Notizie FilmIl CEO della Disney difende la mancanza di risposta...

Il CEO della Disney difende la mancanza di risposta al disegno di legge “Non dire gay” della Florida

-


Il CEO della Disney Bob Chapek difende il rifiuto iniziale dell’azienda di rispondere al controverso disegno di legge “Don’t Say Gay” della Florida. In questo momento, la Disney si sta preparando per la sua prima grande uscita del 2022, il film Pixar Turning Red. Lo studio, attraverso le sue numerose società di produzione individuali, ha già supervisionato alcune uscite quest’anno, come Death on the Nile della 20th Century Studios. Turning Red uscirà su Disney+ questo venerdì e spera di catturare lo stesso livello di attenzione dell’altra recente uscita animata della Disney, Encanto, che è diventato un successo di successo dopo il debutto in streaming a dicembre.

Al di fuori della sua prossima lista di uscite, tuttavia, la Disney sta corteggiando alcune polemiche sulla sua risposta al disegno di legge “Don’t Say Gay”. Ufficialmente chiamato il disegno di legge sui diritti dei genitori nell’istruzione, impedisce l’insegnamento di argomenti LGBTQ + nelle scuole dalla scuola materna alla terza elementare e consente anche ai genitori di citare in giudizio gli educatori che promuovono questi problemi. Il disegno di legge è passato alla Camera della Florida e ora passa al Senato; molti si sono opposti, incluso il presidente Joe Biden. La Disney, nel frattempo, si è messa nei guai perché ha donato a molti dei legislatori che hanno sostenuto il disegno di legge.

Per giorni la Disney è rimasta muta sull’argomento, anche se sempre più persone gridano “Non dire gay”. Alla fine, però, il CEO Bob Chapek ha rilasciato una dichiarazione (tramite THR) che ribadisce il sostegno della Disney alla comunità LGBTQ+ e spiega perché fino ad ora era riluttante a dire qualcosa. Il promemoria di Chapek è lungo, ma una parte dice:

“Voglio essere chiarissimo: io e l’intero gruppo dirigente siamo inequivocabilmente a sostegno dei nostri dipendenti LGBTQ+, delle loro famiglie e delle loro comunità. Inoltre, ci impegniamo a creare un’azienda e un mondo più inclusivi. Condividiamo tutti lo stesso obiettivo di un mondo più tollerante e rispettoso. Dove possiamo differire è nelle tattiche per arrivarci. E poiché questa lotta è molto più grande di qualsiasi legge in qualsiasi stato, credo che il modo migliore per la nostra azienda di apportare cambiamenti duraturi sia attraverso i contenuti stimolanti che produciamo, la cultura dell’accoglienza che creiamo e le diverse organizzazioni comunitarie che supportiamo .”

Chapek ha anche detto di aver parlato con alcuni membri dello staff LGBTQ+ della Disney del conto e che la loro delusione è stata ciò che lo ha portato a rilasciare una dichiarazione ora. La ragione principale di Chapek per non parlare prima di questo è che ritiene che “le dichiarazioni aziendali facciano molto poco per cambiare i risultati o le menti. Invece, sono spesso armate da una parte o dall’altra per dividere e infiammare ulteriormente”. Altrove nella dichiarazione, ha ribadito l’impegno della Disney a sostenere la comunità LGBTQ+ e ha scritto che il nuovo Chief Corporate Affairs Officer dell’azienda, Geoff Morrell, valuterà nuovamente le strategie di advocacy della Disney.

La Disney ha criticato argomenti LGBTQ+ in passato, ma di solito implica il suo approccio alla rappresentazione sullo schermo. Film come La Bella e la Bestia e Star Wars: L’Ascesa di Skywalker hanno promesso di promuovere personaggi queer, ma sono stati tutti relegati a momenti da sbattere le palpebre. Di recente, la Disney ha fatto passi da gigante, in particolare grazie a progetti come Eternals e High School Musical: The Musical: The Series. Tuttavia, c’è ancora molto che l’azienda può fare e non sostenere fatture dannose sarebbe un buon inizio. La dichiarazione di Chapek, sebbene mostri almeno che la Disney desidera fare di meglio in futuro, sarebbe stata comunque migliore se fosse arrivata prima che questo conto diventasse così grande. Si spera che la Disney utilizzerà il suo potere non inconsistente per fare del bene ai suoi fan LGBTQ+ in futuro.

Fonte: THR

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }

Ultime News

Runtime degli episodi della quarta stagione di Stranger Things: la stagione più grande di sempre

I tempi di esecuzione di diversi episodi della quarta stagione di Stranger Things sono stati rivelati e questa...

Sasha Banks lascia la WWE per AEW sarebbe la più grande defezione mai vista

Secondo quanto riferito, il contratto di Sasha Banks con la WWE scadrà in soli due mesi, il che...

Downton Abbey: perché Matthew Goode non è in una nuova era

Attenzione: SPOILER per Downton Abbey: A New Era Quasi l'intero cast è tornato per Downton Abbey: A New Era,...

Il sequel di Parasite di Bong Joon Ho ha scelto Mark Ruffalo e Toni Collette

Mark Ruffalo e Toni Collette si sono uniti al cast del prossimo film senza titolo del regista di...

Da Non Perdere

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

45,6 Miliardi Di Won In Euro Quanti Sono? Squid Game Lo Rivela

È ufficiale: la seconda stagione di Squid Game su...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te