Notizie Serie TVEmily in Paris Stagione 2: Perché Emily scegliere Gabriel...

Emily in Paris Stagione 2: Perché Emily scegliere Gabriel è così perfetta?

-


Attenzione: contiene SPOILER per Emily nella stagione 2 di Paris.

La stagione 2 di Emily in Paris è iniziata esattamente dove la stagione 1 era stata interrotta con Emily (Lily Collins) e Gabriel (Lucas Bravo), ma il finale della stagione 2 che si è concluso con Emily che stava per confessare i suoi sentimenti a Gabriel ha mostrato come sarebbe stato un punto di svolta perfetto per Emily. storia, non importa con chi finirà in futuro. I due sono stati inquadrati come la coppia principale dello show dall’inizio della stagione 1, prima di presentare Camille (Camille Razat) come la fidanzata di Gabriel e una delle amiche di Emily, poiché la stagione 1 ha visto la protagonista incapace di legare con i suoi colleghi Savoir. Il finale cliffhanger di Emily in Paris stagione 2 che si basa sulla sua decisione di rimanere a Parigi o no, che è stato anche influenzato dalla possibilità di esplorare una relazione romantica con Gabriel, rende la scelta di Emily di ascoltare finalmente i suoi sentimenti per Gabriel particolarmente monumentale.

Emily in Paris stagione 2 ha impostato la relazione di Emily e Gabriel come squilibrata, con Gabriel pronto a parlare dei suoi sentimenti per Emily ed Emily scappando letteralmente da lui, a volte anche in Costa Azzurra per evitare qualsiasi tipo di discussione su quello che è successo alla fine della stagione 1. In effetti, il comportamento di Emily è stato influenzato dal senso di colpa che provava per aver fatto amicizia con Gabriel, e forse ancora di più dalla consapevolezza che lui era rimasto a Parigi per lei mentre lei trascorreva la notte con lui proprio perché si stava trasferendo in Normandia. Poiché molte delle decisioni che Emily ha preso in Emily nella prima stagione di Paris sono state influenzate da una mancanza di responsabilità o almeno dalla sua promessa, la stagione 2 ha visto i pasticci di Emily finalmente raggiungerla.

Anche se l’evitare Gabriel da parte di Emily avrebbe potuto ingannare coloro che credevano che lei cercasse di ignorare i suoi sentimenti per lui per rispetto verso Camille, è diventato chiaro che lo ha fatto perché non poteva vedere un futuro con lui, poiché il suo soggiorno a Parigi aveva un data di scadenza. Tuttavia, la possibilità di seguire Sylvie (Philippine Leroy-Beaulieu) nella sua nuova società di marketing, costringendola a rimanere permanentemente a Parigi, ha cambiato le cose per lei, costringendo Emily a correre nell’appartamento di Gabriel per confessare i suoi sentimenti, solo per ritrovarlo in un rapporto con Camillo. Nonostante il modo in cui si è concluso nel finale della seconda stagione di Emily in Paris, si è rivelato il passaggio perfetto al piano d’azione abituale di Emily, che consisteva nell’evitare tutto ciò che potrebbe causare conflitti con qualcun altro.

Emily ha dimostrato di eccellere nell’ignorare ciò che sentiva per dare la priorità ai sentimenti di qualcun altro, che fossero amici o clienti al lavoro, e fuggire dai conflitti ogni volta che poteva. Disprezzava così tanto il conflitto che ha cercato di sistemare le cose con Camille in ogni modo possibile, anche se ciò ha comportato l’essere ingiusto nei confronti di Gabriel, il che ha portato Mindy (Ashley Park) a suggerire che, forse, l’unica cosa che avrebbe potuto fare era semplicemente andarsene le cose come erano. Con la loro amicizia sostanzialmente finita, soprattutto dopo che Camille ha seguito il piano di sua madre e ha manipolato Emily per lasciar andare Gabriel, decidendo di ascoltare finalmente i suoi sentimenti e condividerli con Gabriel avrebbe significato un cambio di passo per Emily, che ha sempre cercato di evitarli mentre lei fatto in tutta Emily nella stagione 2 di Parigi.

Sebbene Gabriel ed Emily siano stati inquadrati sin dall’inizio come l’unica coppia possibile dello spettacolo, a volte al limite della disonestà nei confronti di Alfie (Lucien Laviscount), finire insieme non avrebbe nemmeno importanza per la storia principale. Emily a Parigi ha mostrato molte volte come i personaggi che non erano Emily fossero sacrificabili, quindi è chiaro che il suo andare avanti sarebbe stata la storia più importante. Emily alla fine scegliendo se stessa, scegliendo di essere decisiva nelle questioni lavorative e nella sua vita personale allo stesso modo, avrebbe fatto crescere il suo personaggio, creando una base interessante per Emily a Parigi, potenziali stagioni future su cui costruire.

.item-num::after { content: “http://www.asiaticafilmmediale.it/”; }

Latest news

After Ever Happy: tutto ciò che sappiamo sul film After 4

Il terzo film della serie After, After We Fell, è arrivato su Netflix e ha sollevato dubbi su...

È morto a 37 anni Gaspard Ulliel, attore francese e star di Moon Knight

Gaspard Ulliel, l'attore che interpreta Midnight Man in Moon Knight, è morto all'età di 37 anni. Ulliel, nato...

Come i Transformers di Michael Bay hanno riscattato la linea di giocattoli più strana del franchise

Con l'inclusione di Alice (Isabel Lucas) in Transformers: La vendetta dei caduti, i film di Michael Bay hanno...

Secondo quanto riferito, il programma TV live-action di Lost Judgment è in fase di sviluppo

Secondo quanto riferito, un programma televisivo live-action di Judgment è in fase di sviluppo con la star Takuya...

Will Smith Ballando con sua madre è il video commovente di cui il 2022 ha bisogno

Will SmithIl post sui social media di lui che balla con sua madre il giorno del suo 85°...

Trailer della sesta stagione di Outlander: Jamie interpreta entrambe le parti in Revolutionary War

Jamie lotta per interpretare sia il lealista che il ribelle nel trailer della sesta stagione di Outlander. ...

Must read

You might also likeRELATED
Recommended to you