforzo che è già stato fatto per salvare Warrior Nun, l’esito più sorprendente di tutti sarebbe se non riuscisse a vivere per lottare un altro giorno.


Potrebbe interessarti

Sono già in corso le stesure degli script della stagione 2 di Percy Jackson (con una grande eccezione).
Sono già in corso le stesure degli script della stagione 2 di Percy Jackson (con una grande eccezione).

Gli script della seconda stagione di Percy Jackson e gli dei dell’Olimpo sono già in fase di scrittura. La prima stagione dell’adattamento Disney+, composta da otto episodi, ha raggiunto la fase di post-produzione e dovrebbe debuttare sulla piattaforma di streaming nel 2024. La serie vedrà Walker Scobell come protagonista nel ruolo di Percy Jackson, affiancato […]

“Mistero del ritorno dell’elfo nella Witcher: Blood Origin affrontato da una stella”
“Mistero del ritorno dell’elfo nella Witcher: Blood Origin affrontato da una stella”

Con l’espansione continua del mondo fantasy di Netflix, Minnie Driver, interprete di Blood Origin di The Witcher, sta esaminando le possibilità di ritorno del suo personaggio elfo misterioso nell’universo di The Witcher. Driver ha fatto il suo debutto nella miniserie prequel nella parte di Seanchai, un elfo che salva Jaskier dalla morte imminente con la […]