RecensioniEmancipation Review: l'ultimo dramma storico di Fuqua è stupendo...

Emancipation Review: l’ultimo dramma storico di Fuqua è stupendo ma poco cotto

-


Sembra che ci sia sempre una nuova storia da raccontare sulla schiavitù. Ciò è in parte dovuto al fatto che queste storie sono rimaste sepolte nella storia per così tanto tempo. Il regista di Equalizer Antoine Fuqua e il premio Oscar Will Smith collaborano per portare sul grande schermo la famigerata storia della foto della “schiena flagellata” di Gordon. L’immagine è stata una delle più diffuse del movimento abolizionista durante la guerra civile americana per mostrare le atrocità della schiavitù ai non credenti. Scritta da William N. Collage e diretta da Fuqua, la storia cattura l’arguzia e la determinazione di un uomo per la libertà. E mentre Emancipation contiene una bella cinematografia in mezzo alle brutalità dell’oppressione, trasmette molto poco sull’uomo che dovrebbe facilmente ispirare il mondo.

Will Smith interpreta Peter (chiamato Gordon nella vita reale), un ex schiavo che fugge da una piantagione della Louisiana per unirsi all’esercito dell’Unione e combattere per la sua libertà. Facendo molto affidamento sul suo ingegno, sul suo profondo amore per il ricongiungimento con la sua famiglia e sulla sincera fede in Dio, Peter sopporta le aspre paludi per sfuggire ai cacciatori a sangue freddo che si avvicinano al suo cammino. Il film è ispirato alle fotografie del 1863 di “Whipped Peter”, scattate durante una visita medica dell’esercito dell’Unione, apparse per la prima volta su Harper’s Weekly. L’immagine, spesso indicata come “The Scourged Back”, mostra la schiena nuda di Peter completamente sfregiata da una fustigazione consegnata dai suoi schiavisti, che alla fine ha contribuito alla crescente opposizione alla schiavitù durante la Guerra Civile.

L’ultimo film di Fuqua cattura l’incessante ricerca di libertà di Peter e il desiderio di ricongiungersi con la sua amata famiglia. Durante il suo viaggio, Fuqua non esita a incorporare orribili immagini di schiavitù (il film è sazio di teste decapitate, arti mutilati e mucchi di corpi), ma non diventano mai troppo difficili da guardare o rientrano nella categoria del porno tortura. Forse al giorno d’oggi gli spettatori sono abituati a questo tipo di violenza rappresentata sullo schermo, quindi potrebbe entrare in gioco il fattore di desensibilizzazione. Tuttavia, la spiegazione migliore è semplicemente perché Fuqua dirige un film ben fatto che coglie l’opportunità di mostrare tutta la verità.

Sebbene Emancipation vanti ottimi risultati tecnici, come la regia di Fuqua e la cinematografia di Robert Richardson, ci sono molti problemi sfortunati. Sebbene sia descritto come un dramma storico, ci sono troppi elementi aggiunti di stanchi tropi hollywoodiani che fanno sembrare il film un’interpretazione disonesta di tali eventi. Una battaglia uno contro uno con un alligatore, condurre una battaglia vittoriosa con soldati esperti come novellina sono esempi di dove il film si prende la libertà di drammatizzare. E poiché non si è concentrato sull’uomo – l’ex schiavo la cui disperazione di sopravvivere e la cui fede in Dio ha portato il peso dei suoi fardelli e lo ha spinto alla vittoria – il pubblico rimane con scene che faranno dubitare della sincerità dei fatti.

Will Smith in Emancipazione

Per un film ben girato che tenta di esemplificare l’importanza dell’uomo la cui foto della sua schiena flagellata ha contribuito a far avanzare il movimento abolizionista, fatica a farlo in modo significativo. Inoltre, il materiale non è adeguato per il talento che circonda il progetto. Charmaine Bingwa, ad esempio, interpreta la moglie di Peter, Dodienne. Il suo ruolo è semplicemente quello di esistere come ispirazione per la sopravvivenza di Peter, e le viene dato ben poco altro per fare diversamente. La performance di Smith sembra standard, senza veri momenti di rottura per supportare la pesantezza del contenuto del film. Tuttavia, è abbastanza buono da non deviare dalla brutalità dell’ambientazione del film, che è la schiavitù e la ricerca della libertà.

In definitiva, Emancipation non raggiunge mai un livello di grandezza di cui è capace. Ci sono momenti che tendono a insinuarsi in quel territorio, come le scene di guerra. Tuttavia, nel complesso, è poco cotto. Il lungometraggio di Fuqua è sicuramente ben realizzato con una colonna sonora eccellente per accompagnare le sequenze d’azione ben curate. Ma da un punto di vista narrativo, graffia a malapena la superficie dell’importanza del vero Gordon nella storia. E sfortunatamente, il film non aggiunge nulla di nuovo al genere anche quando la stessa foto che lo ha ispirato è un importante punto fermo storico.

Emancipation è uscito in sale limitate il 2 dicembre e sarà disponibile per lo streaming su AppleTV+ il 9 dicembre. Il film dura 132 minuti ed è classificato R per immagini inquietanti, forte violenza razziale e linguaggio.

Ultime News

Potenziale finestra di rilascio della stagione 5 di Stranger Things suggerita da Star

Mentre il pubblico attende con impazienza il capitolo finale dello show, Finn Wolfhard ha un'idea della finestra di...

Film biografico su Michael Jackson brutalmente condannato per aver lasciato il regista di Neverland

Dan Reed, regista del controverso documentario Leaving Neverland, condanna brutalmente l'imminente film biografico su Michael Jackson, Michael. ...

I cattivi di Terrifier 2 e Skinamarink si uniscono per inorridire nell’arte del film horror

Terrifier 2 e i cattivi di Skinamarink si sono uniti in un'inquietante fan art. Terrifier 2, presentato...

Il modo sottile in cui Gus di Breaking Bad è così terrificante secondo Esposito

La star di Breaking Bad e Better Call Saul, Giancarlo Esposito, spiega il modo attento in cui ha...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te