Asiatica Film Mediale

Il co-creatore di The Last Of Us risponde alle critiche sui cambiamenti del gioco

Il co-creatore di The Last Of Us risponde alle critiche sui cambiamenti del gioco
Debora

Di Debora

23 Gennaio 2023, 23:18


Il co-creatore di The Last of Us Neil Druckmann ha rivelato come è arrivato a gestire il contraccolpo sui principali cambiamenti che lo spettacolo ha apportato. The Last of Us segue Joel (Pedro Pascal) ed Ellie (Bella Ramsey), due sopravvissuti a un’infezione da cordyceps che ha inghiottito il mondo intero. Dopo che Ellie ha dimostrato di avere un’immunità naturale al fungo Cordyceps, Joel deve trasportarla attraverso il paese nella speranza di trovare medici in grado di creare un vaccino dalla biologia di Ellie. Sfortunatamente, è una lunga strada da percorrere e ci sono nemici ad ogni passo.

Mentre The Last of Us ha dimostrato che gli adattamenti dei videogiochi possono avere successo, lo spettacolo ha dovuto apportare alcune importanti modifiche al materiale originale per adattarlo a un nuovo mezzo. Ad esempio, gli infetti sono una mente alveare che diffonde viticci dalle loro bocche, piuttosto che sparare spore. In un’intervista con Variety, Druckmann ha discusso di come ha risposto ad alcuni dei contraccolpi sui cambiamenti dello spettacolo e di come vede le critiche, concentrandosi anche sull’enorme quantità di elogi che lo spettacolo sta ricevendo. Dai un’occhiata alla sua citazione qui sotto:

“Ho imparato ad aspettarmi un contraccolpo dagli starnuti. Penso che parli al tipo di fan che abbiamo, che sono così protettivi e amano il mondo e questi personaggi così tanto che tutto ciò che vedono come una deviazione, senza il pieno contesto di cosa significa, presumono il peggio e lo respingono. Penso che l’aggiunta sia qualcosa di utile. In realtà è una di quelle aggiunte in cui sono tipo “Oh amico, vorrei che lo avessimo per il gioco. Vorrei che ci avevo pensato anni fa, perché mi piace così tanto.'”

Come gli infetti sono stati cambiati per l’ultimo di noi

Nella versione videoludica di The Last of Us, gli infetti sono lontani dalle creature che appaiono sullo schermo in The Last of Us della HBO. L’apertura di Jakarta cambia radicalmente l’origine dell’infezione, poiché i giochi insistono sul fatto che l’infezione sia iniziata in Sud America, piuttosto che in Indonesia. La rapida diffusione dell’infezione è ancora più terrificante alla luce della nuova origine, poiché l’Indonesia è circondata dall’acqua. Dal momento che l’Indonesia avrebbe potuto essere bloccata senza diffondere il fungo ad altre nazioni, sembra ancora più incisivo che non ci siano stati sforzi riusciti per impedire al fungo di raggiungere gli Stati Uniti in pochi giorni.

Un altro grande cambiamento è il passaggio dalle spore ai viticci. In The Last of Us della HBO, il fungo arriva attraverso la bocca per aggrapparsi ai suoi nuovi ospiti attraverso un morso. Nel gioco, si diffonde attraverso morsi e spore nell’aria, che è un importante elemento di zombi rimosso dallo spettacolo. Rende molto più facile l’attraversamento del mondo, poiché i personaggi non hanno bisogno di borbottare attraverso maschere antigas. Tuttavia, gli infetti hanno anche la possibilità di comunicare attraverso una mente alveare in The Last of Us della HBO, il che li rende solo più pericolosi di quanto non siano già nei giochi.

Come The Last Of Us è rimasto fedele al suo materiale originale

Nonostante le modifiche agli infetti, lo spettacolo è rimasto notevolmente vicino ai giochi. Gli elementi principali, tra cui la morte di Sarah, l’orologio di Joel e persino i panorami di Boston, sono stati mantenuti nell’adattamento della HBO, facendo sembrare lo spettacolo come rivisitare un mondo vecchio e familiare. Sebbene lo spettacolo abbia apportato importanti modifiche alla sequenza temporale iniziando nel 2003, anziché nel 2013, conserva i dialoghi, l’atmosfera e la narrativa che hanno reso The Last of Us così rivoluzionario. Le personalità di ciascuno dei personaggi principali sono state mantenute attraverso i mezzi, il che ha sicuramente fatto risaltare The Last of Us rispetto alla maggior parte degli adattamenti dei videogiochi.

Fonte: varietà


Potrebbe interessarti

The Last Of Us Episodio 2 Si è intrufolato in un uovo di Pasqua inesplorato
The Last Of Us Episodio 2 Si è intrufolato in un uovo di Pasqua inesplorato

Gli spettatori con gli occhi d’aquila potrebbero aver notato un uovo di Pasqua Uncharted nell’episodio 2 di The Last of Us della HBO, poiché lo spettacolo includeva un oggetto del franchise di giochi di avventura. Sia Uncharted che The Last of Us sono nati come giochi esclusivi per gli utenti di Playstation. Uncharted è stato […]

La terza stagione di Picard ci ricorda tristemente il più grande errore di Nemesis
La terza stagione di Picard ci ricorda tristemente il più grande errore di Nemesis

Un nuovo teaser per Star Trek: Picard stagione 3 riunisce in modo entusiasmante il cast di Star Trek: The Next Generation sullo schermo, ma è anche un triste promemoria del più grande errore commesso da Star Trek: Nemesis. L’ammiraglio Jean-Luc Picard (Patrick Stewart) riunisce l’ex equipaggio della USS Enterprise-D ed E per un’ultima missione per […]