Asiatica Film Mediale

Il conte Dooku ha ucciso il suo più grande potenziale alleato di Star Wars?

Il conte Dooku ha ucciso il suo più grande potenziale alleato di Star Wars?
Debora

Di Debora

31 Ottobre 2022, 21:07


Nel quarto episodio di Star Wars: Tales of the Jedi, il Conte Dooku tenta quasi di reclutare il Maestro Jedi Yaddle per aiutarlo a smascherare la corruzione del Consiglio Jedi. Se avesse accettato la sua offerta, avrebbe probabilmente potuto ribaltare le sorti della guerra a favore del Separatista. Durante il loro duello, che spiega dove si trovava Dooku durante La minaccia fantasma, Yaddle supplica Dooku e concorda con lui sulle carenze del Consiglio. Nonostante ciò, la determinazione di Dooku è assoluta e esegue gli ordini di Darth Sidious nell’inviarla.

Se Dooku avesse investito più sforzi per convertire Yaddle dalla loro parte, la loro vittoria tra i Jedi avrebbe potuto essere quasi assoluta. Con il supporto e l’influenza di Yaddle all’interno dei Jedi, la loro causa avrebbe potuto essere molto più forte di quanto non fosse. Sebbene si fosse appena dimessa dalla sua posizione nell’Alto Consiglio Jedi, Yaddle non era vista come un radicale all’interno dell’Ordine, qualcosa per cui Dooku (e il suo apprendista Qui-Gon Jinn) erano famosi. Mentre la defezione di Dooku ha causato uno scisma all’interno dell’Ordine Jedi, la defezione di Yaddle sarebbe stata equivalente alla partenza del Gran Maestro Yoda.

Yaddle sembrava davvero credere alle argomentazioni politiche di Dooku

Prima che Yaddle scoprisse le vere intenzioni di Dooku, sembrava davvero simpatizzare con lui. Nonostante abbia difeso le azioni del Consiglio davanti a lui, ha anche concordato con le sue opinioni dissenzienti sui loro metodi. Anche se dice che non c’è motivo di destare allarme per il potenziale ritorno dei Sith, crede anche che gli avvertimenti di Qui-Gon siano veri. Quando Dooku si rifiuta di partecipare al funerale di Qui-Gon, si rende conto che qualcosa di molto più profondo lo sta turbando.

Yaddle è un personaggio che è entrato in profonda empatia sia con Qui-Gon che con Dooku. Vide quanto fossero simili e come Qui-Gon incarnasse il meglio dei Jedi che gli avevano insegnato. D’altra parte, vide come l’amarezza di Dooku stesse avendo la meglio su di lui e come si sentisse ingannato dal Consiglio più e più volte. La sua posizione unica nella sua vita le ha permesso di vedere esattamente perché Dooku è giunto alla conclusione sul Consiglio che aveva. Anche dopo averlo affrontato sui suoi peccati, credeva ancora che ci fosse una possibilità per riportarlo alla luce.

Nel bel mezzo del loro duello, Yaddle si stacca da Dooku e tenta di influenzarlo un’ultima volta. Rivela di essersi dimessa dall’Alto Consiglio a causa della loro corruzione e che crede che abbiano sbagliato a non prendere sul serio l’avvertimento di Qui-Gon. Se il Consiglio avesse agito, dice che la morte di Qui-Gon avrebbe potuto essere evitata, un fatto che utilizza nel momento più cruciale della loro battaglia. Purtroppo, arriva alle conclusioni di Dooku sul Consiglio troppo tardi per essere convertita dalla loro parte, ma se Dooku si fosse preso il tempo di darle una mancia, avrebbe potuto essere un pezzo potente nel gioco di Sidious.

Yaddle sarebbe stata la pedina perfetta per i Sith

A differenza di molti altri Jedi che i Sith hanno tentato di oscillare dalla loro parte, Yaddle era un ex membro dell’Alto Consiglio Jedi che aveva chiaramente una potente presenza tra i Jedi. Se si fosse girata dalla parte di Dooku, probabilmente avrebbe potuto appellarsi direttamente al Consiglio riguardo alle loro mancanze. Alla fine, quando sono iniziate le Guerre dei Cloni, si sarebbe completamente allontanata dai Jedi nel loro insieme, un’assenza che avrebbe potuto facilmente dividere il restante Ordine Jedi.

Il piano mentale di Palpatine e Plagueis è andato quasi esattamente come volevano. Palpatine controllava il Senato Galattico come Cancelliere, l’esercito di cloni con l’Ordine 66 e i Separatisti come loro leader dall’ombra. L’unico grande gruppo in cui non aveva talpe era il Consiglio Jedi – e questo errore gli costò quasi la vita per mano di Mace Windu. Verso la fine della guerra, Sidious nominò Anakin come suo rappresentante nel Consiglio, ma se Yaddle si fosse convertito al lato oscuro, i suoi piani avrebbero potuto essere accorciati di anni. Con Yaddle che gli riferiva sulle azioni del Consiglio, avrebbe avuto influenza in tutte le principali autorità governative in tutta la galassia.

Indipendentemente dalle sue convinzioni, il corpo del Maestro Yaddle non ha mai avuto un vero funerale Jedi. La sua scomparsa era senza dubbio collegata alla defezione del conte Dooku. Ma poiché è morta al Quartier Generale dell’Inquisizione su Coruscant, e poiché i Jedi non sanno nulla dell’edificio, Sidious e Dooku probabilmente si sono sbarazzati del suo corpo in modo vergognoso piuttosto che restituire i suoi resti al Tempio Jedi. L’arco narrativo di Dooku in Star Wars: Tales of the Jedi si conclude con lui che usa Yaddle come trampolino di lancio per ottenere il favore dei Sith, ma lui e Palpatine potrebbero aver perso una risorsa preziosa per la loro causa.


Potrebbe interessarti

Come la teoria del Big Bang ha aiutato Kaley Cuoco a divorziare
Come la teoria del Big Bang ha aiutato Kaley Cuoco a divorziare

La teoria del Big Bang ha aiutato Kaley Cuoco a superare il suo divorzio, dice la star della sitcom. Con una serie di 12 stagioni di successo, The Big Bang Theory è entrata nella storia come la commedia multi-camera più longeva nella sua ultima stagione. Cuoco ha interpretato Penny per tutte le 12 stagioni della […]

Perché il vecchio Aemond voleva vendicarsi di Luke quando la versione più giovane non lo faceva
Perché il vecchio Aemond voleva vendicarsi di Luke quando la versione più giovane non lo faceva

Avvertimento! Questo articolo contiene spoiler per House of the Dragon stagione 1 e il libro Fire & Blood. Dopo che Luke si è tagliato l’occhio sinistro da interpolazione, l’atteggiamento di Aemond nei confronti della vendetta è cambiato man mano che è cresciuto nel corso di House of the Dragon. A prima vista, la politica di […]