Asiatica Film Mediale

Emilia Clarke affronta il possibile ritorno di Star Wars dopo Solo

Emilia Clarke affronta il possibile ritorno di Star Wars dopo Solo
Erica

Di Erica

24 Gennaio 2023, 03:53


Ora che mancano quasi 5 anni all’uscita di Solo: A Star Wars Story, l’attore di Qi’ra Emilia Clarke affronta il suo possibile ritorno al franchise. Rilasciato nel 2018 con recensioni generalmente positive da parte della critica, Solo: A Star Wars Story di Ron Howard racconta gli anni formativi nella vita del famoso contrabbandiere Han Solo. Il personaggio è stato interpretato iconicamente per la prima volta dall’attore Harrison Ford in Star Wars: Una nuova speranza nel 1977, e avrebbe continuato a riprendere il suo ruolo per una serie di sequel. Il film d’avventura prequel del personaggio, tuttavia, vede l’attore Alden Ehrenreich assumere il ruolo di Han, con Qi’ra di Clarke che funge da ex alleato di Solo.

In una recente intervista con IndieWire al Sundance Film Festival, Clarke commenta se sarebbe disposta a tornare al ruolo di Qi’ra in un altro progetto di Star Wars. L’attore, che dovrebbe fare il suo debutto nell’MCU in Secret Invasion questa primavera, afferma che il ritorno in una galassia molto, molto lontana non è qualcosa che sta perseguendo attivamente, ma non sarebbe nemmeno necessariamente contraria. Dai un’occhiata al commento completo di Clarke qui sotto quando le viene chiesto se sta gareggiando per riprendere il suo ruolo di Qi’ra:

“Voglio dire… no. Sarebbe bello, sarebbe molto bello. Mi sto davvero divertendo molto con la Marvel, però, sono assolutamente geniali.

Perché un sequel solista è improbabile

Sebbene Solo: A Star Wars Story abbia ottenuto recensioni generalmente positive, sembra sempre più improbabile che Lucasfilm dia il via libera a un sequel. Il fattore più importante, di gran lunga, quando si tratta di film che ottengono sequel è la performance al botteghino, e il prequel di Han Solo ha avuto prestazioni notevolmente inferiori a questo proposito. Si dice che Solo: A Star Wars Story abbia avuto un budget di produzione di circa $ 275 milioni, rendendo il suo incasso al botteghino di $ 393 milioni piuttosto deludente, soprattutto dopo che le spese di stampa e marketing sono state prese in considerazione. In effetti, rimane il più basso- film di incassi nell’intero franchise di Star Wars. Dal solo punto di vista del guadagno, quindi, il prequel non ha colpito nel modo in cui Disney e Lucasfilm si aspettavano e ha fatto poco per segnalare che c’è interesse pubblico per un altro film.

Per aggiungere un altro chiodo nella bara, la presidente della Lucasfilm Kathleen Kennedy ha dichiarato all’inizio dell’anno scorso che Solo: A Star Wars Story è stato un importante momento di apprendimento per lei e lo studio, dicendo di potenziali riformulazioni future di personaggi classici che “sembra così abbondantemente chiaro che non possiamo farlo”. Lo stesso Howard lo ha recentemente confermato in un’intervista il mese scorso, affermando che un sequel di Solo: A Star Wars Story non è una priorità di Lucasfilm e che “l’unica discussione che [he’s] a questo punto i fan sono a conoscenza di un sequel di Solo in arrivo.” Il regista, tuttavia, ha affermato che Lucasfulm ascolta i fan, suggerendo che, se si fa abbastanza rumore, c’è ancora una possibilità.

Ciò che sembra più probabile a questo punto è che, se il personaggio di Clarke dovesse tornare, sarà in un’altra proprietà di Star Wars che non è un sequel diretto di Solo: A Star Wars Story. Il film è ambientato tra gli eventi della trilogia originale e della trilogia prequel, suggerendo che uno spettacolo come Andor, ambientato nello stesso periodo, potrebbe potenzialmente riportare in vita Qi’ra. Anche questo, tuttavia, sembra molto improbabile. La migliore scommessa per vedere più di Qi’ra ‘e persino un giovane Han è attualmente lo spettacolo Disney + di Donald Glover Lando Calrissian, che al momento sembra essere nel dimenticatoio della Disney.

Fonte: IndieWire


Potrebbe interessarti

La fan art di Batman immagina la star di Suicide Squad nei panni di Alfred Pennyworth della DCU
La fan art di Batman immagina la star di Suicide Squad nei panni di Alfred Pennyworth della DCU

Un nuovo pezzo di fan art di Batman trasforma Peter Capaldi di The Suicide Squad nel nuovo Alfred Pennyworth dell’Universo DC. Forse meglio conosciuto per il suo incarico come Dodicesimo Dottore nella lunga serie di fantascienza britannica Doctor Who, Capaldi ha assunto il ruolo di Time Lord dello show dal 2013 al 2017. Nel 2019, […]

Razzies viene sbattuto per aver nominato l’attore bambino come peggior attrice
Razzies viene sbattuto per aver nominato l’attore bambino come peggior attrice

I Razzies hanno suscitato polemiche nominando un attore bambino di undici anni per il loro famigerato premio come peggior attrice. La cerimonia satirica va in onda ogni anno il giorno prima degli Oscar ed è intesa come colpi spensierati ad alcune delle esibizioni e produzioni dell’anno non così ben accolte dal settore. Tuttavia, l’accoglienza dei […]