Asiatica Film Mediale

Henry Cavill chiama Mission: Impossible 6 La scena più dura della sua carriera

Henry Cavill chiama Mission: Impossible 6 La scena più dura della sua carriera
Erica

Di Erica

02 Novembre 2022, 18:30


Henry Cavill rivela che girare una particolare sequenza dal climax di Mission: Impossible – Fallout è la cosa più difficile che abbia fatto nella sua carriera di attore. Rilasciato nel 2018, Mission: Impossible – Fallout è il sesto film del franchise cinematografico in assoluto, iniziato nel 1996. Il film è diretto da Christopher McQuarrie e segue la superspia Ethan Hunt (Tom Cruise) mentre tenta di fermare un terrorista noto come John Lark dalla detonazione di un’arma nucleare. Il film riporta Mission: Impossible personaggi come Benji di Simon Pegg, Ilsa di Rebecca Ferguson, Ving Rhames Luther e Solomon Lane di Sean Harris, oltre a introdurne diversi nuovi.

Tra i nuovi arrivati ​​in Mission: Impossible – Fallout c’è Cavill nei panni di August Walker, un assassino della CIA sfacciato ma letale che all’inizio sembra essere dalla parte di Hunt quando si tratta di catturare Lark e proteggere le armi nucleari. In una rivelazione scioccante, tuttavia, Walker si rivela essere il vero Lark, mettendolo in rotta di collisione con Hunt. Dopo una serie di rasature ravvicinate, Hunt e Lark si affrontano finalmente nel terzo atto del film, che si svolge nella regione del Kashmir. Missione: Impossible – Fallout termina con Lark morto a seguito di un intenso inseguimento in elicottero e Hunt e la sua squadra hanno fermato con successo la detonazione nucleare con pochi secondi di anticipo.

In una recente intervista con Collider, Cavill rivela che girare le scene in elicottero in Mission: Impossible – Il climax di Fallout è la cosa più difficile che abbia fatto nella sua carriera. L’attore spiega che, nella tradizione del franchise classico di Mission: Impossible, la sequenza è stata girata per lo più praticamente, con le gelide temperature invernali che rendevano la vita eccezionalmente sgradevole mentre si volava con le porte aperte in elicottero. Sebbene sia stata una sequenza difficile da girare, Cavill chiaramente non ha rimpianti. Dai un’occhiata al commento completo di Cavill qui sotto:

“[E]anche se non è una singola inquadratura, è una sequenza, e adoro questa sequenza e la rifarei in un baleno, ma fisicamente la più duratura […] era una sequenza in elicottero “Mission: Impossible”. Faceva così freddo, letteralmente sopra le Alpi meridionali in inverno, con le porte aperte su un elicottero. Sto conficcando la faccia nel vento e sparo a salve, con ogni sorta di cose che mi volano indietro, e lo faccio ancora, ancora e ancora. Completamente sordo, aspettando solo che il pilota urli qualcosa di impercettibile e lo faccia [gesture], il che significava che ci stiamo muovendo. Quindi ho dovuto continuare a recitare con la testa fuori dalla finestra fino a quando ho pensato che avessero smesso di girare. Quindi stavo guardando o Tom [Cruise]l’elicottero davanti o dietro, e guardando anche la nave con telecamera, per vedere quando la nave con telecamera si è allontanata e ha fatto le sue cose. Ero tipo, “Ok, penso che questo significhi che ora posso sedermi di nuovo”. Lo farò per 40 minuti, poi atterrerò e poi mi siederò vicino a un piccolo riscaldatore Red Rad, scaldandomi le mani. Nel giro di mezz’ora dicono: “Va bene, abbiamo fatto rifornimento. Andiamo di nuovo”. Doveva solo risucchiarlo e farlo per almeno due settimane. È stato difficile, ma ho adorato la sequenza e ne è valsa davvero la pena.“

Henry Cavill potrebbe tornare in Mission: Impossible Franchise?

Mentre il personaggio di Cavill muore molto chiaramente durante Mission: Impossible – Gli ultimi momenti di Fallout quando prende un gancio in faccia e cade da un dirupo, la tecnologia spia nel franchise significa che i fan potrebbero non aver ancora visto l’ultimo di Lark. Ora un punto fermo del franchise di Mission: Impossible, personaggi come Hunt possono creare maschere altamente realistiche per assumere l’identità di chiunque. Resta da vedere cosa Cruise ha in serbo per il pubblico con le ultime due puntate del franchise di Mission: Impossible, ma è certamente possibile che Cavill possa tornare a interpretare un personaggio diverso che sta assumendo l’identità di Lark.

Il franchise di Mission: Impossible ha caratterizzato una serie di cattivi straordinari negli ultimi 25 anni, ma il personaggio di Cavill in Mission: Impossible – Fallout è uno dei più memorabili. Non solo il personaggio è astuto con un obiettivo chiaro, ma la fisicità di Cavill rende Lark ancora più una minaccia, con Cruise’s Hunt che appare fisicamente sconfitto per una delle prime volte nel franchise. Mission: Impossible – Fallout è senza dubbio uno dei migliori film del franchise e Cruise e McQuarrie hanno evidentemente il loro lavoro da fare quando si tratta di creare un cattivo ancora più formidabile di Cavill’s Lark.

Fonte: Collider

Date di rilascio chiave

  • Mission: Impossible – Dead Reckoning Part One Data di rilascio: 14-07-2023
  • Mission: Impossible – Dead Reckoning – Parte seconda Data di uscita: 28-06-2024


Potrebbe interessarti

Ogni personaggio del film originale torna per una storia di Natale Natale
Ogni personaggio del film originale torna per una storia di Natale Natale

Ci sono molti personaggi di ritorno di A Christmas Story nel sequel del 2022, A Christmas Story Christmas. Pubblicato originariamente nel 1983, il film di Bob Clark è considerato uno dei migliori film di Natale mai realizzati. Interpretato da Peter Billingsley nei panni di Ralphie, A Christmas Story ha seguito una fatidica vacanza per la […]

Il regista di Black Panther 2 condivide Reaction To Creed 3
Il regista di Black Panther 2 condivide Reaction To Creed 3

Il regista di Black Panther: Wakanda Forever, Ryan Coogler, ha elogiato Michael. Il debutto alla regia di B Jordan, Creed III, che si aggiunge all’attesa per l’uscita del capitolo finale dell’esilarante storia di Adonis Creed. Coogler e Jordan condividono una lunga relazione professionale, lavorando insieme più volte nelle loro carriere ugualmente decorate. Nel 2013, il […]