Asiatica Film Mediale

Emily In Paris Stagione 2 prende in giro la sua moda ridicola

Emily In Paris Stagione 2 prende in giro la sua moda ridicola
Erica

Di Erica

28 Dicembre 2021, 06:04


Attenzione: piccoli spoiler in arrivo per Emily in Paris stagione 2

In Emily In Paris stagione 2, lo spettacolo prende in giro le scelte di moda a volte ridicole di Emily Cooper. Dopo aver debuttato nell’ottobre 2020, il pubblico ha trovato molto da prendere in giro su Emily In Paris e il suo personaggio titolare, interpretato da Lily Collins, dalla sua capacità di fare amicizia ad ogni angolo, alla sua generale ignara di ovvi segnali sociali. Questo ha trasformato lo show in un odio-watch preferito dai fan, e molti temevano che la seconda stagione di Emily In Paris potesse commettere gli stessi errori della prima stagione.

La stagione 2 di Emily In Paris riprende direttamente dopo gli eventi della stagione 1, con Emily ancora combattuta per la sua avventura di una notte con Gabriel dopo che lui decide di rimanere a Parigi. Mentre sembra essere al top del suo gioco al Savoir, la sua vita personale è meno organizzata mentre si destreggia tra i suoi sentimenti per Gabriel e la sua lealtà verso Camille. Alla fine, Emily incontra Alfie, un trapiantato a Londra che è a Parigi per lavoro, durante la sua classe di francese, ma all’inizio le cose tra loro non vanno bene. Il disprezzo di Alfie per essere a Parigi, e per il suo nuovo partner, è chiaro, ma la loro fiorente storia d’amore mette da parte una delle trame più importanti della seconda stagione di Emily In Paris e permette allo show di prendersi gioco di se stesso allo stesso tempo.

Durante un compito nella loro classe di francese, ad Emily e Alfie viene chiesto di intervistarsi a vicenda e di informare la classe del loro partner. Mentre Emily prende sul serio questo progetto, presentando la vita di Alfie in modo diretto, Alfie usa la sua presentazione per criticare Emily. In francese, Alfie dice alla classe: “Emily indossa abiti stupidi”, suscitando risate dai suoi compagni di classe. Mentre la battuta sembra un momento da buttare, Emily la prende a cuore, mostrando la serietà a volte straziante del personaggio mentre continua a ridere di lei.

Mentre la seconda stagione di Emily In Paris risolve alcune cose e ne cambia altre, la moda di Emily rimane la stessa e questo sembra essere in gran parte il punto. La moda colorata e sgargiante di Emily è usata per enfatizzare la sua americanità, specialmente se giustapposta alla moda classica e più sofisticata delle sue controparti francesi. La dedizione di Emily è ciò che lo fa funzionare, ma è chiaro che non è Carrie Bradshaw e lo spettacolo lo sa. Non solo la moda di Emily viene presa in giro nella seconda stagione di Emily In Paris, ma lo spettacolo trova altri modi per prendere in giro il suo concetto in modi interessanti.

Nella nuova stagione dello show, sembra che Star, Collins e co. hanno preso le critiche della prima stagione e le hanno usate a proprio vantaggio. Dalla continua mancanza di conseguenze per le sue azioni all’ossessione di Emily per il suo telefono, la stagione 2 mostra che la serie è diventata più consapevole di sé, e questo è in definitiva un buon segno per la stagione 3 di Emily In Paris. Uno dei momenti più importanti dell’umorismo arriva quando Emily sta cercando di promuovere il marchio di champagne della famiglia di Camille, cosa che porta inavvertitamente il padre di Camille a tagliarsi un dito. Il sangue schizza su Emily – e sul suo telefono – e sembra che Emily In Paris sia ben consapevole dei suoi difetti in quel momento e non gli importi molto, il che probabilmente è una buona cosa.

La seconda stagione di Emily in Paris è ora in streaming su Netflix.

.item-num::after { content: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

Elijah Wood non ha ancora finito di leggere i libri del Signore degli Anelli
Elijah Wood non ha ancora finito di leggere i libri del Signore degli Anelli

La star del Signore degli Anelli Elijah Wood non ha ancora letto completamente i romanzi di JRR Tolkien su cui si basava la trilogia. Il Signore degli Anelli segue la ricerca di un gruppo di intrepidi volontari di diverse razze e credi nel mondo fantastico della Terra di Mezzo nel loro tentativo di proteggere lo […]

Xenomorph Action Figure ricrea il design alieno originale (con testa chiara)
Xenomorph Action Figure ricrea il design alieno originale (con testa chiara)

Una nuova action figure Xenomorph ricrea il design Alien originale con testa e corpo chiari. Xenomorph è il termine usato per le creature della serie Alien, basate sui disegni dell’artista HR Giger. Le creature sono state introdotte per la prima volta nel film di Ridley Scott del 1979, Alien, che segue l’equipaggio di una nave […]