Notizie Serie TVIl cambiamento del duello tra Morpheus e Lucifero di...

Il cambiamento del duello tra Morpheus e Lucifero di The Sandman spiegato da Neil Gaiman

-


Avvertimento! Questo articolo contiene SPOILER per The Sandman stagione 1.

Il creatore Neil Gaiman spiega le modifiche apportate al duello Morpheus vs. Lucifer in The Sandman di Netflix. La serie è basata sull’omonimo fumetto di lunga data di Gaiman, pubblicato sotto il marchio DC Vertigo e pubblicato per 75 numeri. Il nuovo spettacolo vede Tom Sturridge nei panni di Morpheus, che si chiama anche Dream e The Sandman. È supportato da un cast diversificato che incarna la rotazione di personaggi di riserva, tra cui Jenna Coleman come Johanna Constantine, Gwendoline Christie come Lucifer, Boyd Holbrook come The Corinthian, Patton Oswalt come Matthew the Raven, Charles Dance come Roderick Burgess e David Thewlis come John Dee, tra gli altri.

The Sandman stagione 1 adatta gli archi a fumetti di Preludes and Nocturnes e Doll’s House, che presentano alcuni personaggi notevoli e ritmi della trama per la serie. Ciò include una resa dei conti tra Morpheus e Lucifer in Hell, che si svolge in modo leggermente diverso sullo schermo rispetto al fumetto di The Sandman. Nella storia originale, Morpheus viene sfidato a duello di “The Oldest Game” per riconquistare il suo elmo, che è stato rubato da un demone. Lucifero ha un demone che combatte Morpheus nel duello, piuttosto che combatterlo lei stessa. Tuttavia, nella prima stagione di The Sandman, Lucifer prende parte direttamente al conflitto con Morpheus.

Gaiman commenta il passaggio a Variety, citando “l’economia” della pagina rispetto allo schermo e come gli eventi devono piegarsi per la televisione. Dice che avere un attore della statura di Christie nella sequenza alla fine rende “più cool” che avere Morpheus che duella con un demone. “Quando hai assunto Gwendoline Christie perché uno, lei è una fan di ‘Sandman’ e vuole interpretare Lucifero e tu non litigherai con Gwendoline, e due, perché vuoi che interpreti Lucifero”, dice Gaiman del scelta di farla partecipare a “Il gioco più antico” di The Sandman. Ecco altre citazioni di Gaiman sul cambiamento:

E sapevamo fin dall’inizio – era qualcosa di cui si era parlato durante la cena iniziale – che quando avremmo giocato a The Oldest Game, si sarebbe riflesso, le cose che erano nelle didascalie ora sarebbero state sta accadendo. Quindi stavi per vedere queste cose che venivano descritte. Se ti prendi la malattia, morirai di quella malattia finché non ti viene in mente la tua prossima cosa. Allora perché non farlo con Lucifero? Perché non avere Gwendoline come la persona che prende quella cosa, perché è più bello, perché la amiamo e perché è sullo schermo. E anche perché rende il tutto più personale per lei e coinvolge il pubblico ancora di più in “Season of Mists”.

Gaiman continua spiegando che è ugualmente entusiasta che una rivincita avvenga nella stagione 2 di The Sandman, che prenderà spunto dalla storia a fumetti Season of Mists. “Se faremo la seconda stagione, avremo la rivincita e Morpheus tornerà all’inferno”, dice Gaiman, continuando, “E Lucifer ha in serbo delle sorprese che Morpheus non si aspetta”. Per i fan dei fumetti già informati, questa non sarà una sorpresa, ma per coloro che si stanno godendo lo spettacolo e non hanno letto i fumetti, questo sarà un momento da mangiarsi le unghie. Non è chiaro se la stagione 2 di The Sandman accadrà, poiché lo spettacolo ha appena debuttato, ma se il pubblico e il plauso continuano ad aumentare, allora è probabile che continui.

I cambiamenti avverranno sempre quando ci si sposta da una pagina allo schermo e il punto di Gaiman sull’aspetto economico della traduzione gioca un ruolo importante. È anche importante notare che a volte ciò che ha funzionato sulla pagina non funziona altrettanto bene sullo schermo ed è necessario un cambiamento per vendere il momento in un mezzo visivo. Ad esempio, avere Lucifero in attesa mentre Morpheus combatte un demone in The Sandman probabilmente non sarebbe stato così eccitante come guardare i due scontrarsi. Un altro aspetto che può avvantaggiare un adattamento è se il creatore originale è coinvolto ed è in grado di aiutare a guidare quella transizione, come quello che sta facendo Gaiman per lo spettacolo. Con The Sandman che ha ottenuto un’ottima accoglienza finora, la speranza è che continui, adattando l’intera serie a fumetti con la stessa guida fedele, ma fluida, sotto la cura di Gaiman.

Fonte: varietà

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }

Ultime News

Gli agenti BAU finalmente arrivano a giurare in Criminal Minds Stagione 16

Criminal Minds: Evolution includerà un linguaggio più "inappropriato" rispetto alla serie originale. Creato dallo scrittore e produttore...

Perché House Of The Dragon Episodio 6 Recast Rhaenyra e Alicent

House of the Dragon stagione 1, episodio 6 rifonde Alicent Hightower e Rhaenyra Targaryen, e ci sono un...

Reese Witherspoon e Ashton Kutcher prendono in giro la commedia Netflix in un nuovo video

A pochi mesi dalla sua uscita, Reese Witherspoon e Ashton Kutcher hanno pubblicato un video che prende in...

Dig Review: Thomas e Harlow Jane fanno squadra per un thriller sfortunato

Dig vanta una colonna sonora killer che ha di tutto, dalla Motown al folk. Sfortunatamente, è qui...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te