Asiatica Film Mediale

Il consiglio di Michael J. Fox di Ritorno al Futuro per l’attore di Marty McFly nel musical viene rivelato.

Il consiglio di Michael J. Fox di Ritorno al Futuro per l’attore di Marty McFly nel musical viene rivelato.
Erica

Di Erica

17 Settembre 2023, 14:26


Sommario

  • Ritorno al Futuro ha mantenuto un grande seguito di fan decenni dopo la sua uscita, con la produzione teatrale che ha ottenuto riconoscimenti e il sostegno di Christopher Lloyd.
  • L’adattamento musicale permette al pubblico di rivisitare la serie in modo diverso, offrendo entusiasmo e desiderio di vedere lo spettacolo.
  • Michael J. Fox ha dato alcuni consigli incoraggianti al nuovo Marty McFly, visto che l’attore ha anche partecipato alla serata di apertura.

La star di Ritorno al Futuro, Michael J. Fox, ha dato alcuni consigli al nuovo Marty McFly del musical. Il classico originale del 1985 segue le vicende di Marty (Fox), uno studente delle scuole superiori che rimane bloccato nel passato grazie alla DeLorean “Doc” Brown (Christopher Lloyd) a viaggio nel tempo. Nel corso degli anni, Ritorno al Futuro è diventato sempre più popolare, continuando ad essere citato in progetti cinematografici/televisivi, e la stessa serie si è ampliata includendo videogiochi, merchandising e altro. Una produzione teatrale di Ritorno al Futuro è iniziata nel 2020 e ha debuttato a Broadway quest’anno, con l’attore Casey Likes nel ruolo di Marty.

In un’intervista con Variety, Likes ha parlato di Ritorno al Futuro: The Musical e ha svelato alcuni dei consigli che Fox gli ha dato. L’attore originale di Marty, che ha partecipato alla serata di apertura, gli ha offerto parole di incoraggiamento, dicendogli: “Fallo in grande. Se ci metti impegno, puoi raggiungere qualsiasi cosa.”

Perché Ritorno al Futuro Riscuote Successo Come Musical

Ritorno al Futuro è spesso considerato un classico, che ha avuto un impatto sia sul genere fantascientifico sia sulla cultura popolare. Il film sui viaggi nel tempo, che esplora alcune delle conseguenze involontarie del viaggio di Marty nel 1955, tra cui il fatto che i suoi genitori non si sono incontrati, è riuscito a mantenere un grande seguito di fan quasi quattro decenni dopo la sua uscita iniziale. Fox ha parlato precedentemente del successo di Ritorno al Futuro, notando che è riuscito ad apprezzare il film man mano che invecchiava e che reagiva positivamente alle sue performance. Ritorno al Futuro viene ancora proiettato occasionalmente al cinema, oltre ad essere disponibile in streaming/televisione, e la DeLorean rimane una prop molto iconica del film.

La produzione teatrale di Ritorno al Futuro è iniziata in Inghilterra e include alcuni elementi del capitolo originale. Ha ottenuto riconoscimenti importanti, tra cui due premi per il Miglior Nuovo Musical, e mirerà ad attirare altrettanta attenzione a Broadway, avendo apparentemente guadagnato il supporto di Christopher Lloyd, che compare nel trailer. Lo spettacolo ha debuttato a New York il 3 agosto e, insieme a Likes, gran parte del cast è composto da volti nuovi.

In modo simile a Bring It On, Mean Girls e altre adaptation, Ritorno al Futuro: The Musical quasi certamente ha entusiasmato il pubblico. Sebbene sembri improbabile un altro sequel di Ritorno al Futuro, questo tipo di progetto permette loro di rivisitare la serie in modo diverso. I consigli di Fox a Likes e il sostegno di Lloyd, non possono che aumentare l’attesa del pubblico per vedere lo spettacolo.

Fonte: Variety


Potrebbe interessarti

Barbie supera il record del botteghino domestico detenuto dal primo Avengers originale
Barbie supera il record del botteghino domestico detenuto dal primo Avengers originale

Sommario Barbie, interpretato da Margot Robbie, è diventato un successo al botteghino, superando gli Avengers e diventando l’undicesimo film con il maggior incasso in Nord America. Il successo del film segna un risultato significativo per le registe donne, in quanto è il film diretto da una donna con il maggior incasso. Gli incassi globali di […]

Perché il precedente regista di James Bond era scettico riguardo a Daniel Craig come 007
Perché il precedente regista di James Bond era scettico riguardo a Daniel Craig come 007

L’ex regista di James Bond, Martin Campbell, all’inizio aveva dei dubbi sulla scelta di Daniel Craig come agente 007 in Casino Royale, a causa del suo aspetto che differiva dai precedenti Bond. Nonostante questi dubbi, Craig si è rivelato perfetto per la versione contemporanea e più cupa del genere spionistico di Casino Royale. L’interpretazione di […]