Asiatica Film Mediale

Gli ultimi cambiamenti di gioco di noi possono evitare la sfida più grande dello spettacolo

Gli ultimi cambiamenti di gioco di noi possono evitare la sfida più grande dello spettacolo
Debora

Di Debora

06 Aprile 2022, 21:39


I confronti tra The Last of Us della HBO e il gioco saranno inevitabili, ma cambiare elementi rispetto alla storia nota potrebbe essere la chiave per far sì che la serie live-action regga da sola. Annunciata a marzo 2020, The Last of Us è stata sottoposta a numerose riprese e non sarà presentata in anteprima nel 2022. Prodotta da Craig Mazin e Neil Druckmann, la serie di 10 episodi è stata trattata come una delle più grandi scommesse della HBO per i prossimi anni e potrebbe essere una pietra miliare negli adattamenti dei videogiochi.

Pedro Pascal reciterà in The Last of Us nei panni di Joel, il sopravvissuto riluttante che vede la sua vita acquisire un nuovo scopo mentre incontra Ellie, che sarà interpretata nello show dall’attrice di Game of Thrones Bella Ramsey. Rilasciato nel 2013, The Last of Us si è distinto dagli altri videogiochi del genere grazie alla sua ricca narrativa, immersione e personaggi ben sviluppati. Nel 2020, The Last of Us Part II ha portato tutte queste qualità al livello successivo ed è stato nominato miglior gioco ai The Game Awards.

La recente indicazione che lo show di HBO The Last of Us potrebbe cambiare una posizione rispetto ai giochi, o almeno aggiungerne una nuova alla storia, non è stata la prima e probabilmente non sarà l’ultima modifica che l’adattamento farà. Può sembrare contraddittorio, ma cambiare le cose rispetto ai giochi di Last of Us potrebbe essere l’unico modo per evitare confronti con i titoli già classici di Naughty Dog. A differenza di altri giochi adattati di recente per la TV o per film come Halo e Mortal Kombat, The Last of Us è diventato famoso per la sua storia emotiva e ben ritmata che ha reso l’esperienza di gioco simile – e per certi versi anche migliore – alla visione di un film. Dato che i giochi di Last of Us erano già così cinematografici, non avrebbe molto senso raccontare la stessa storia con gli stessi identici dettagli in live-action, il che significa che anche il più piccolo dei cambiamenti per lo spettacolo Last of Us creerà un’esperienza distintiva.

Adattare un gioco come The Last of Us è ancora più complicato che adattare giochi come Halo e Pokémon per il semplice fatto che la narrazione è già molto vicina a quella che il giocatore avrebbe guardando un film o una serie TV. Infatti, scegliere di portare The Last of Us in live-action senza alcuna modifica alla storia rischierebbe di dare l’impressione che i videogiochi non siano media sufficienti per sostenere una narrazione complessa e che un viaggio come quello di Ellie e Joel abbia necessariamente succedere davanti alla telecamera per avere un significato. Detto questo, tali cambiamenti devono essere ragionevoli e, soprattutto, guidati dalle esigenze della storia e del formato e non semplicemente dal desiderio di fare qualcosa di diverso.

The Last of Us è uno degli spettacoli più promettenti e audaci della HBO per i prossimi anni e i cambiamenti creativi che lo spettacolo apporterà dai videogiochi potrebbero aiutarlo a evitare la sempre difficile sfida del confronto. Le serie originali HBO sono note per i loro elevati valori di produzione e la libertà creativa, il che significa che The Last of Us ha tutti gli ingredienti necessari per una produzione di successo. Resta da vedere come lo spettacolo sarà accolto sia dai fan del gioco che dal nuovo pubblico.

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

La star della scuola elementare Abbott è stata licenziata dal pilota televisivo per non essere abbastanza nera
La star della scuola elementare Abbott è stata licenziata dal pilota televisivo per non essere abbastanza nera

La star di Abbott Elementary Sheryl Lee Ralph ammette di essere stata licenziata da un episodio pilota di uno show televisivo per non essere “abbastanza nera”. Abbott Elementary è un mockumentary su insegnanti appassionati che lottano per fornire la migliore istruzione ai propri studenti in una scuola pubblica di Filadelfia sottofinanziata e sovraffollata. La serie […]

Cole Sprouse discute gli effetti psicologici e il trauma della fama dell’infanzia
Cole Sprouse discute gli effetti psicologici e il trauma della fama dell’infanzia

Cole Sprouse ha rivelato alcuni degli effetti psicologici che ha notato e provato crescendo nell’industria dell’intrattenimento. Cole e suo fratello gemello Dylan sono stati immersi nella recitazione da quando avevano solo otto mesi quando sono stati scelti per interpretare Ben Gellar, il figlio neonato di Ross in Friends. Solo Cole sarebbe tornato per interpretare Ben […]