Notizie FilmIl capo di Camerimage chiede un "rinascimento" all'apertura dell'evento...

Il capo di Camerimage chiede un “rinascimento” all’apertura dell’evento in persona

-

- Advertisment -spot_img


La 29esima edizione dell’EnergaCamerimage Film Festival, uno degli eventi più importanti al mondo dedicati alla cinematografia, è tornata a vivere pienamente sabato tra omaggi al potere dell’immagine e un omaggio alla vita e al lavoro del direttore della fotografia Philippe Rousselot.

Il DP di “A River Runs Through It” e “Dangerous Liaisons” ha elogiato i suoi colleghi direttori della fotografia per un lavoro che trascende la cultura, i confini e le lingue.

Accogliendo un pubblico composto da molti dei più celebri DP che lavorano oggi, il direttore del festival Marek Zydowicz ha offerto un contesto storico al centro culturale Jordanki nella gotica città polacca di Torun.

Sottolineando che “dopo le pestilenze arriva la rinascita dell’arte”, ha condiviso con il pubblico un’immagine della Bella Madonna di Torun, un’opera di scultura rivoluzionaria creata in mezzo alla corrente di espressione artistica che seguì la peste del 1300.

E ancora, ha detto al pubblico, dopo che l’influenza spagnola del 1918 uccise milioni di persone, il lavoro dei primi artisti del cinema come F.W. Murnau emerse con immagini fantastiche come il capolavoro espressionista “Il gabinetto del dottor Caligari”.

Mentre Camerimage torna a pieno regime, con 231 proiezioni e 82 conferenze in programma fino al 20 novembre, dopo l’evento online dello scorso anno, una mossa obbligata dalle restrizioni di COVID-19, Zydowicz si è impegnato a continuare a celebrare la cinematografia “in modo che anche noi che andiamo avanti dalla peste possiamo creare arte di valore durevole”.

Il film d’apertura del festival, “The Tragedy of Macbeth” di Joel Coen, girato dal DP Bruno Delbonnel, è stata una proiezione appropriata quando il duo ha introdotto il film in bianco e nero con Denzel Washington e Frances McDormand, e ha condiviso le loro ispirazioni per le sue immagini crude e ultraterrene.

Delbonnel, che ha descritto il suo processo di lavoro con Coen come la considerazione di una serie di domande “what if”, ha citato come ispirazione la cinematografia del DP Gunnar Fischer di Ingmar Bergman. Lui e Coen hanno aggiunto che volevano evitare la trappola di cercare di contemporizzare la classica opera di Shakespeare o di renderla troppo realistica nell’adattarla allo schermo.

Si sono invece accordati su un immaginario che non sembrerebbe fuori posto in un film di Murnau degli anni ’20, abbracciando per “Macbeth” battaglie e fortificazioni stranamente vuote e irregolari che non possono essere collocate in nessun periodo.

Creare un’illuminazione che non corrisponde tra i tagli è stato un altro passo lontano dalla creazione di un mondo logico e relazionabile, ha detto Delbonnel, che ha descritto il suo lavoro come “fare musica” più che filmare.

Durante il gala di apertura, il festival ha anche premiato il direttore della fotografia Mikolaj Syguda per il suo lavoro agghiacciante sul video musicale di Bass Astral x Igo “Feeling Exactly”, un progetto che si occupa di crisi di salute mentale scritto e diretto da Grajper.

L’attrice Haley Bennett, che ha recitato in “The Girl on the Train” e “Hillbilly Elegy”, è stata anche premiata con il premio Camerimage New Generation per la recitazione e una rana d’oro, il massimo premio del festival. Nel ringraziare, ha descritto la relazione tra attori e direttori della fotografia come una relazione “così intima che colora ogni scena con un’emozione visiva che non si potrebbe mai esprimere fisicamente”.

Il regista britannico Joe Wright (“Pride & Prejudice”, “Anna Karenina”), che guida la giuria del concorso principale di Camerimage, ha detto di sentirsi onorato di essere tra i grandi direttori della fotografia e di essere ansioso di iniziare a vedere “molti, molti fotogrammi di bellezza e visione e coraggio e meraviglia”.

Avendo lanciato per la prima volta a Torun nel 1993, gli organizzatori di Camerimage e i funzionari della città e della regione hanno detto che il suo ritorno in città due anni fa, dopo aver corso in altre due località polacche, ha significato qualcosa da celebrare. Il previsto lancio dell’European Film Center a Torun nel 2025 sarà un altro punto di riferimento, hanno detto, annunciando che un modello della nuova struttura è ora in mostra al festival.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Latest news

Benedict Cumberbatch e Jane Campion parlano di “The Power of the Dog”.

Non solo Benedict Cumberbatch si è sottoposto all'analisi dei sogni per prepararsi al suo ruolo in "Il potere...

Deckert raccoglie il titolo della competizione IDFA “Eat Your Catfish

L'agente di vendita internazionale Deckert Distribution ha acquisito i diritti mondiali di "Eat Your Catfish", diretto da Adam...

‘Essere i Ricardos’: Nicole Kidman nel ruolo di Lucille Ball

Being the Ricardos" di Aaron Sorkin ha conquistato il Westwood Village sabato sera, quando sia la stampa che...

Recensione di ‘Sing 2’: Un bis ingraziante per il toon degli animali canterini

Buster Moon ha un sogno: essere il koala di maggior successo nello showbiz. In "Sing", è riuscito a...
- Advertisement -spot_imgspot_img

Frances McDormand potrebbe fare la storia degli Oscar per la ‘Tragedia di Macbeth

A24 e Apple Original Films fanno il doppio lavoro sull'adattamento di William Shakespeare de "La tragedia di Macbeth"...

Il vincitore ungherese del premio MTV sulla vita sotto la legge LGBTQ del paese

Viktória Radványi, la vincitrice ungherese degli MTV EMAs Generation Change Award, ha rivelato un quadro straordinario della vita...

Must read

- Advertisement -spot_imgspot_img

You might also likeRELATED
Recommended to you