Notizie FilmEmancipation True Story: quanto è accurato e cosa cambia...

Emancipation True Story: quanto è accurato e cosa cambia il film

-


Avvertenza: questo post contiene importanti spoiler per Emancipation di Apple TV+ Il film Emancipation di Will Smith è ispirato alla vera storia di un ex schiavo, Gordon, che divenne noto come “Whipped Peter” dopo che una fotografia della sua schiena sfregiata fu vista in giro per il mondo durante quest’ultimo fasi della guerra civile americana. Come per la maggior parte degli adattamenti drammatici di eventi storici reali, Emancipation utilizza una notevole licenza artistica con la storia di Gordon, ma gli importanti fatti storici rimangono al centro del film. Diretto da Antoine Fuqua di Training Day e scritto dallo sceneggiatore di Assassin’s Creed Bill Collage, il film racconta la storia di Peter (Will Smith) mentre fugge da un campo di schiavi confederato con la speranza di ricongiungersi con la sua famiglia.

Will Smith notoriamente rifiutò Django Unchained, che è un resoconto molto più romanzato di un periodo simile nella storia americana. Tuttavia, Emancipation sembra simile all’apertura del film di Tarantino, con Peter di Smith, come Django di Foxx, in fuga dai cacciatori di schiavi. In Emancipation, Peter è inseguito da un gruppo di cacciatori guidati da Jim Fassel (Ben Foster), ma questo non corrisponde del tutto alla vera storia del vero “Whipped Peter”.

La vera storia della fuga di Peter di Emancipation

Il personaggio di Will Smith si chiama Peter, ma il nome di battesimo dell’uomo nella vita reale era Gordon, ed è stato soprannominato “Whipped Peter” solo dagli abolizionisti. Nel nominare Peter il personaggio di Will Smith, Emancipation rischia di cancellare l’identità di Gordon trasformandolo nel personaggio di “Whipped Peter”. C’è un altro personaggio di Emancipation di nome Gordon, che fugge dal campo confederato con Peter, prima che vengano separati. I due uomini si riuniscono al campo dell’Unione a Baton Rouge, ed è allettante vederli come due lati del vero Gordon: Peter è il mito, mentre Gordon è l’uomo. Il mitico Peter combatte e uccide un alligatore, mentre il vero Gordon no. Tuttavia, entrambi gli uomini usavano le cipolle per mascherare il loro profumo dai segugi.

Il vero Gordon non è stato sepolto in un campo di schiavi confederati, ma ha lavorato nella piantagione di John e Bridget Lyons dove è stato trattato brutalmente. In Emancipation, Peter prende la decisione di fuggire dal campo dopo aver assistito al trattamento brutale dei suoi compagni schiavi e aver seppellito i loro cadaveri. Nella vita reale, Gordon ha deciso di fuggire dalla piantagione dopo una frustata così brutale che è stato messo in coma per due mesi, durante i quali le sue cicatrici sono state ripetutamente versate con acqua salata dal sorvegliante della piantagione, Artayou Carrier.

Jim Fassel di Ben Foster era una persona reale?

3:10 to Il Ben Foster di Yuma interpreta Jim Fassel, il sorvegliante del campo di schiavi confederato, e l’uomo che dà la caccia a Peter attraverso il bayou della Louisiana. Fassel è un personaggio immaginario creato da Bill Collage per riflettere gli atteggiamenti razzisti dell’epoca e l’immensa crudeltà inflitta agli schiavi negli Stati Uniti. Nelle scene nel campo degli schiavi in ​​cui incatena Peter a un palo e ha ripetutamente un cane che abbaia in faccia, riflette efficacemente la brutalità del vero Artayou Carrier.

Nella chiacchierata al fuoco che Fassel ha con i suoi compagni cacciatori, spiega come suo padre abbia brutalmente ucciso la sua governante nera per dimostrare la sua convinzione che i bianchi e i neri non fossero uguali. È un monologo drammatizzato che attinge al modo in cui il pregiudizio razziale viene tramandato di generazione in generazione. Cosa sottolineata dalla scena agghiacciante del film di Antoine Fuqua in cui una ragazzina suona il campanello per avvertire i cacciatori della presenza di Peter mentre scappa attraverso il giardino della sua famiglia.

Abraham Lincoln non pose fine alla schiavitù da un giorno all’altro

Una delle forze trainanti per la fuga di Peter in Emancipation è il fatto che Abraham Lincoln ha recentemente firmato il proclama di emancipazione. All’inizio del terzo anno della guerra civile americana, il 1 gennaio 1863, la proclamazione del presidente Lincoln dichiarava che “tutte le persone tenute come schiave” negli stati ribelli “saranno allora, d’ora in poi e per sempre libere”. Tuttavia, come illustrato in Emancipation, ciò non significava che la schiavitù finisse dall’oggi al domani, specialmente negli stati confederati, che erano esplicitamente esentati dalla proclamazione di emancipazione.

Come rappresentato nel film Lincoln sulla guerra civile di Steven Spielberg, la guerra era tutt’altro che finita nel 1863 e sarebbe continuata per altri due anni. L’unico modo, quindi, per i neri negli stati confederati di guadagnarsi la libertà era arruolarsi nell’esercito dell’Unione. Questo è ciò che guida il viaggio di Peter a Baton Rouge, poiché spera di unirsi alle truppe dell’Unione lì, nella speranza di ricongiungersi alla sua famiglia. Gordon, la controparte reale di Peter, è inciampato nel campo dell’Unione dopo il suo estenuante inseguimento, ed è stato quindi ispirato a unirsi all’esercito dell’Unione, in cui si dice abbia combattuto valorosamente.

Quale battaglia sta combattendo il Peter di Will Smith alla fine dell’emancipazione?

Will Smith in Emancipazione

Peter si unisce all’esercito dell’Unione nella loro lotta contro l’esercito confederato in un’ampia sequenza di battaglie che costituisce il culmine dell’emancipazione. Questo è l’assedio di Union Port, che iniziò nel luglio 1863 e contribuì a dividere la Confederazione (tramite l’American Battlefield Trust). Gordon era presente all’assedio di Union Port, prestando servizio a fianco della Louisiana Native Guard, un reggimento composto da reclute nere libere. Questo è sostanzialmente ciò che viene rappresentato sullo schermo in Emancipation, con il plotone di Peter che combatte un’estenuante battaglia lungo il fiume Mississipi.

Il vero Peter di Emancipation potrebbe non essersi riunito alla sua famiglia

Dopo il riuscito assedio di Union Port, la storia dell’Emancipazione e la vera storia di Gordon finiscono. Alla fine del film, il Peter di Will Smith si riunisce con sua moglie e i suoi figli, tuttavia non è chiaro cosa sia successo alla sua controparte nella vita reale, Gordon. Secondo gli storici, non ci sono registrazioni di ciò che è accaduto a Gordon dopo Union Port, e solo la foto di “Whipped Peter” e gli articoli di giornale di accompagnamento sono rimasti per raccontare la sua storia. Non è chiaro se il vero Gordon avesse una moglie o dei figli che lo aspettavano altrove in Louisiana.

La vera storia della fotografia “Whipped Peter” e della sua eredità

La fotografia diventa una piccola parte della fine della storia di Emancipation. Come nella vita reale, il personaggio di Will Smith, Peter, si toglie la maglietta per rivelare le orribili cicatrici della ripetuta brutalità dei suoi proprietari di schiavi. Uno dei fotografi fa un commento sul potere della foto di mostrare al mondo gli orrori della tratta degli schiavi, ma Emancipation si concentra sull’uomo dietro l’immagine, piuttosto che sull’impatto politico della fotografia. Nella vita reale, la foto di “Whipped Peter” è stata utilizzata dagli abolizionisti, che hanno venduto stampe dell’immagine per raccogliere fondi per i loro sforzi per abolire completamente la schiavitù negli stati confederati.

La guerra civile americana è stato il primo conflitto ad essere documentato attraverso la fotografia, come indicato dalla scarsa familiarità di Peter con la macchina fotografica in Emancipation. Tuttavia, si può tracciare una linea dalla diffusa repulsione che accolse la foto di “Whipped Peter” alla foto del giovane Emmet Till quasi un secolo dopo. Gli accademici oggi hanno sostenuto che l’immagine è un altro modo in cui la telecamera oggettiva i corpi neri e il dolore nero in un modo che ha salvato la coscienza degli abolizionisti bianchi più di quanto abbia mai migliorato la vita degli schiavi neri liberati.

Questo argomento è supportato dal fatto che la storia di “Whipped Peter” dopo la sua fotografia è stata scattata dai fotografi di New Orleans William McPherson e J Oliver. La foto divenne nota come “The Scourged Back” e suscitò clamore quando fu pubblicata su Harper’s Magazine. L’immagine e la sua affermazione sono diventate più note dell’uomo nella foto, un fallimento che Emancipation cerca di rimediare, con una pesante licenza drammatica.

Ultime News

Trailer di History Of The World 2: il sequel di Mel Brooks rivela un cast stellare

L'ultimo trailer della serie History of the World, Part II rivela l'ampio cast costellato di stelle del sequel....

Le figlie di Geordi in Picard onorano entrambi i ruoli di La Forge in TNG

Star Trek: Picard stagione 3 introduce le figlie del tenente comandante Geordi La Forge (LeVar Burton), e ogni...

The Flash Season 10 avrebbe ripagato la presa in giro della Justice League di Arrowverse

La stagione 10 di Flash avrebbe ripagato la presa in giro della Justice League di Crisis on Infinite...

Lo strano problema dei diritti di Hannibal ha danneggiato ENTRAMBI i programmi TV

Le questioni relative ai diritti legali che circondano la serie Hannibal Lecter di Thomas Harris hanno danneggiato entrambi...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te